sostituzione caldaia detrazioni fiscali

sostituzione caldaia detrazioni fiscali: Sostituzione caldaia detrazioni fiscali

tecnico caldaia

La caldaia , è uno strumento che a distanza di tempo, va necessariamente sostituito. Le leggi in vigore, inoltre, relative al risparmio energetico, rendono questa operazione assolutamente obbligatoria. Esistono diverse leggi inerenti a questa specifica sostituzione, che riguardano lo sfruttamento dell’energia rinnovabile, il risparmio energetico, il rendimento dell’energia edilizia, e il rispetto dell’ambiente, Secondo questi decreti legge, gli impianti elettrici, e le strumentazioni ad essa collegati, devono essere realizzati a regola d’arte, anche per quanto concerne i consumi. Per constatare che la struttura delle caldaia sia a norma di legge, è necessario che entrino in gioco delle figure specializzate nel settore, che hanno lo specifico compito di valutare il rendimento medio stagionale della caldaia, calcolando allo stesso tempo, il fabbisogno annuale di energia. Questa dunque rappresenta la prima condizione necessaria; la seconda, riguarda il rendimento della struttura stessa, in relazione alla posizione dell’edificio e alla potenza della strumentazione. Le caldaie, vengono divise in due sezioni: a potenza maggiore o minore; le prime, di tipo C, sono definite “a tiraggio forzato”, mentre le seconde, sono definite a “tiraggio naturale”. Le caldaie di tipo B, per legge non possono essere più istallate, proprio a causa di questo particolare sistema di tiraggio naturale: questo perché questo tipo di strutture, comporterebbero lo scarico dei fumi nell’aria. Salvo in rarissimi casi, ovvero, nel caso in cui sia presente un sistema ramificato di canne fumarie, predisposto appositamente per questo tipo di impianti, non risulta possibile sostituire la caldaia con questo tipo di struttura. Le nuove leggi, prevedono il rispetto di un “attestato di certificazione energetica”, che sottolinea che l’edificio, in cui avviene l’istallazione di una nuova caldaia a condensazione, deve necessariamente essere sottoposto ad un controllo tecnico. Esistono delle detrazioni fiscali pari al cinquantacinque per cento sul totale, che valgono in modo particolare per coloro che si muniscono di questo attestato: l’edificio, viene passato in revisione, insieme a tutta la struttura energetica; in alcuni casi, il lavoro di sostituzione della caldaia, viene inglobato in quello dell’installazione dei pannelli solari e della sostituzione degli infissi, altri due elementi necessari, volti a garantire calore all’edificio. Per avere questa revisione da parte di personale qualificato, è necessario compilare un modulo, e allo stesso tempo inviare una richiesta. Tutti gli impianti vanno sostituiti con una caldaia a condensazione: questo consente una detrazione fiscale notevole; bisogna però attestare nel modulo che tipo di caldaia si possiede, le condizioni, la data di istallazione.
tecnico caldaia

Installazione di riscaldamento centralizzato caldaia flusso di riscaldamento elettrico di acqua calda di potenza 15 kw

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1399€



COMMENTI SULL' ARTICOLO