Levigatrici

Perchè conoscerle:

Spesso si sceglie di occuparsi di determinate attività, attività attraverso le quali è possibile rilassarsi, alleggerire un po' la propria mente, imparare tecniche nuove divertendosi e, da cui è possibile trarne moltissimi vantaggi, di cui il primo è sicuramente la soddisfazione di aver svolto un buon lavoro. Il fai da te comprende moltissimi campi, tutti altrettanto utili e creativi, tra cui quello della bigiotteria, del giardinaggio e così via. Ovviamente, è possibile anche occuparsi di costruzioni e ristrutturazione di determinati ambienti, quindi del settore “edile” dei fai da te. Attraverso questo settore, è possibile prendersi cura della propria abitazione e non solo, addirittura costruire determinati ambienti con le proprie mani, o anche modificarli, rimodernali, cambiarvi i pavimenti o ridipingerli e così via, ma ovviamente è possibile fare le stesse anche anche in ambienti diversi dalla propria abitazione, tra cui un esempio è il proprio giardino: è possibile costruire un muretto divisorio, oppure un ripostiglio per gli attrezzi e via dicendo. Naturalmente, tutte queste operazioni non possono essere eseguite senza alcuna cognizione di causa: bisogna sapere quali sono le tecniche da utilizzare, quali sono i tempi da rispettare, quali sono i materiali con cui si ha a che fare, quali sono i loro limiti e le loro potenzialità, in quale contesto rappresentano l' ideale, e quali sono gli strumenti che si utilizzano, come vanno utilizzati, con quale fine e su quale tipo di materiale. Tutto ciò, ovviamente, per garantire un lavoro svolto bene e, sopratutto, in modo sicuro: un ambiente è sempre praticato anche da persone che, qualsiasi sia il fine per il quale è stata edificata la struttura, non devono mettere a repentaglio la propria incolumità per usufruirne. Spesso, nel fai da te nelle costruzioni e ristrutturazioni, si viene a contatto con le levigatrici, utensili elettrici utilizati per la levigatura dei materiali e delle strutture. E' importante saperle utilizzare perchè spesso rappresentano un mezzo valido per raggiungere un esito soddisfacente in un lavoro.

Cosa sono:

Quando si parla di levigatrici, si parla di strumenti elettrici che vengono utilizzati per levigare, quindi nei processi finali di costruzione o di ristrutturazione di determinate superfici. Le levigatrici possono essere utilizzate su tantissimi materiali, tra cui la ceramica, il legno o anche il metallo e, attraverso il loro aiuto, è possibile raggiungere una forma ed una precisione migliore delle strutture di cui ci si occupa. Per svolgere il proprio ruolo ovviamente le levigatrici sono in grado di effettuare dei tagli indefiniti che permettono di pareggiare la superficie. Tali tagli vengono effettuati da una componente della levigatrice, chiamata levigatore. Quest' ultimo, per ottenere il potere di levigare, è formato da una pietra abrasiva o semplicemente dalla polvere di quest' ultima, anche se in passato veniva utilizzata la polvere di pietra pomice (quindi, il processo veniva chiamato pomiciatura). Ovviamente, a seconda del tipo di macchina, lo strumento può effettuare la levigatura ruotando o effettuandola in modo lineare lungo un' asse.

levigatrice

BLACK+DECKER KA161BC-QS Levigatrice Mouse 55 W, con Sacca di Nylon ed Accessori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,1€
(Risparmi 11,51€)


Manutenzione:

levigatrice fai da teUn macchinario, per dare il meglio di se, deve essere tenuto sempre al meglio delle sue potenzialità: questo vuol dire che, chi ne fa uso, deve averne cura, avendo un occhio di riguardo per ogni componente di quel determinato attrezzo: é risaputo, infatti, che anche una piccola componente può avere un' importanza notevole all' interno di uno strumento, e che quindi il suo malfunzionamento potrebbe causare il malfunzionamento di tutto l' attrezzo. E' quindi necessario informarsi su quali sono i materiali o anche le tecniche da utilizzare per la manutenzione dei propri attrezzi da lavoro e munirsene. Per quanto riguarda la levigatrice, ad esempio, bisogna sapere che questa, se non si effettuano dei piccoli accorgimenti, potrebbe incepparsi anche continuamente. Questo perchè, durante ogni lavorazione, essa rimuove dalla superficie che leviga dei pezzi, anche piccoli, di materiale. Tali pezzi possono incastrarsi nella macchina e causarne l' icceppamento. Pertanto, è bene rimuovere tali pezzi quando la macchina è spenta, oppure aspirarli. Inoltre, è sempre bene utilizzare dell' olio lubrificante, che permette di limitare l' atrito che c'è tra le varie componenti della macchina e anche per assicurarsi una rimozione completa dei residui della levigatura.

  • bricolage Il bricolage, comunemente chiamato anche “fai da te”, consiste nell' occuparsi di tanti vari lavori manuali senza vestire le vesti di un professionista. Il bricolage può, infatti, essere annoverato tr...
  • levigatrice Spesso si sceglie di occuparsi di determinate attività, attività attraverso le quali è possibile rilassarsi, alleggerire un po' la propria mente, imparare tecniche nuove divertendosi e, da cui è possi...
  • levigatura del parquet Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di tantissime operazioni, ognuna delle quali è in grado di attirare un determinato tipo di persona. Vi sono infatti gli amanti delle piante che possono oc...
  • Le levigatrici per muri sono degli elettroutensili dotati di un impugnatura , un corpo motore ed un supporto rotante sul quale è inserita la carta abrasiva o dei dischi abrasivi. Lo scopo di questo el...

Einhell Levigatrice Orbitale TH-OS 1520

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,95€


Levigatrici: Tipologie:

le tipologie di levigatrice presenti sul mercato sono varie, ognuna con una caratteristica che permette di effettuare un lavoro migliore su un determinato tipo di superficie rispetto ad un' altra macchina. La levigatrice per muri è una tipologia di levigatrice che, come dice anche il nome, è particolarmente adatta per levigare intonaci, per rimuovere sbavature del cemento, per pareggiare irregolarità presenti su un muro, per rimuovere residui di collanti o per scrostare strati di vernice. Le levigatrici orbitali sono invece dotate di carta abrasiva posta su un portacarta, che viene spostato di qualche millimetro da un eccentrico ogni volta che ruota. Si tratta di levigatrici particolarmente pratiche e facili da utilizzare, idonee a lavori di ristrutturazione da parte di chi si occupa di fai da te o per un falegname, ma per i lavori più grandi e impegnativi non è proprio l' ideale. Le levigatrici per il parquet sono levigatrici che, invece, permettono di livellare pavimenti di legno. Esse possono essere anche noleggiate presso negozi specializzati, permettono di lavorare in assoluta sicurezza e sono facili da utilizzare. Consentono la levigazione tramite un nastro abrasivo e non producono polvere, perchè dotate di sistemi di aspirazione. La levigatrice a nastro è un attrezzo utilizzati sopratutto per lavori impegnativo. Essa è dotata di una carta abrasiva che viene fatta correre su due rulli, uno dei quali tende il nastro abrasivo. Questo tipo di levigatrice permette un lavoro veloce anche su superfici vaste.



COMMENTI SULL' ARTICOLO