Detrazione ristrutturazione 2016

Il perchè dell'intervento governativo

Con la legge di stabilità 2016 sono stati praticamente riconfermati tutti i bonus previsti nel 2015; il motivo per cui gli incentivi sono stati prorogati da parte del governo è riconducibile alla buona risposta da parte dei contribuenti nel corso del 2015 che hanno investito molto in questo campo. Questo ovviamente ha avuto delle forte e positive ripercussioni nel comparto dell'edilizia, dell'arredo e di riflesso anche in ambito immobiliare in quanto molte persone hanno investito in immobili poco costosi che hanno poi ristrutturato usufruendo delle relative agevolazioni. E' bene precisare però che non tutti gli interventi di ristrutturazione rientrano tra quelli che possono godere delle detrazioni: ad esempio sono esclusi gli interventi relativi alla realizzazione di box o posti auto pertinenziali rispetto all'abitazione principale.

ristrutturare casa

UV Blacklight Torcia Elettrica, AHomePlay Ultravioletto 395nm LED Luce, Pet Urina Detector, Bed Bug Finder, Cane / Gatto smacchiatore, con 18650 batteria e caricabatterie

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€
(Risparmi 20€)


Come accedere alle detrazioni

lavori di ristrutturazione Per poter usufruire delle detrazioni è necessaria la fattura che, oltre ad indicare natura e tipo delle prestazioni eseguite, riporti anche il codice fiscale del beneficiario. E' possibile anche evitare tale indicazione purchè dalla tipologia delle prestazioni si possa risalire alla natura, qualità e quantità dei beni acquistati e da questi ci si possa ricondurre al contribuente titolare della carta in base ai dati del pagamento. In alternativa alla fattura è possibile comunque presentare anche lo scontrino fiscale.

Circa gli interventi effettuati con la finalità di riqualificazione energetica è fondamentale produrre il certificato di asseverazione, ossia quel documento redatto da un tecnico abilitato che dimostra che i vari interventi effettuati per accedere alla detrazione sono conformi ai requisiti tecnici richiesti. Oltre a questa certificazione è importante anche la conservazione dell'invio via web o tramite raccomandata con ricevuta di ritorno all'ENEA nonchè di tutte le ricevute comprovanti gli interventi realizzati e le spese sostenute.

  • tecnico caldaia La caldaia , è uno strumento che a distanza di tempo, va necessariamente sostituito. Le leggi in vigore, inoltre, relative al risparmio energetico, rendono questa operazione assolutamente obbligatoria...
  • Alcune note Ultimamente stanno prendendo piede con crescente soddisfazione e successo all’interno del nostro Paese le concezioni legate all’uso di energie pulite. A ben guardare le motivazioni alla base dello svi...
  • Alcune note Se volessimo o se fossimo chiamati ad individuare una dei primi dieci argomenti, argomenti di ampio respiro, che si stanno diffondendo con crescente successo all’interno del nostro Paese negli ultimi ...
  • Detrazioni fiscali per recinzioni e opere esterne Le detrazioni sulle ristrutturazioni edili riguardano non soltanto tutte le attività inerenti in senso stretto l’abitazione, ma si riferiscono anche a tutte quelle opere realizzate esternamente all'ed...

GlobaLink® Set di 6 ganci Porta-asciugamano, con Ventosa, Fissaggio Potente ad Aspirazione, per Parete e Porte di Casa, Bagno, Camera, Colore: Trasparente, 6 Pezzi Nuovi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€
(Risparmi 25,6€)


Tipi di bonus previsti dalla normativa

bonus ristrutturazioni Per l'anno in corso sarà possibile accedere a detrazione del 65% e del 50% previsti per lavoro di ristrutturazione edilizia e bonus mobili. Anche per il 2016 le detrazioni fiscali saranno del 65% per tutti gli interventi che avranno lo scopo di garantire una maggiore efficienza energetica mentre il limite del 50% è fissato per i lavori di ristrutturazione edilizia. Nello specifico la maggiore detrazione del 65% è prevista per le spese di sostituzione di porte e finestre, installazione di climatizzatori, pannelli solari che produrranno acqua calda, coperture che permettano di aumentare il livello di efficienza energetica. Rientrano in questo tipo di agevolazioni anche i lavori rivolti all'adeguamento antisismico della prima casa che ricadono nelle zone sismiche più pericolose.

La detrazione del 65% è estesa anche agli enti di gestione delle case di edilizia residenziale pubblica per il quale è previsto un apposito fondo stabilito in 170 milioni di euro.

In ogni caso, per tutte le opere e lavori che possono accedere alla detrazione, il tetto massimo di spesa su cui calcolare quest'ultima è stabilito in 96000 euro; per le normali spese di ristrutturazione la detrazione applicabile è del 50%. Per entrambe le detrazioni il periodo di recupero è previsto in 10 anni.


Detrazione ristrutturazione 2016: Detrazione fiscale per acquisto mobili

detrazioni casa La legge di stabilità 2016 ha prorogato anche questo tipo di agevolazione; questa si applica all'acquisto di mobili relativi ad immobili in ristrutturazione fino al tetto massimo di spesa di 10000 euro. Per acquisto di mobili si intendono tavoli, sedie, armadi, letti, divani, oggetti di illuminazione e tutto ciò che è inerente alla ristrutturazione di un immobile. Sono esclusi dalle spese inerenti la ristrutturazione i complementi di arredo quali possono essere considerati i pavimenti e le tende. Una importante novità prevista dalla legge di stabilità riguarda le giovani coppie under 35 che, pur vivendo in affitto, potranno accedere al bonus mobili che non sarà vincolato ai lavori di ristrutturazione. Il limite di spesa per accedere a questa agevolazione è compreso tra 10 e 20 mila euro ed è esteso anche all'acquisto di elettrodomestici di classe A+ o superiore come frigoriferi, congelatori, lavatrici e così via.



COMMENTI SULL' ARTICOLO