Piastrellisti

Il mestiere

Il piastrellista è colui che si occupa della posa di pavimenti e rivestimenti per decorare le superfici orizzontali e verticali con diversi materiali. Tra quelli più comuni vi sono i mattoni per l’edilizia in ceramica, in marmo, in cotto ed anche in pietra naturale. La scelta è varia e dipende dall’ambiente che si deve piastrellare, che potrebbe trovarsi anche all’esterno della casa. Un bravo piastrellista deve essere in grado di realizzare nuove pavimentazioni ed anche capace di intervenire su quelle vecchie. Quindi deve avere le competenze necessarie per recuperare i pavimenti già esistenti che versano in cattive condizioni, attraverso la loro sostituzione, oppure con un semplice intervento di riparazione delle piastrelle. I piastrellisti in genere ricevono le indicazioni di come dovranno operare da tecnici e capi cantiere, se lavorano presso un’impresa di costruzione, oppure direttamente dalla committenza quando si tratta di lavori in proprio. Nulla toglie però che debbano possedere specifiche competenze sia nelle tecniche per la posa di piastrelle e marmo, nonché per la loro rimozione, ma anche una conoscenza completa dei materiali e degli strumenti che andranno ad utilizzare.
Mestiere piastrellista

Labor 40040 Ginocchiera per Piastrellisti, Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,9€


Quali sono gli attrezzi

Posa opera piastrelle Per poter realizzare un lavoro a regola d’arte, i piastrellisti devono essere dotati di preparazione tecnica, manualità e soprattutto di apposita strumentazione. Quando si parla di attrezzi per i piastrellisti, oltre a fare riferimento a quelli comuni in dotazione a qualsiasi persona che si accinge ad effettuare delle lavorazioni del genere anche solo per hobby, si suole indicare pure le attrezzature speciali. Si tratta di strumenti non sempre facili da utilizzare da parte di chi non ha una certa dimestichezza con queste apparecchiature. Per cui oltre a dare per scontato il possesso di secchi, cazzuole, squadre e spatole varie, quando si decide di eseguire i lavori di piastrellista è importante essere in possesso di altri utensili di uso professionale. Tra gli attrezzi per i piastrellisti professionisti non devono ad esempio mancare il trapano miscelatore, ottimo strumento per mescolare con apposita frusta colle e miscele varie tra cui lo stucco, le stagge di livellamento, i tagliapiastrelle manuali o elettrici e la tenaglia. Quest’ultima torna utile per arrotondare le eventuali forature presenti nella piastrella, oppure per eliminare piccoli frammenti di materiale dai suoi bordi.

  • piastrelle in cucina Un chiaro esempio di compito delicato nei lavori manuali è quello della posa delle piastrelle, che non dev'essere per forza essere svolto da tecnici esperti. E' infatti possibile risparmiare sul costo...
  • Alcune note La posa delle piastrelle in pvc rappresenta senza dubbio un’operazione molto importante nell’ambito di quelle classiche operazioni che è giusto fare durante i lavori in casa all’interno di una nuova a...
  • piastrelle a mosaico Sempre più persone scelgono di dedicarsi al fai da te, ovvero ad un hobby che permette di soddisfare le esigenze di tutti, in quanto comprende tantissimi lavori in tutti i campi. Inoltre si tratta di ...
  • pavimento in uno spettacolare gres porcellanato Grazie al fai da te è possibile occuparsi di vari hobby, ognuno in un determinato settore e campo. Di conseguenza, tutti possono avvicinarsi al mondo del fai da te, in quanto ognuno può trovare in que...

Piastrellisti contenitore washboy completo con kit porta attrezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 57,68€


Attrezzi professionali

Attrezzi piastrellisti Un piastrellista professionista di mestiere deve avere in dotazione anche altri strumenti non di uso comune, che si dovrà comunque procurare per poter operare nel migliore dei modi. Di solito però i piastrellisti che lavorano nel campo dell'edilizia da anni, li hanno già in loro possesso. Tra gli attrezzi per piastrellisti di professione vi sono le smerigliatrici complete di dischi per tagliare le piastrelle. Sono strumenti che non tutti sono in grado di potere utilizzare, poiché richiedono una certa manualità e precisione. I dischi da abbinare allo strumento in questione andranno naturalmente scelti in base al materiale di cui si compongono le mattonelle. I dischi diamantati ad esempio sono ottimi da utilizzare per tagliare tutti i tipi di piastrelle, i marmi e persino il vetro. Le frese diamantate tornano invece utili quando occorre effettuare fori particolari o in punti delicati. Per sistemare al meglio le mattonelle da collocare, si dovrà possedere una sorta di piattaforma con appoggio nella fuga, denominata "piatta per pavimenti". Il trapano battente invece è un ottimo strumento per velocizzare il lavoro, qualora si dovessero effettuare rotture di una certa entità.


Piastrellisti: Posa piastrelle per pavimenti e rivestimenti

Piastrellista La posa in opera di piastrelle richiede precisione, una certa abilità manuale e capacità tecniche che non tutti possiedono. Le operazioni di posa sono varie e devono essere eseguite nella loro corretta successione. Prima di mettersi all’opera ed effettuare la piastrellatura di pareti o pavimenti, occorre preoccuparsi che questi non presentino parti mancanti o difetti di vario genere. Sia le pareti esistenti che i sottofondi dei pavimenti dovranno essere livellati e resi uniformi. I piastrellisti inoltre dovranno accertarsi che l’intonaco presente sulla parete sia in grado di accogliere le piastrelle. Si renderà necessario passarvi uno strato di primer fissativo con apposito pennello prima della loro collocazione. Per la realizzazione delle pavimentazioni bisognerà individuare il punto preciso dal quale si dovrà iniziare la posa in opera, lasciando uno spazio libero di un paio di millimetri fra queste e il muro. Così facendo si consentirà alla pavimentazione di dilatare e la fuga lasciata libera sarà successivamente riempita collocandovi un battiscopa. Il collante per le mattonelle dovrà essere spalmato a regola d’arte per non creare vuoti tra sottofondo e piastrella.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO