Cavalletto per dipingere

Cavalletti per dipingere e arredare

Il cavalletto per dipingere è un accessorio che non può assolutamente mancare nello studio di un pittore. Esso serve per sostenere la tela nel corso della realizzazione del quadro, e per questa ragione deve in primo luogo possedere caratteristiche di solidità e compattezza. Tuttavia negli ultimi anni i cavalletti per dipingere non si trovano più soltanto negli atelier o nelle mostre, ma anche negli studi fotografici o nelle case private. Non è raro, inoltre, trovarsi davanti a quest'oggetto, nudo, posto in dato luogo non più a sostenere una tela, ma ad arredare e ad abbellire. Bisogna dunque fare una distinzione tra un cavalletto per dipingere in quanto tale, utilizzato da pittori o aspiranti tali, come sostegno per le loro tele; e il cavalletto pensato e realizzato come oggetto di design, concepito per essere esposto singolarmente.
Cavalletto da studio

Artina® Cavalletto professionale per dipingere Lyon - 60x70x180cm - legno massello di faggio - per pittura ad acquerello

Prezzo: in offerta su Amazon a: 84,99€


Tipologie di cavalletto per dipingere

Cavalletto per dipingere da tavolo Al di là dell'uso che se ne intende fare, possiamo dire che esistono cinque modelli di cavalletto per dipingere, ognuno dei quali assolve a specifiche funzioni. In base alle sue caratteristiche infatti un cavalletto per dipingere può essere da tavolo, da studio, da esposizione o a cassetta. Tra questi quelli che meglio fungono da oggetto di arredamento, sono quelli da studio e da esposizione. Un cavalletto da studio generalmente è quello di dimensioni maggiori, ed è concepito per restare sempre nella stessa stanza, o comunque (nel caso di cavalletti con ruote) per essere spostati di poco. Quelli da esposizione hanno forma a lira e sono adatti per poggiarci i quadri non appena terminati. Un cavalletto da tavolo è la versione in miniatura degli altri, e può avere diverse forme. Quello a cassetta si richiude e può essere portato con sè.

  • pavimento bianco Quando si vuole rinnovare la propria casa, spesso si parte dandole nuovi colori: non sempre è possibile o comunque necessario rinnovare tutto l'arredo e le varie strutture, ma spesso basta un tocco di...
  • Verniciatura Ci sono azioni che incutono timore solamente quando si presentano davanti agli occhi sottoforma di idee. Ci sono cose da fare che spaventano le persone meno avvezze al fai da te e tutt’altro che prope...
  • pitturare Prima di mettervi al lavoro dovrete eseguire delle operazioni preliminari.Per prima cosa è importante stabilire qual è il momento migliore per dipingerete le pareti di casa. Per un'asciugatura per...

Worx WX060.1 Postazione di lavoro con cavalletto portatile e vassoio per attrezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 94,85€
(Risparmi 0,62€)


Materiali di realizzazione

Cavalletto per dipingere in legno Un cavalletto per dipingere di tutto rispetto deve essere realizzato in materiale del tutto naturale. Un cavalletto deve dunque essere di legno, realizzato artigianalmente. Certo esistono anche cavalletti di metallo o in altri materiali, ma non sono altrettanto belli e ovviamente non rispecchiano l'ideale del pittore bohemien. Generalmente il miglior tipo di legno per creare un cavalletto per dipingere è il legno di faggio. Il faggio infatti rispetto ad altre tipologie di legno possiede buone caratteristiche di solidità e flessibilità. Un cavalletto realizzato in questo materiale, dunque, è il più adatto per sostenere un quadro in corso d'opera, o una tela già terminata. Oltre a questo il faggio è anche un legno esteticamente molto bello, per cui un cavalletto per dipingere in faggio può essere esposto anche come oggetto d'arredamento.


Cavalletto per dipingere: Prezzi di cavalletti per dipingere

Set di cavalletti in legno Ma quanto costa mediamente un cavalletto per dipingere? Ovviamente il prezzo dipende dal modello che si desidera, e dalla grandezza del cavalletto. Un cavalletto per dipingere nella versione base può costare intorno ai centotrenta euro. Uno da studio di medie dimensioni costa sui centosettanta euro, uno grande all'incirca duecentocinquanta. Esistono anche cavalletti elettrici con manovella che possono arrivare a costare anche oltre i mille euro. Un cavalletto per dipingere a lira invece va da un minimo di trenta euro a un massimo di centoventi. I cavalletti da tavolo essendo di dimensioni abbastanza ridotte hanno prezzi molto più bassi, e costano al massimo intorno ai cinquanta euro. Quelli a cassetta, infine, vanno da un minimo di venti a un massimo di quaranta euro.



COMMENTI SULL' ARTICOLO