Stufe a legna in ghisa

Caratteristiche principali

Le stufe a legna in ghisa riscaldano le abitazioni per irraggiamento infatti riescono ad accumulare grandi quantitativi di calore nelle pareti e lo rilasciano poco a poco mantenendo una temperatura costante dell’ambiente. Sono caratterizzate da camere di fuoco molto spaziose e possono essere caricate di legna una sola volta per giorno.

La combustione che avviene in questa tipologia di stufe crea un calore piacevole ed è in grado di riscaldare anche grandi ambienti consumando quantitativi di legna assai ridotti se paragonati a quelli di altre tipologie di stufe.

La ghisa è una lega che si ottiene con elevate percentuali di ferro e carbonio, fosforo, alluminio e magnesio. È un materiale particolarmente indicato per la costruzione di impianti riscaldanti perché resiste in maniera ottimale all’usura nonché alla corrosione.

La ghisa è un ottimo conduttore termico ma è poco malleabile e piuttosto difficile da lavorare.

Nelle stufe in ghisa i singoli pezzi che le compongono vengono colati uno ad uno separatamente e poi rifiniti in modo meccanico con le apposite strumentazioni. In un secondo momento le varie parti vengono assemblate con viti che resistono molto bene alle alte temperature mentre le fessure vengono sigillate con mastici appositi o con malte refrattarie che non vengono compromesse dal calore.

Tutti i margini dei vari pezzi sono sagomati in modo tale da incastrarsi l’uno con l’altro alla perfezione per una tenuta migliore. I pezzi hanno uno spessore maggiore rispetto a quelli delle stufe in acciaio e di conseguenza sono molto più pesanti.

Stufe a legna in ghisa

NORDICA STUFA LEGNA SUPER JUNIOR PANORAMICA NERA NORDICA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 359€
(Risparmi 2,89€)


I vantaggi e svantaggi delle stufe in ghisa

vantaggi e svantaggi delle stufe in ghisa Le stufe in ghisa, rispetto ad altre tipologie di stufe, offrono maggiori prestazioni termiche e trattengono per molto tempo il calore per rilasciarlo poi in maniera molto graduale. Impiegano molto più tempo a riscaldarsi ma una volta raggiunta la temperatura di esercizio consumano molta meno legna se paragonate ad altre tipologia di stufe.

La ghisa è un materiale particolarmente resistente che non necessita di particolari interventi di manutenzione per rimanere sempre in perfetto stato. Alcune stufe sono dotate di un apposito piano di cottura sulla brace che consente di cucinare cibi in maniera salutare.

Oltre a tutti questi vantaggi fino ad adesso elencati le stufe in ghisa presentano però anche qualche svantaggio. La ghisa può fessurarsi se le varie componenti sono il frutto di una cattiva fusione. I continui sbalzi termici possono portare uno o più elementi alla rottura oppure può rompersi se viene urtata violentemente con un oggetto duro. Mettere troppa legna all’interno della camera di combustione oppure abbassare improvvisamente la temperatura immettendo un pezzo molto grande e freddo di legna all’interno della stufa può provocarne la rottura.

Per evitare che la ghisa crepi è necessario sottoporre le stufe nuove ad una sorta di rodaggio termico. All’inizio vanno accese solo per brevi periodi e con un carico di legna limitato e poi successivamente si procederà con l’aumentare i quantitativi di legname e il tempo di funzionamento.

Altro svantaggio di queste stufe è il peso. Basti pensare che alcuni modelli possono arrivare addirittura ad un peso complessivo pari a 300 chili. Non possono essere movimentate molto agevolmente e quindi in fase d’acquisto è indispensabile pensare già dove si vogliono posizionare stabilmente per non doverle poi spostare in un secondo momento rischiando di rovinare i pavimenti.


  • stufa a pellet In un abitazione, la stufa è uno degli apparecchi più utilizzati per garantire il riscaldamento degli ambienti interni. Essa è molto diffusa per varie ragioni: in primis, dopo il camino, è stato il pr...
  • stufe a legna E' possibile scegliere di ristrutturare la propria casa in modo autonomo, senza l' ausilio di professionisti nel settore, ma semplicemente munendosi di materiali e attrezzi necessari e procedere da so...
  • stufa senza canna fumaria La stufa è un mezzo di riscaldamento realizzato in vario materiale e in varie forme che viene utilizzato soprattutto per il riscaldamento di ambienti domestici, anche se ne esistono moltissimi modelli...
  • Le stufe sono ormai da molti anni un mezzo di riscaldamento tra i più utilizzati. La stufa in maiolica è in particolare un tipo di stufa utilizzata da vari secoli, ed è costituita proprio da maiolica ...

STUFE STUFA A LEGNA KAMIN ANTRACITE POTENZA 9KW VOLUME RISC.180MC

Prezzo: in offerta su Amazon a: 233,9€


Stufe a legna in ghisa: Cosa controllare in fase d’acquisto

Le stufe a legna in ghisa sono molto costose e non sono proprio alla portata di tutti. Prima di acquistarne una bisogna verificare bene ogni suo singolo dettaglio per sincerarsi che non presenti difetti. La qualità della sigillatura delle pareti è fondamentale. Una stufa di buona qualità deve garantire una tenuta ottimale e l’aria che serve per la combustione deve entrare unicamente dalle apposite aperture. Per verificare che tutte le sigillature siano state effettuate a regola d’arte è sufficiente inserire all’interno la stufa una torcia accesa e controllare che non fuoriesca alcun raggio luminoso dalle sigillature.

Inoltre prima di concludere l’acquisto verificate l’efficienza della porta di caricamento. Se serra male la stufa non potrà funzionare alla perfezione. Verificate l’integrità delle guarnizioni e il loro adattamento al corpo della stufa.

Evitate poi di comprare una stufa che presenti delle superfici piuttosto ruvide perché è sicuramente sinonimo di una cattiva fusione.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO