Posa battiscopa

Il battiscopa:

Quando si arreda una casa bisogna prestare attenzione a moltissimi fattori, perché molti, infatti, sono gli accorgimenti che bisogna destinare ad una casa che si vuole abitare,in modo tale da renderla funzionale e vivibile. Quando si arreda una casa, però, la parte funzionale è si, importantissima, ma non è l’ unica: bisogna anche avere gusto, e arredare la casa anche secondo i propri gusti estetici, in modo tale che l’ abitazione possa diventare “Propria” a tutti gli effetti, e in modo da passarci piacevolmente del tempo. La nostra casa, il nostro ufficio o qualsiasi altra cosa ci appartenga in qualche modo, sono per noi delle cose da personalizzare, per permetterci di godere ogni nostro spazio nel modo migliore, ma sono anche per gli altri una sorta di primo “biglietto da visita”, che permette loro di capire quali sono i nostri gusti e, di riflesso, che tipo di persone siamo, cosa ci piace e quali sono i nostri gusti. Sicuramente, conoscere il luogo in cui una persona vive, e conoscere quindi ciò che ha scelto di avere intorno a se, permette di conoscere meglio anche la persona stessa, e oltre i suoi gusti, anche quelle che sono le sue abitudini, le sue esigenze, le cose che fa di più e quelle a cui tiene di più, e le cose che invece tralascia maggiormente.

Insomma, arredare una casa vuol dire non solo scegliere dei semplici mobili, dei pavimenti o dei lampadari, ma “trasferire” un po’ del proprio cuore,e quindi di se stessi, all’ interno di quella data abitazione.

Ovviamente, però, arredare non è semplice per svariate ragioni: innanzitutto si tratta di un’ operazione che richiede un budget molto elevato, anche se si ha intenzione di spendere nei luoghi più economici, anche se non si hanno aspettative e pretese molto alte. Inoltre, bisogna cercare bene, per essere sicuri che quello che si sceglie sia davvero la cosa più adeguata per i propri gusti e le proprie necessità. E infine, bisogna spenderci parecchio tempo dietro l’ arredamento della propria casa, proprio perché bisogna girare parecchio per scegliere la cosa più adeguata, ma anche perché le cose da comprare per portare a termine la costruzione o la ristrutturazione di una casa sono davvero tante: sicuramente i mobili non sono l’ unica cosa da comprare, ma ci sono i pavimenti, i lampadari, le porte e tutti gli infissi vari, e poi l’ arredamento dei particolari, ovvero i tappeti, le tende ecc ecc.

Insomma, sia la spesa di tempo che di denaro è abbastanza consistente, ma non bisogna tralasciare nessun particolare, che potrebbe essere determinante per il comfort di una casa.

Uno di questi particolari è proprio il battiscopa,un elemento che, come molti altri in una casa, unisce proprietà estetiche a una grande funzionalità.

Il battiscopa, infatti, come prima funzione, ha quello di evitare che le pareti di sporchino o vengano in qualche modo compromesse nella loro integrità a causa delle pulizie: in pratica, le scope utilizzate sia per spazzare i pavimenti che per lavarli, se venissero usate senza battiscopa sicuramente sporcherebbero e graffierebbero le pareti durante le pulizie, e soprattutto quando si laverebbero i pavimenti, queste sarebbero sicuramente bagnate. Invce,con l battiscopa, le scope “battono” appunto vicino a quest’ ultimo, e le pareti rimangono completamente integre, qualsiasi sia il lavoro, di pulizia o di manutenzione, cui il pavimento viene sottoposto.

Dal punto di vista estetico, però il battiscopa ha ancora altre funzioni. Ad esempio, quando la suddivisione tra pareti e pavimento non è realizzata con una riga completamente regolare, il battisocopa permette di rimediare appunto poggiandovi sopra dell’ altro materiale, il battiscopa appunto. Inoltre, questo può essere reperito in vari materiali, dalla ceramica al marmo, dal legno alla plastica ecc, in modo tale che ve ne siano di tutti i gusti e per tutti gli ambienti. Questo vuol dire che si tratta di un elemento che può anche avere un importanza rilevante dal punto di vista estetico, perché può essere abbinato al pavimento o alle pareti, e spesso può anche rispecchiarne non solo i materiali, ma anche i colori, e può riprenderne le fantasie, diventando anche un elemento di grande valore ornamentale.

Ormai in molte case del battiscopa non se ne fa più a meno, cosa che nel secolo scorso non accadeva: forse perché oggi si presta più attenzione all’ estetica della casa, o forse per altri motivi, il battiscopa oggi come oggi sta assumendo una rilevante importanza. In genere viene abbinato ai pavimenti, e sembra un prolungamento degli stessi, atto a conferire un’ unità tra questi e la parete, mentre altre volte viene scelto in base a tutti altri canoni, magari volendo fare una scelta più eccentrica e trasgressiva: d’ altronde, con le sue dimensioni modeste , il battiscopa permette anche di compiere scelte un po’ azzardate, che non risulterebbero mai volgari a casua delle sue dimensioni, e che spesso possono conferire vivacità ad una casa, soprattutto se si tratta i una casa in cui è stato scelto un tipo di arredamento contemporaneo o comunque moderno e semplice, come ad esempio lo stile minimal.

CABLEFIX inofix cavo canale autoadesivo Set 4 x1 m, 1 pezzi, nero, 2201 – 30

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,18€


Tipologie:

I battiscopa reperibili in commercio sono davvero tanti, sia perché tanti sono i materiali che possono essere utilizzati per realizzare questi elementi di arredo, sia perché molte sono le richieste, data la grande diffusione che questo elemento sta conoscendo. La grande quantità di battiscopa sul commercio, però, è anche caratterizzata da un’ altrettanto grande vastità di scelta e di opzioni, più o meno valide per quanto riguarda la qualità o il gusto, ma comunque capaci di soddisfare tutte le tasche, tutte le esigenze e tutti i gusti. LA grande varietà di tipi di battiscopa dipende da molti fattori: una prima distinzione viene fatta sicuramente in base al materiale scelto per la loro fabbricazione. Abbiamo già detto che i materiali usati per costruire dei battiscopa non sono diversi da quelli utilizzati per la realizzazione di pavimenti, proprio perché è usanza comune abinare i battiscopa ai pavimenti. Una seconda distinzione, non meno importante, è quella dei colori: le colorazioni disponibili sono davvero tante, soprattutto per quei battiscopa realizzati con materiale che non sia il marmo o il legno, quindi per i battiscopa in pvc o in materiale plastico o anche metallico. Un’ altra distinzione è quella che si fa tra le fantasie: In commercio e nei punti vendita specializzati si possono anche ordinare dei battiscopa con le fantasie che si vogliono , ma si trovano comunque dei battiscopa già preconfezionati aventi delle fantasie davvero molto particolari, affincati a battiscopa dalle fantasie molto semplici.

Insomma, sono tantissimi i tipi di battiscopa disponibili in commercio, ma in questo paragrafo andremo ad analizzare soprattutto la vastità di materiali utilizzati per la creazione dei battiscopa.


  • battiscopa alluminio Oggi giorno , sempre più spesso, si sceglie di dedicarsi al fai da te nel proprio tempo libero, poiché si considerano i moltissimi vantaggi che questa occupazione comporta. Infatti, attraverso il fai ...
  • battiscopa passacavi Il fai da te è un hobby che sta riscuotendo sempre più successo in tutti gli ambiti, e sta ottenendo molti assensi e adesioni. In realtà, questo moto di "adesioni" verso questo hobby è cominciato già ...
  • Il battiscopa è ormai un elemento essenziale in qualsiasi casa, date le sue molteplici funzioni. Si tratta, infatti di un elemento utile sia per motivi funzionali che per motivi estetici. Esteticament...

ELECTRALINE Accessori Cablefix Bianco Diametro : 7mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,4€


Materiali utilizzati:

1. Sicuramente uno dei materiali più utilizzati per la realizzazione dei battiscopa è il legno. Varie sono le essenze di legno che si scelgono, come d’ altronde varie sono le tipologie di legno che vengono utilizzate per la fabbricazione di pavimenti (infatti il nostro consiglio è sempre quello di abinare l’ essenza del legno del pavimento con l’ essenza del legno del battiscopa.

Le essenze del legno, quindi, sono varie , e tra le più importanti ricordiamo il pino, il larice, il castagno e il noce, che possono essere sia grezzi che già finiti, laccati o anche tinti. Questo tipo di battiscopa è adatto soprattutto per le rifinture di ambienti rustici, magari laddove siano presenti pavimenti in parquet o comunque sia stato scelto un arredamento con mobili in massello. Ovviamente si tratta di battiscopa che, se scelti con essenze di qualità, possono anche avere un costo abbastanza alto, ma allo stesso tempo vi sono quei battiscopa in cui il legno compone soltanto lo strato superficiale, quindi il resto è realizzato con materiali più economici come ad esempio il multistrato, che è un materiale realizzato con scarti, cascami e tondame, quindi il prezzo scende notevolmente.

2. Un altro materiale parecchio utilizzato per la fabbricazione dei battiscopa è sicuramente l’ alluminio. Si tratta di un tipo di battiscopa particolarmente adatto soprattutto per andare a formare i battiscopa radianti, ovvero quei tipi di battiscopa che servono anche come fonte di riscaldamento, o anche come battiscopa passacavi, quindi come una soluzione esteticamente pacevole con cui nascondere gli antiestetici cavi. Si tratta di tipologie di battiscopa particolarmente adatte soprattutto a quel tipo di arredamento molto moderno ed elegante, soprattutto quello molto semplice, che caratterizza spesso alcune ville o anche e soprattutto i loft.

3. I battiscopa in ceramica possono essere utilizzati invece laddove il pavimento stesso è in ceramica, quindi realizzato con delle piastrelle. Si tratta di un tipo di battiscopa dall’estetica molto discreta che quindi sono abbinabili un po’ con tutti i tipi di arredamento.

4. I battiscopa in marmo sono da scegliere soltanto se si hanno dei pavimenti in marmo, altrimenti il risultato potrebbe essere parecchio sgradevole alla vista, così come i battiscopa in cotto, che sicuramente è un tipo di battiscopa di grande funzionalità, ma che comunque va scelto soltanto in ambienti molto rustici.

5. Per le scelte più economiche ci sono poi i battiscopa in pvc, che sono meno raffinati degli altri materiali ma che offrono una maggiore economicità. Sono utilizzabili soprattutto negli uffici,negli ambienti di lavoro pubblici o privati, e sono ottimi per ospitare cavi elettrici e di rete.


Posa battiscopa: Posa in opera:

Per quanto riguarda la posa in opera, per il battiscopa di alluminio questa deve avvenire tramite il fissaggio alle pareti con viti e tasselli, mentre per il battiscopa in marmo o in ceramica o in altri materiali più pesanti, il battiscopa va fissato con l’ utilizzo di malta cementizia. Durante l’ operazione è molto importante controllare l’ allineamento orizzontale e verticale dei vari listelli, utilizzando una livella a bolla d’ aria e un regolo, o anche una staggia.

Per quei battiscopa molto leggeri, magari realizzati con materiali come il pvc, e per ambienti non molto impegnativi , può essere utilizzata la colla, anche se in questo caso è consigliabile scegliere direttamente i battiscopa autoadesivi, la cui posa in opera è praticamente automatica, e molto semplice.

L’importante, in ogni caso, è assicurarsi che il battiscopa abbia aderito perfettamente alle pareti, e che la sua andatura sia perfettamente regolare, quindi praticamente senza imperfezioni e irregolarità.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO