Conformità urbanistica e catastale

Conformità edile

Conformità urbanistica e catastale sono due termini molto utilizzati in ambito edilizio. Il rispetto delle normative è importantissimo, pena la completa nullità degli atti nel caso di compravendite. Secondo quanto stabilito dalla Legge numero 122 del 30/07/2010 all'articolo 19, qualsiasi immobile deve essere perfettamente idoneo e sottoposto per questo ad appositi provvedimenti comunali, primo tra tutti il Permesso di Costruire senza di cui non è possibile alcun lavoro sull'immobile. La conformità urbanistica e catastale deve vedere la perfetta corrispondenza tra lo stato dell'immobile e quello che si desume, invece, dagli atti, come le concessioni edilizie, i permessi di costruire o le DIA (ovvero le Dichiarazioni di Inizio Attività). In assenza di corrispondenza tra questi dati si parla di difformità, da cui nascono sanzioni gravissime per chi vende.
Firma contratto acquisto

2 lampadine a LED G6.35/GX6.35, 6 Watt, 49 x 5050 SMDs, bianco caldo, classe energetica A++, tensione 12 V~AC/DC, 330°, attacco pin, Bianco, G6.35, 6.0 wattsW

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,05€


Differenza tra urbanistica e catastale

Perizie tecniche immobiliari La conformità urbanistica e catastale è fondamentale quando si vuole acquistare o vendere un immobile. Chiarito, però, quale sia il significato vero e proprio di questi termini, esiste comunque una sostanziale differenza tra l'uno e l'altro. La regolarità sul piano catastale è presente nel momento in cui le planimetrie catastali coincidono con gli stati di fatto dell'immobile in questione. La regolarità sul piano urbanistico si verifica, invece, nel momento in cui gli immobili sono perfettamente corrispondenti ai titoli abilitativi rilasciati dagli uffici comunali. È necessario, dunque, passare dapprima dalla verifica del primo punto e, successivamente, da quella del secondo. La corrispondenza dei due dati permette di poter vendere in tutta sicurezza l'immobile e costituisce per l'acquirente una garanzia importantissima sulla regolarità dell'immobile scelto.

  • impianto elettrico Sappiamo benissimo che avere un impianto elettrico in una casa, ai nostri tempi, è fondamentale e imprescindibile: pensate a vivere senza luce, senza televisore, senza computer, cose ormai assolutamen...
  • Certificato di conformità La legge italiana ha affrontato, disciplinandolo, il concetto di qualità che deve essere necessariamente garantita al consumatore relativamente all'acquisto di impianti e manufatti declinando il conce...
  • dichiarazione di conformità L’emissione del modulo di dichiarazione di conformità attesta che l’impianto è stato eseguito a regola d’arte, ovvero seguendo tutte le indicazioni e le normative vigenti in materia. Questo documento ...
  • catasto La parola “catasto” ha origine da un termine greco che significa “riga per riga”. Il concetto si riferisce a una elencazione di mappe e documenti che riguardano l’insieme dei beni immobili presenti in...

Splendida copertura in acciaio inossidabile rotondo per piatto 6’’ per tutti I Termostati di seconda e terza generazione di Wasserstein

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Come verificare la conformità

Progetto immobile Prima di acquistare un qualsiasi immobile, è assolutamente fondamentale verificare che sussista la conformità catastale dello stesso. Questo è importante per non avere problemi in tempi successivi, specialmente qualora si desiderasse rivendere l'immobile. Una casa, infatti, priva delle autorizzazioni necessarie non può essere venduta ne, conseguentemente, acquistata. Innanzitutto, quindi, occorre fare il confronto con gli stati di fatto in cui si trova l'immobile e quanto è, invece, indicato sugli ultimi progetti approvati dal Comune e depositati presso gli uffici tecnici dello stesso. Potrebbe essere indispensabile avvalersi dell'aiuto di un tecnico che possa fare i dovuti controlli e nell'eventualità in cui dovesse emergere un abuso edilizio, richiedere la sanatoria per mettere tutto a posto ed in regola.


Conformità urbanistica e catastale: Figure interessate

Conformità urbanistica Durante l'importantissima fase del rogito di un immobile, sono varie le figure che ne risultano interessate: il notaio, l'acquirente ed il venditore. Dato per scontato che è compito imprescindibile dell'acquirente verificare che tutte le documentazioni dell'immobile siano a posto, nel caso si dovesse malauguratamente scoprire una difformità edilizia, l'intera responsabilità ricade in maniera esclusiva sulla parte venditrice e non, come si potrebbe pensare, sul notaio. È infatti, il venditore che, nel momento della stipula del contratto, dichiara sotto la propria responsabilità penale che l'immobile è perfettamente in regola con le normative vigenti e che è dotato di tutte le documentazioni previste. Nel caso di problematiche, l'atto di vendita può essere dichiarato nullo, si assiste alla risoluzione del contratto per colpa e a sanzioni a carico del venditore.



COMMENTI SULL' ARTICOLO