Carriola a motore

Carriola a motore

Le carriole a motore se paragonate a quelle tradizionali, presentano numerosi vantaggi come ad esempio una migliore capacità da carico. Le carriole dotate di cingoli riescono a raggiungere senza troppe difficoltà luoghi impervi e terreni assai scoscesi.

Le carriole a motore facilitano il lavoro manuale e vengono adoperate per trasportare senza alcuna fatica materiali edili o cose di altra natura.

Attualmente quelle disponibili sul mercato possono avere ruote gommate oppure cingolate ed essere dotate di un motore a scoppio oppure elettrico. Spesso le carriole alimentate elettricamente dispongono di una batteria di accumulo che ne facilita gli spostamenti. Le carriole a motore a scoppio adoperano quello a due tempi alimentato a miscela e sono dotati di freni e un acceleratore attraverso il quale è possibile modulare la velocità di avanzamento a seconda delle proprie esigenze.

esempio di carriola a motore

Carriola a Cingoli con motore benzina 9 CV OHV 270 cm3, capacità 500 kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 3083,2€


Carriole a motore

carriola a motore Ultimamente i modelli più richiesti di carriola motorizzata sono tutti dotati di cassone ribaltabile per velocizzare le operazioni di scarico dei materiali trasportati.

Le capacità di carico delle carriole a motore variano da un minimo i 300 chili ad un massimo di 500 per i modelli più grandi e robusti anche se esistono carriole particolari che riescono a supportare finanche a 800 chili di peso.

Le carriole a motore sono un’innovazione tecnologica che risale a non molti anni fa che ha permesso all’uomo di veder alleviata la fatica che doveva affrontare ogni qualvolta si apprestava a trasportare materiale con quella tradizionale che grava quasi tutto il suo peso sulle braccia del conducente.

    GARDENITALIA MC 85 RH MOTOCARRIOLA SEMOVENTE MOTORE HONDA MADE IN ITALY

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 720€


    Carriole a motore cingolate

    Carriole a motore cingolate Le carriole cingolate motorizzate sono state lanciate sul mercato già da diversi anni e le loro vendite non hanno subito grandi inflessioni nel corso degli anni ma si sono mantenute pressoché stabili.

    Questa particolare tipologia di mezzi in linea di massima hanno cassoni ribaltabili che adoperano sistemi idraulici estremamente semplici ma funzionali. I cingoli permettono di inerpicarsi su diverse tipologie di terreno e anche su quelli piuttosto accidentati si possono muovere abbastanza agilmente sena dover andare incontro a particolari difficoltà tecniche. Queste carriole talvolta possono essere dotate di betoniere grazie alle quali possono assolvere a più di una funzione contemporaneamente. Vengono alimentate o da un motore a scoppio o in alternativa da uno elettrico dotato di batterie ricaricabili. Dato l’elevato costo da affrontare per acquistare una carriola del genere, è bene ponderarne preventivamente l’effettiva necessità per nn trovarsi poi ad avere un articolo che non si riesce a sfruttare al meglio. Le carriole a motore cingolate possono essere molto utili nel caso in cui si abbia un terreno a disposizione nel quale bisogna trasportare letame oppure può essere adoperata per raccogliere verdure e portarle fino alla strada asfaltata. Sono utili anche per far arrivare fino nel centro dei paesini di montagna dove l’accesso ai mezzi quali auto o camion è vietato, materiali per costruire o ristrutturare le abitazioni o altre tipologie di ambienti.


    Carriole a motore elettriche

    Carriole elettriche Le carriole elettriche assomigliano per aspetto alle tradizionali carriole ma al di sotto del loro cassone realizzato in acciaio inossidabile c’è un motore elettrico. La loro capacità di carico è compresa fra i 150 e i 250 chili quindi riescono a trasportare quantitativi decisamente inferiori rispetto alle carriole dotate di motore elettrico. Possono essere adoperate in terreni pianeggianti oppure di mezza collina . Questo tipo di carriole inquinano molto meno sia dal punto di vista delle emissioni di CO2 che considerando la loro rumorosità che praticamente è molto vicina allo zero.

    La carriola elettrica dispone di un motore integrato posizionato nella ruota che viene alimentato da due batterie da dodici volt ciascuna ricaricabili dalla rete elettrica di casa che sono collocate al di sotto del cassone. Offrono al mezzo un’autonomia media di quattro o cinque ore anche se la carriola è caricata al massimo della sua capienza.

    Le carriole a motore elettriche, proprio grazie alla loro silenziosità, possono essere utilizzate anche in quei luoghi soggetti al rispetto dell'ora del silenzio senza incorrere in multe salate.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO