Pavimento esterno legno

Perché adottare un pavimento esterno legno

I pavimenti in legno sono soluzioni molto apprezzate sia negli ambienti interni che in quelli esterni proprio per le caratteristiche e i vantaggi offerti dal materiale naturale utilizzato. Infatti le superfici donano una sensazione di calore, eleganza e raffinatezza a qualunque contesto; inoltre possono essere lavorate in tanti modi diversi e quindi soddisfare tutte le esigenze funzionali ed estetiche. Un pavimento esterno legno consente di valorizzare appieno la propria casa e può essere installato sia in giardino che su una terrazza. In ogni caso il risultato è un ambiente open air accogliente, funzionale e sicuro, da destinare a un gran numero di destinazioni d’uso. Al tempo stesso il pavimento esterno legno si caratterizza per una superficie ruvida antiscivolo che lo rende un’ottimale superficie di camminamento anche se bagnato.
Pavimento esterno legno

Vanage - Piastrelle in legno d'acacia, set da 9, ca. 30 x 30 x 2,4 cm, Edge

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,75€


Cosa tenere a mente con questa tipologia di pavimentazione

Pavimento esterno moderno Quando si decide di adottare un pavimento esterno legno bisogna tenere a mente alcune caratteristiche di questa particolare tipologia di pavimentazione. Innanzitutto nella maggior parte dei casi la tecnica prevista per l’installazione delle doghe consiste nella messa in posa flottante. Questa soluzione consente di avere numerosi vantaggi, tra i quali la possibilità di procedere da soli con il fai da te, tempi più rapidi, minori difficoltà nel montaggio e la possibilità di intervenire facilmente per sostituire le eventuali doghe danneggiate nel corso del tempo. Infatti in questo modo è possibile semplicemente sostituire i listoni del pavimento esterno legno senza dover rimuovere l’intera pavimentazione. Al tempo stesso, proprio per le caratteristiche del materiale usato, è fondamentale che le superfici siano impermeabilizzate e trattate in modo da resistere agli agenti atmosferici e all’umidità senza subire danni.

  • Pavimenti in resina per esterni I pavimenti in resina una volta erano impiegati soprattutto negli spazi espositivi, tuttavia da alcuni anni sono molto diffusi anche in ambito residenziale. Infatti sono la soluzione migliore quando s...
  • parquet rovere prefinito Il parquet prefinito in rovere può essere composto da due o tre strati. Quello a due strati ha come spessore massimo un’altezza di 15 millimetri e la larghezza in genere può arrivare a misurare ben 18...
  • parquet Ogni pavimento in legno è unico e originale. Non c'è in natura una venatura identica a un'altra, per non parlare della molteplicità del legname e della quantità dei paesi d'origine. Esiste una speci...
  • Posa pavimentazione La base su cui deve poggiare il pavimento deve essere in primo luogo compatta, non deve essere umida né presentare lesioni di alcun tipo. È fondamentale che sia anche ben livellata e pulita.Nel caso...

Pavimentazione modulare unica al mondo in legno e plastica costampati per esterno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 132€


Come scegliere il pavimento esterno legno

Rivestimenti esterni in legno Per scegliere il pavimento esterno legno più adatto alle proprie esigenze bisogna valutare un gran numero di fattori diversi, tenendo conto anche della destinazione d’uso per poter determinare lo stile più idoneo al contesto. Infatti, se la pavimentazione viene installata in giardino, in genere si prediligono modelli più rustici e tradizionali per creare una soluzione di continuità con l’ambiente naturale circostante. Se invece non si possiede un’area verde esterna ma semplicemente una terrazza, è possibile optare per superfici anche di impronta moderna in modo da effettuare una scelta stilistica elegante, di carattere e all’avanguardia. Al tempo stesso si consiglia di armonizzare i rivestimenti degli ambienti interni con quelli esterni per avere una forte continuità stilistica basata sulla naturalità del materiale utilizzato. Infine bisogna tenere a mente che i modelli di pavimento esterno legno si distinguono sia per l’essenza usata che per gli elementi modulari utilizzati. In genere si impiegano listoni, con larghezze tra i 90 e i 120 mm e lunghezze compresa tra 1,20 e i 2,90 metri.


Pavimento esterno legno: I materiali utilizzati

Camminamento legno Il pavimento esterno legno può adottare un gran numero di essenze che però devono essere naturalmente resistenti agli agenti atmosferici e all’umidità oppure essere sottoposte a trattamenti specifici per ottenere questa caratteristica. In questo modo le superfici sono molto durevoli. Nella maggior parte dei casi si impiegano listoni di legno massiccio, che possono raggiungere anche i 6 metri di lunghezza e avere uno spessore minimo di 20 mm. Molto spesso gli elementi modulari presentano bordi arrotondati e superficie zigrinata, così da risultare levigati e antiscivolo. Le essenze più utilizzate sono quelle delle conifere e delle latifoglie a durame concentrato; molto apprezzati sono anche i legni esotici (ipê, wengé, teak) perché hanno un alto contenuto di tannini e oli essenziali e quindi sono naturalmente resistenti all’attacco degli insetti xilofagi, ai funghi e alle muffe.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO