Stanza studio in casa, come ricavarla

Perchè una stanza studio in casa

Una stanza studio in casa è una soluzione pratica e funzionale che risulta fondamentale per studiare o per lavorare al di fuori degli orari d'ufficio: in questo modo è anche possibile sbrigare pratiche e incombenze a casa e coniugare meglio lavoro e famiglia. Nella maggior parte dei casi si crea semplicemente un angolo studio in uno degli ambienti domestici a disposizione, ad esempio il soggiorno o la camera da letto. Se invece si dispone di un locale in più perché la metratura dell'abitazione è sufficientemente grande, si può adibirlo specificatamente a sala studio. La decisione di dove posizionare la stanza studio in casa e come ricavarla dipende anche dall'uso che si fa di questo locale: se è solo familiare o personale, la sua collocazione rispetto agli altri locali dell'immobile risulta priva di importanza. Infatti è indifferente che lo studio sia vicino alla cucina o alla camera da letto: l'importante è che sia tranquillo e attrezzato. Se invece la stanza ha un uso professionale e vi si ricevono i clienti, deve avere un accesso separato e riservato, senza comunque invadere gli spazi domestici.

esempio di studio in casa

Basketball Slam Dunk giocatore americano di sport Wall Stickers palestra di casa decalcomanie di arte disponibile in 5 dimensioni e 25 colori Piccolo Verde muschio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 33,99€


La stanza studio in casa: come ricavarla

angolo studio in casa Quando si progetta la stanza studio in casa e come ricavarla si deve tener conto di diversi fattori: in primo luogo si valutano le dimensioni e l'orientamento, quindi si passa all'arredamento indispensabile e a quello consigliato. Lo spazio minimo è di 9 metri quadri: infatti non occorre un locale di grandi dimensioni ma di un ambiente sufficiente a ospitare gli arredi indispensabili. In secondo luogo va considerato l'orientamento della stanza: se si tratta di uno studio usato non di frequente, questo fattore non è così importante. Invece se la stanza studio è un luogo fondamentale per il proprio lavoro è necessario avere un'ottima illuminazione naturale, che si ottiene con il giusto orientamento. Si consiglia un'esposizione a sud, ma in alternativa vanno bene anche quelle a sud-ovest e a sud-est: nel primo caso la luce migliore si ha a partire da mezzogiorno, nel secondo durante la mattina. Non si possono adibire a studio le stanze orientate a est nei paesi settentrionali e quelle esposte a ovest nei paesi meridionali; in qualunque situazione è da evitare l'esposizione a nord.


  • Studio in casa In un caso del genere, realizzare uno studio è certamente abbastanza semplice da ricavare, soprattutto se in casa non ci sono figli o se c'è un piccolo ambiente in più. Lo studio deve essere un ambien...
  • angolo studio La scelta della posizione è fondamentale. Un angolo studio deve essere ben illuminato, lontano dalle zone di passaggio e non troppo vicino ai termosifoni.Se posizioniamo la scrivania accanto ad un...
  • mobili shabby chic Lo Shabby Chic è uno stile di arredamento. Letteralmente shabby significa trasandato, logoro, consumato.La tendenza per questo tipo di arredamento, che parte dal recuperare vecchi mobili e oggetti p...
  • casa a pois Lo stile a pallini è nato con la pop art agli inizi degli anni 60 e negli anni 90 è stato ripreso da una nuova cultura chiamata neo pop, che fa riferimento ai rappresentanti storici del primo moviment...

Pannello dogato Cabina armadio guardaroba arredamento negozi BLU CARAIBI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 42,7€


Cosa non può mancare in una stanza studio

ufficio in casa Vi sono alcuni arredi che non possono mancare all'interno di una stanza studio: fondamentale è la scrivania, che rappresenta il piano di lavoro. Deve essere spaziosa e integrata da una seduta ergonomica e comoda; in più va posizionata nel modo migliore, così che riceva bene la luce naturale. Ad esempio, se la stanza studio ha una sola finestra, si posiziona la scrivania perpendicolare ad essa; nel caso vi siano due finestre, la scrivania può essere posizionata ovunque ma sempre in modo da dare le spalle a uno degli infissi. Per quanto riguarda l'organizzazione dello spazio di lavoro, questo deve rispondere alle proprie esigenze: molti modelli integrano il piano con cassettiere, scomparti per la cancelleria e mobili classificatori. In ogni caso la scrivania deve essere alta almeno 75 centimetri (più del tavolo da pranzo) e la sedia e il piano devono essere distanti 25 centimetri almeno. La seduta è un altro elemento indispensabile: va scelta in funzione all'uso e deve essere regolabile nell'inclinazione dello schienale e in altezza.


Stanza studio in casa, come ricavarla: Arredare una stanza studio

arredamento per studio in casa Per completare l'arredo della stanza studio servono poi una libreria capiente o un certo numero di mensole in cui ospitare libri e documenti; in alternativa si può optare per una cassettiera capiente. Questo vale nel caso che non si abbia una scrivania moderna dotata di tutti gli spazi necessari integrati. Infine non bisogna tralasciare un sistema di illuminazione che integri o sostituisca la luce naturale di sera: le soluzioni migliori prevedono l'uso di faretti o di un lampadario centrale nella sala. Per illuminare direttamente il piano di lavoro si impiega una lampada da tavolo orientabile.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO