Annaffiatoio

Caratteristiche principali

L’annaffiatoio è un utensile di tipo agricolo nel quale si mette l’acqua da adoperare per irrigare a pioggia piante o fiori. Gli annaffiatoi sono suddivisi in quattro parti ovvero serbatoio, condotto di uscita, impugnatura e diffusore. Il serbatoio è la parte principale che deve contenere l’acqua eventualmente addizionata a concimi liquidi e al contempo deve bilanciare l’insieme per permettere all’innaffiatoio di stare in piedi da solo sia vuoto che pieno.

Il condotto di uscita dell’acqua è l’apparato che consente all’acqua di essere portata fino al diffusore a pioggia istallato ad una sua estremità. Il diffusore bucherellato deve avere fori non troppo grandi per consentire una bagnatura omogenea e delicata delle piante senza causare danni alle foglie o ai fori delle stesse. Infine l'ultimo elemento di un annaffiatoio è l’impugnatura. Per essere adoperata con estrema facilità e risultare particolarmente comoda è meglio che sia di tipo ergonomico.

Gli annaffiatoi spesso, oltre che ad una funzione prettamente pratica, possono divenire dei veri e propri oggetti d’arredamento che possono rendere più piacevole alla vista un ambiente esterno in perfetto stile country.

Gli annaffiatoi vengono realizzati con diverse tipologie di materiali. Quelli più moderni sono fatti con materiale termoplastico e si trovano in commercio in qualsiasi colorazione si desideri. Fino a non molti anni fa venivano unicamente realizzati con ferro zincato e talvolta potevano essere verniciati con tinte che potessero proteggere l’utensile dall’ossidazione. Attualmente quelli in materiale zincato vengono sempre più spesso adoperati come oggetti da decoro piuttosto che per irrigare le piante.

Le capacità degli annaffiatoi variano da un minimo di 0,50 litri fino ai 10 litri. A volte è possibile trovarne alcuni che arrivano addirittura ai 17 litri.

Caratteristiche principali annaffiatoio

Emsa 572151200 Fuchsia, Annaffiatoio, 1,5 L, colore: Bianco opaco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,98€


Come scegliere un annaffiatoio

scegliere un annaffiatoio Prima di acquistare un nuovo annaffiatoio bisogna ben ponderare la quantità di piante che si devono bagnare e adattare la capienza dell’articolo alla quantità di acqua che dovrà contenere. I numerosi modelli di annaffiatoi disponibili attualmente sul mercato possono soddisfare qualsiasi tipo di esigenza sia dal punto di vista di stile, che di capienza e di estetica. Gli annaffiatoi realizzati in plastica sono quelli più richiesti perché offrono numerosi vantaggi se paragonati alle altre tipologie. Infatti sono molto resistenti e anche se lasciati esposti costantemente agli agenti atmosferici non si rovinano rapidamente. Possono essere colorati con qualsiasi tonalità e hanno forme diverse per assecondare le modalità d’impiego al meglio. È possibile acquistarli sia nei negozi di agraria che di articoli per giardinaggio oppure nei comuni supermercati e sono quelli che costano meno di tutti.

Gli annaffiatoi più eleganti e preziosi sono quelli realizzati in materiale zincato e possono divenire anche un regalo speciale con cui omaggiare una persona cara che si diletta nel coltivare piantine sul balcone di casa o nel giardino.

Ogni tipologia di pianta ha bisogno di una diversa modalità di innaffiatura quindi prima di acquistare un innaffiatoio è meglio valutare attentamente come sia opportuno irrigare le proprie piante e sceglierne uno che possa assolvere al meglio la funzione desiderata. Alcune piante necessitano di essere innaffiate sulle foglie e in tal caso è opportuno preferire un annaffiatoio con un diffusore molto ampio con molto buchi sottili mentre se si ha la necessità di innaffiare le piantine soltanto sulla terra che circonda il fusto è meglio optare per uno che sia addirittura privo del caratteristico diffusore a pioggia.

    Gardman 34882 Annaffiatoio Metallico, Tweed Antico

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,29€
    (Risparmi 0,7€)


    Annaffiatoio: Costi degli annaffiatoi

    annaffiatoi I costi degli annaffiatoi sono molto variabili e dipendono dal materiale con il quale vengono realizzati e dal modello che si vuole acquistare. Ovviamente quelli meno dispendiosi sono quelli di plastica dalle dimensioni contenute mentre quelli dai prezzi più elevati sono quelli che si adoperano come decorazione per la casa dipinti a mano o che hanno altri raffinati ornamenti. Non sempre però gli annaffiatoi in plastica sono quelli meno onerosi. Alcuni modelli di design immessi sul mercato da aziende prestigiose possono avere costi assai elevati paragonabili a quelli decorati a mano. in linea di massima si può comperare un piccolo innaffiatoio di plastica per un prezzo inferiore ai cinque euro mentre quelli più costosi di design possono arrivare a costare anche un centinaio di euro.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO