Isolanti per interni

Le pareti

Le case costruite dopo il 1950 hanno le pareti a intercapedine. Questo significa che gli edifici sono stati costruiti con due muri: uno esterno con blocchi di tufo e l’altro all’interno di forati, in mezzo è stato lasciato un vuoto di pochi centimetri in cui circola l’aria riducendo le probabilità di infiltrazioni d’acqua. Sebbene le pareti ad intercapedine disperdano meno calore, di quelle piene di mattoni, non sono sufficientemente isolate per ridurre in maniera sensibile i costi del riscaldamento. Il riempimento dell’intercapedine con isolante impedisce la circolazione dell’aria bloccandola in milioni di piccole bolle all’interno del materiale. Con questo sistema si riduce del 65% la dispersione di calore. Le pareti piene richiedono trattamenti diversi: si possono isolare dall’esterno o dall’interno, ma entrambi i sistemi comportano modifiche notevoli. Per isolare le pareti a intercapedine si può agire dall’esterno. Le ditte specializzate iniziano trapanando dei fori di grande diametro nel muro esterno sino all’intercapedine. Nei fori vengono introdotti i tubi e l’isolante viene iniettato o soffiato a pressione nell’intercapedine riempiendola dalla base. Completato il riempimento, i fori si otturano con malta colorata come la parete. Le pareti piene si isolano con altri sistemi. Si può far eseguire da ditte specializzate l’isolamento dall’esterno, ma è costoso e modifica l’aspetto degli edifici. L’altro sistema prevede il rivestimento della faccia interna delle pareti, a intercapedine e piene, con isolanti.

La messa in opera di pannelli isolanti da interni può comportare parecchio lavoro a seconda l’entità delle modifiche necessarie per opere di falegnameria, impianti elettrici ecc., ma offre la possibilità di un isolamento selettivo, da concentrare nei locali che ne beneficiano maggiormente; inoltre è l’unico tipo di isolamento delle pareti alla portata dei dilettanti.

Isolanti per interni

Rubson 1800291 - Pittura isolante per muri interni anti umidità, effetto isolante termico, secchiello da 2,5 l, bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 56,76€


I pannelli isolanti da interno

pannelli isolanti da interno Spesso l'investimento iniziale per isolare tutta la casa è considerato proibitivo anche quando si riconosce che nel lungo periodo risulta effettivamente economico. Ciononostante è importante iniziare prima possibile il programma di isolamento termico dell'abitazione: ogni misura contribuisce a far risparmiare denaro e energia. In commercio ci sono diversi tipi di isolanti da interno, ma i più comuni sono quelli in cartongesso. Il cartongesso isolante è un cartongesso comune con applicato al retro uno strato di polistirene espanso o di schiuma poliuretanica rigida e con la barriera al vapore incorporata. Altrimenti un altro prodotto che sta prendendo piede in edilizia è un pannello rigido con matrice in lana di roccia, combinata con aerogel, rivestito su un lato da una lastra di gessofribra con inserimento di un elemento di controllo al vapore.

  • I pannelli isolanti svolgono una funzione molto importante in moltissime case, ovvero quella di isolare, termo acusticamente, una casa o comunque una qualsiasi struttura, dall’ esterno, in modo quind...
  • La posa in opera degli attuali isolanti termoacustici è semplice Il concetto di isolante termoacustico rappresenta una validissima opportunità per risolvere con un solo intervento e, dunque con una sola spesa mirata, cosa che mai come in questi tempi appare di fond...
  • pannelli isolanti tetto L’isolamento termico è una peculiare capacità di un materiale che ha di impedire il passaggio del calore o del freddo.E nello specifico, la conduttività termica è il valore di riferimento, che deter...
  • Materiali isolanti Per poter essere considerato isolante un materiale dev'essere necessariamente un cattivo conduttore di calore. Utilizzare in tal senso acciaio o rame ad esempio sarebbe deleterio, dal momento che tali...

San Marco UNIMARC Primer Antitannino Fondo isolante per legno interno esterno, colore: Trasparente, size: 0,75 lt

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,49€


Isolanti per interni: Messa in opera dei pannelli isolanti da interno

La messa in opera dei pannelli isolanti da interno è facile e veloce. Grazie al loro formato i pannelli si trasportano con semplicità anche su percorsi stretti quali scale o corridoi angusti. Il montaggio può essere eseguito da una sola persona. Prima di procedere è opportuno preparare la superficie delle pareti da isolare. Là dove è presente, è necessario rimuovere la carta da parati, risistemare l’intonaco e togliere la polvere applicando un primer di base, quindi aspettare che si asciughi. Successivamente bisogna stendere uno strato fine di malta adesiva sul retro del pannello, seguendo le istruzioni che sono riportate sulla confezione e poi applicarne uno spessore di 8 millimetri sul perimetro e nella parte centrale. Il pannello va posizionato sulla parete da isolare, esercitando una leggera pressione per permettere alla malta di aderire sulla superficie. La malta che fuoriesce dai giunti va eliminata. Il collante va applicato inoltre sul bordo in gessofibra del pannello già posato per permettere all'altro pannello di essere sistemato sopra seguendo lo stesso procedimento descritto in precedenza. I giunti tra i pannelli vanno riempiti con uno stucco di qualità, utilizzando la spatola. Vanno applicati prima i pannelli standard e poi quelli di completamento. Una volta che la messa in opera dei pannelli è terminata, è possibile procedere con la finitura interna usando i classici sistemi per strutture a secco in gessofibra reperibili in commercio.



COMMENTI SULL' ARTICOLO