Detrazioni fiscali per recinzioni e opere esterne

Detrazioni fiscali ristrutturazioni: alcuni cenni introduttivi

Le detrazioni sulle ristrutturazioni edili riguardano non soltanto tutte le attività inerenti in senso stretto l’abitazione, ma si riferiscono anche a tutte quelle opere realizzate esternamente all'edificio. A tal proposito occorre distinguere tra opere private ed opere condominiali. Ecco di seguito indicati tutti i dettagli al riguardo.

Detrazioni fiscali per recinzioni e opere esterne

2 lampadine a LED G6.35/GX6.35, 6 Watt, 49 x 5050 SMDs, bianco caldo, classe energetica A++, tensione 12 V~AC/DC, 330°, attacco pin, Bianco, G6.35, 6.0 wattsW

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,1€


Recinzioni e opere esterne attinenti singoli edifici

Recinzioni e opere esterne L'esecuzione di recinzioni ed altre opere, quali ad esempio possono essere cancelli o muri, esterni e pertinenti a singoli edifici, consentono di avvantaggiarsi delle detrazioni fiscali oggi disponibili nelle ristrutturazioni edilizie. È anche possibile procedere a rimpiazzare i componenti di qualsiasi tipologia di struttura, ma prestando attenzione a cambiarne le caratteristiche, ovvero sia la tipologia di materiali che le dimensioni oppure i colori, tanto per citare alcuni esempi.

Rientrano tra le detrazioni fiscali attuabili anche le spese sostenute per l'installazione di un nuovo cancello elettrico oppure nel caso si proceda a sostituire integralmente quello esistente con uno completamente nuovo. Nel primo caso si rientra tra le opere di nuova realizzazione, nel secondo caso nella sostituzione con modifiche. Entrambi sono costi che possono essere portati in detrazione.

Sempre con riferimento ai cancelli, occorre sottolineare che sono altresì detraibili tutte le spese sostenute riguardanti la sostituzione di serrature e qualsiasi altra realizzazione di opere che presenti come obiettivo il prevenire qualunque azione illegale da parte di terzi.

Oltre ai cancelli, è possibile beneficiare della detrazioni fiscali per ristrutturazione anche per le spese relative alla nuova all'installazione o sostituzione di citofoni, come anche la predisposizione e la sistemazione di telecamere. A tal riguardo sono detraibili anche tutti i costi sostenuti per eseguire le singole opere murarie.

Con riferimento agli impianti elettrici, è possibile detrarre i lavori esterni riguardanti nuove installazioni o per modifiche concernenti la sua messa a norma.

Rientrano anche nelle detrazioni fiscali per ristrutturazione tutte le somme erogate per la realizzazione di una nuova pavimentazione esterna all'edificio o in caso di sua sostituzione. In quest'ultimo caso sarà necessario modificare sia l'area di pavimentazione che l'utilizzo dei materiali.

E' possibile far rientrare tra le detrazioni anche tutte quelle spese riguardanti l'esecuzione di una via privata asfaltata e di una eventuale costruzione di marciapiede dalla quale si avrà accesso nella proprietà.

In caso di nuove opere o di realizzazione di una nuova rete fognaria che presenta diverse dimensioni o modifiche ai percorsi preestitenti, è possibile detrarre i costi sostenuti.

Si può ricorrere alle detrazione fiscali anche per la realizzazione di scale esterne oppure per la modifica di una già esistente, variando alcuni elementi, come ad esempio una diversa pendenza o forma. Cambiare anche i singoli gradini, sostituendoli con altri di differente aspetto e dimensione, è una operazione che potrà rientrare tra quelle che potranno essere portati in detrazione.

Infine tutti coloro che risultano fortunati di essere proprietari di una bella piscina nel proprio giardino, potranno scontare fiscalmente tutti i costi relativi alla sua ristrutturazione, prestando sempre attenzione a cambiare la tipologia di materiali in modo da modificare gli originari elementi.

  • recinzione giardino Il fai da te è un hobby che stà riscuotendo sempre più successo, e che è sempre più praticato nel mondo, in particolare per i vantaggi che esso offre a chiunque lo pratichi. Prima di parlare dei vanta...
  • recinto giardino in legno Ogni abitazione che si rispetti ha degli opportuni mezzi di sicurezza, utili per tenere lontani malintenzionati che vorrebbero entrare nella propria casa o in qualsiasi altro edificio. In genere, il t...
  • recinzione giardino in legno Attraverso il fai da te è anche possibile occuparsi di giardinaggio, un’ operazione che molti scelgono per i molteplici vantaggi che questa operazione è in grado di apportare a chi se ne occupa. Colti...
  • cancelletto in legno Chissà quante volte nei film abbiamo visto le tipiche case con la recinzione di legno intorno a piccoli giardini o immense aiuole, ed abbiamo sognato di averle anche noi. La particolarità e lo stile d...

LIGHTEU, 2x 6W, E27, Wi-Fi multicolore di RGB lampadina a LED con un tocco controllato a distanza, MILIGHT originale, bianco caldo, dimmerabile, che Cambiano Colore lampadina

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31€


Detrazioni fiscali per recinzioni e opere esterne: Recinzioni e opere esterne condominiali

Per quanto concerne le opere esterne condominiali, le detrazioni fiscali edilizie per ristrutturazione sono consentite in tutti i casi in precedenza elencati per la parti private. A queste se ne aggiungono diverse altre, come ad esempio le spese che rientrano nella manutenzione ordinaria. Qualsiasi riparazione effettuata oppure la modifica di alcuni componenti, come ad esempio una diversa forma o un differente utilizzo dei materiali rispetto a quello preesistenti. Esempi tipici sono la sostituzione di portoni oppure le spese sostenute per procedere alla riparazione dell'impianto fognario.

Per accedere alle agevolazioni fiscali riguardanti le ristrutturazioni edilizie è utile rivolgersi ad un professionista o tecnico abilitato che potrà predisporre tutta la documentazione richiesta e seguirvi passo dopo passo nell'iter burocratico.



COMMENTI SULL' ARTICOLO