Zappa

Panoramica generale degli attrezzi per il giardinaggio:

Occuparsi di fai da te spesso vuol dire occuparsi anche, o unicamente, di giardinaggio. Il giardinaggio, d’ altronde, è un hobby molto aprpezzato per varie ragioni, e in particolare per i notevoli risultati che si riescono ad ottenere, non solo nella salute delle piante, ma soprattutto per il proprio benessere e per la valorizzazione del paesaggio che ci circonda. Il giardinaggio, infatti, è uno di quegli hobby che ha vari scopi, e infatti permette all’ uomo di ottenere vantaggi in più ambiti. Infatti, ad esempio, occupandosi delle proprie piante è possibile vederle rigogliose e belle, e questo comporta anche che, attraverso di esse, si possa abbellire uno spazio, che sia il proprio cortile, la propria casa, il proprio balcone, la propria veranda ecc. Inoltre, vedere crescere sane e forti le proprie piante grazie al proprio intervento ci permette di essere molto soddisfatti nel nostro lavoro, quindi di aumentare la nostra autostima. Con i colori dei fiori e delle piante più particolari, poi, è possibile risollevare il proprio umore: è testato, infatti, che il giardinaggio, praticamente anche per gli stessi motivi della cromoterapia, ha dei particolari effetti sul sistema nervoso. Sempre grazie al giardinaggio, poi, è possibile creare degli ambienti che prima non si possedevano, o di cui si godeva soltanto a metà: ad esempio è possibile creare un luogo nel proprio giardino in cui godere della natura e, allo stesso tempo, passare dei momenti della propria giornata in tranquillità. Particolarmente importante, in questo caso, è anche l’ arredamento del giardino, grazie al quale si può rendere molto più vivibile del normale lo spazio di verde che si possiede: ad esempio, è possibile arredare il proprio giardino con una piscina, che sia interrata o gonfiabile, cosa che permette a tutta la famiglia di rinfrescarsi durante le ore calde delle giornate estive e primaverili, mentre ad esempio è possibile scegliere dei gazebi sotto ai quali inserire un tavolo con delle sedie per trascorrere all’ esterno, ma all’ ombra (magari anche di un albero per stare più freschi), i pasti da consumare durante la giornata. Oppure è possibile inserire dei tavolini bassi con qualche divanetto, per creare un piccolo salotto esterno in cui accogliere i propri ospiti, offrendo loro un’ atmosfera chic e molto piacevole, ove sorseggiare il te o il caffè il felice compagnia.

Insomma, davvero tante sono le cose che è possibile fare occupandosi di giardinaggio, ma anche in questo caso bisogna non dimenticarsi che, soprattutto con le piante, ma anche in tutti gli altri settori, bisogna operare avendo cognizione di causa: prima di compiere qualsiasi gestio, bisogna essere sicuri di come eseguirlo e del fatto che sia positivo per il risultato finale. In particolare nel giardinaggio, bisogna ricordarsi che, avendo a che fare con dei veri e propri esseri viventi, ogni minimo gesto deve essere motivato da una precisa necessità: tutte le pratiche colturali, infatti, non devono essere eseguite quando e perché se ne ha voglia, ma soltanto se è la pianta che ne necessita, e soprattutto quando la pianta ne ha bisogno: le piante infatti, hanno dei precisi ritmi biologici, che l’ uomo deve rispettare quando decide di coltivarla, altrimenti tutti i suoi sforzi saranno non solo inutili, ma anche controproducenti.

Per occuparsi di giardinaggio, soprattutto se si possiede un grande giardino, può diventare indispensabile avere i giusti attrezzi.

Generalmente gli attrezzi per il giardinaggio non sono moltissimi, ma sono molto utili per terreni molto estesi. SI tratta di attrezzi che possono servire anche per più scopi e in più ambiti, per ottimizzare il terreno e le sue prestazioni, o per aumentare la produttività e la salute di una pianta.

Gli attrezzi più importanti sono quelli che servono per vangare il terreno, piantare, innaffiare, concimare e potare le piante, ma anche quelli per fare compostaggio, raccogliere le foglie ed effettuare la manutenzione di un eventuale forno, barbecue o piscina possono diventare indispensabili.

Se comunque si possiede un giardino abbastanza piccolo, risulta conveniente avvalersi di attrezzi manuali,che sicuramente economicamente sono più a buon mercato rispetto a quelli elettrici o comunque motorizzato.

SIcuaramente, se si ha un giardino con il prato, e delle siepi, un acquisto indispensabile è il tosaerba, che sia manuale o elettrico (ovviamente anche in questo caso in funzione della grandezza del giardino), e altrettanto utile può rivelarsi essere l’ arieggiatore, che assicura al prato un buon drenaggio e lo libera dalle erbacce. Se si posseggono siepi, poi, è anche necessario un tagliasiepi, manuale o alimentato elettricamente o anche con un motore a scoppio: questo, infatti, permetterà di limitare e regolare la crescita delle proprie siepi, secondo le proprie esigenze e preferenze.

Per quanto riguarda gli interventi di potatura, che normalmente dovrebbero eseguirsi in un giardino, essendo gra di loro le piante differenti, gli attrezzi di cui munirsi sono vari: Si parte dalle semplici forbici da potatura, forbici molto resistenti e con l’ impugnatura particolarmente spaziosa, che servono per asportare piccoli rametti dalle piante, per passare poi alle cesoie, ovvero elementi che permettono di recidere rami più grossi, e la sega, che permette di rimuovere anche tronchi, a seconda della sua grandezza. Se si posseggono delle piante particolarmente alte, come ad esempio degli alberi, possono risultare utili anche gli svettatoi, che permettono di tenere sotto controllo la chioma degli alberi.

Per la lavoraione del terreno, sono invece utili la vanga e la zappa, motorizzate o meno, che servono per preparare il terreno a ricevere la semina, mentre invece il rastrello serve per raccogliere le foglie e livellare il terreno. Infine, possono essere utili bidoni per il compostaggio, ovvero bidoni che permettono di creare , apartire dagli scarti stessi del giardino e spesso della tavola, il concime per le piante.

Ovviamente, poi, a seconda delle proprie specifiche esigenze, a questi si andranno ad aggiungere o a togliere degli attrezzi.

Si ricorda, comunque, che in ogni caso gli attrezzi per la cura del giardino devono essere sempre puliti, e lubrificati almeno per quanto riguarda le parti mobili, per assicurare la loro funzionalità e durata nel tempo, e inoltre per evitare che le piante possano essere infettate dal loro utilizzo.

Silverline GT52 Zappa da Scavo, 1350 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,46€


Caratteristiche generali:

La zappa è un attrezzo agricolo molto antico, che dapprima nasce come attrezzo manuale ma che poi diviene anche motorizzato, con il tempo , tant’è vero che oggi in commercio è anche possibile reperire le motozappe. Quello della zappa è un lavoro molto utile in giardino, perché permette all’ agricoltore di estirpare erbe inutili e/o nocive al terreno e alle altre piante, e quindi permettere al terreno e alle proprie piante di cresce in maniera sana e in perfetta salute. La vanga è costituita da un lungo manico, in genere di legno, ma che può essere anche in materiale metallico (sconsigliato però per la difficoltà di utilizzo e per il peso) o di materiale plastico. La lama, invece, la cui funzione è quella di sollevare zolle di terra e rivoltarle, è molto robusta ed è in ferro, spesso di forma trapezoidale o triangolare, o anche quadrata. Il manico in genere varia dai 35 ai 70 centimetri,e va scelto in base alla propria altezza, in modo tale da assicurare a se stessi un pratico utilizzo di questo strumento.

  • motozappa per giardinaggio Molti sono gli strumenti che risultano necessari e utili per la coltivazione di un giardino, ognuno dei quali ha uno scopo ben preciso: ve ne sono alcuni che servono nella lavorarazione del terreno, ...

Silbor - zappa e rastrello.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,46€
(Risparmi 0,15€)


Tipologie:

Esistono in commercio varie tipologie di zappa. La zappa è un attrezzo molto antico, conosciuto già all’ epoca degli antichi romani, ed è forse, anzi probabilmente, più antica anche di questi ultimi. Si tratta di un attrezzo, però, che con il passare del tempo, come tutte le altre cose, ha conosciuto anche la nascita di “variazioni” sul mercato, indispensabili per permettere il soddisfacimento di tutte le esigenze da parte di chi la utilizza. E’ per questo che, oltre alla comune zappa (le cui caratteristiche sono state descirtte nel paragrafo precedente), esistono altri due tipi di zappa, che sono lo zappone e la zappetta.

Lo zappone, come dice anche il nome, è una zappa le cui caratteristiche e dimensioni sono di portata maggiore rispetto alla normale zappa: esso infatti è molto più robusto, la lama è più lunga e più appuntita, e viene utilizzato per lavorare i terreni molto duri e particolarmente sassosi. E’ utile soprattutto nell’ estrazione dei tuberi, come ad esempio le patate. Il suo utilizzo ovviamente è meno pratico rispetto alla zappa, sorpatutto perché com’è ovvio il suo peso è notevole, ma spesso è indispensabile per la lavorazione di quei terreni che sono particolarmente aridi e duri.

La zappetta, invece, è un tipo di zappa più leggera e più piccola, che serve soprattutto per la lavorazione di piccolissimi appezzamenti di terra, come ad esempio orti casalinghi, o anche per la lavorazione del terreno delle piante in vaso, soprattutto per l’ estirpazione dell’ erba nociva. Questo tipo di zappa viene anche chiamata marrello, ed ha un’ angolazione di quarantacinque gradi rispetto al manico, che serve per fare solchi e ricalzare verdure e tuberi.


Zappa: Motozappa:

come già detto prima, con il passare del tempo è stato sviluppato un tipo particolare di zappa, che è appunto la zappa motorizzata, utile soprattutto quando si possiede un appezzamento di terra molto vasto, e lavorarlo con la zappa normale richiederebbe troppa fatica e troppo tempo. Per appezzamenti di terra comunque non troppo estesi, si possono utilizzare però le motozappe di dimensione e capacità lavorative contenute, utili soprattutto per i fai da te, che vengono offerte ad un prezzo minimo di circa 200 euro per un prodotto di importazione, e limitate prestazioni, mentre di almeno 400 – 500 euro per un prodotto molto più affidabile e di marche conosciute e apprezzate. Queste zappe, comunque, consentono di ottener euna lavorazione del terreno ad una buona profondità, e una buona lavorazione del terreno, anche se in genere questa operazione di zappatura va fatta seguire da un’ operazione di rastrellatura, che serve per livellare il terreno, eliminando le malerbe o le erbe infestanti, già rimose da lami rotanti della motozappa.



COMMENTI SULL' ARTICOLO