termometro laser

L'evoluzione del termometro

Il primo strumento in grado di misurare la temperatura di un corpo e le sue variazioni fu realizzato da Galileo Galilei nel 1607.

Poco più di un secolo dopo, tra il 1709 e il 1714, Daniel G. Fahrenheit ne costruisce prima uno ad alcool e poi uno a mercurio.

Alcuni anni più tardi, nel 1742, inventa un termometro anche Anders Celsius, quello dei gradi centigradi.

Poi, con la rivoluzione industriale, i progressi tecnologici si fanno rapidissimi e ai nomi non si bada più.

Per molto tempo, il termometro a mercurio è stato certamente il più utilizzato negli ospedali e nelle case; poi, a causa della tossicità e della difficoltà di smaltimento di questo metallo, è stato bandito dal commercio e non è più stato prodotto.

Finita l'epoca del termometro a mercurio, per necessità, abbiamo dovuto imparare a maneggiare nuovi, più precisi strumenti di misura: prima il termometro a galinstan, poi il termometro digitale e adesso il termometro laser.

termometro laser

Fluidmaster PRO550UK top/side/anteriore montato valvola di scarico doppio -

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


I tipi di termometro in commercio

termometro laserGli strumenti più facilmente reperibili in commercio, nelle farmacie e nei supermercati, sono i termometri a galinstan e digitali; la scelta di modelli laser deve essere più attenta.

Il termometro a galinstan, molto simile a quello a mercurio, è costruito in modo analogo e sfrutta lo stesso principio di dilatazione termica: la differenza è che il liquido contenuto al suo interno è costituito da una lega metallica a bassa tossicità composta da gallio, indio e stagno, il galinstan appunto.

Il termometro digitale, alimentato da una batteria e dotato di un piccolo schermo a cristalli liquidi, misura velocemente e con precisione la temperatura superficiale di un corpo.

Il tipo utilizzato in ambito clinico e in casa, per misurare la temperatura corporea, è realizzato in plastica infrangibile.

Quello usato nelle cucine professionali e domestiche, per rilevare le temperature interne di alimenti solidi e di liquidi, è prodotto in acciaio inossidabile e plastica infrangibile e resistente al calore.

Il termometro laser più noto e diffuso è, certamente, il termometro a infrarosso per bambini: è un piccolo strumento, pratico, igienico e facile da usare, che permette di rilevare la temperatura corporea dei bambini, ma anche degli adulti, senza contatto, con precisione e in pochi istanti, semplicemente indirizzandolo sulla fronte della persona e premendo un pulsante.


  • cambiare guarnizione rubinetto Chiamare un idraulico solo per sostituire una guarnizione potrebbe costarci molto più del previsto, vediamo quindi come risolvere il problema da soli con un poco di manualità....
  • lavandino Più è ampia la gamma a disposizione e più la scelta diventa difficile e la varietà di articoli sanitari sul mercato è davvero numerosa. Come spesso accade, la cosa migliore è quella di mediare tra il ...
  • piatto doccia Gli incidenti in casa succedono e la possibilità che un piatto doccia si rompa o si scheggi non è così remota. Il danno potrebbe essere causato dalla caduta di oggetti pesanti e il piatto doccia potre...
  • installare cassetta wc Spesso ci si affida ad un idraulico ma, grazie a questa guida, potrete scoprirvi maestri del fai da te e cambiare da soli la vostra cassetta wc senza problemi. Il lavoro sembra complesso ma basterà se...

PIATTO DOCCIA STONE MARMORESINA EFFETTO PIETRA ARDESIA BIANCO RIDUCIBILE RIBASSATO CM 2,5 SLIM FLAT (cm. 70x 100)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 175€


Il termometro laser e i suoi usi

Al di fuori dell'ambito clinico e domestico, il termometro laser, nelle sue versioni più sofisticate, è utilizzato, con sempre maggiore frequenza, in vari settori dell'industria e in diverse professioni tecniche.

Senza addentrarci nel complesso sistema ottico ed elettronico che ne determina il funzionamento, diciamo che, per noi utilizzatori, il termometro laser che impugnamo agevolmente è costituito dai seguenti elementi:

- un corpo in plastica:

- un sensore infrarosso;

- un puntatore laser;

- alcuni pulsanti di comando e impostazione;

- una batteria interna;

- uno schermo a cristalli liquidi o, all'inglese, display LCD.

Come strumento professionale, il termometro laser, che può rilevare temperature comprese tra -50° e 650° C, è impiegato nella misurazione delle temperature di motori, impianti e ambienti di lavoro soggetti a surriscaldamento o ad eccessivo raffreddamento.

La possibilità di rilevare la temperatura superficiale di un corpo a distanza, senza contatto, fa del termometro laser uno strumento utilissimo per misurare, con precisione e senza rischi, le temperature di impianti elettrici, dispositivi elettronici, macchinari e meccanismi, tubazioni o altri oggetti difficilmente raggiungibili, allo scopo di prevenire l'eccessivo riscaldamento e i conseguenti pericoli per la sicurezza dei lavoratori e l'efficienza delle apparecchiature.

Il termometro laser è finora il più evoluto e affidabile strumento di misurazione delle temperature, sia nell'ambito medico e famigliare, sia nel settore tecnico e professionale.

Oltre alla rapida e precisa rilevazione della temperatura, molti termometri laser offrono la possibilità di memorizzare un dato numero di misurazioni successive e di trasferire i dati su un personal computer.

Altri termometri laser, invece, consentono di variare l'impostazione in base al tipo di materiale di cui occorre misurare la temperatura.

A seconda delle caratteristiche tecniche e dell'uso, il costo di un termometro laser varia dalle poche decine di euro del termometro a infrarosso per la febbre alle diverse centinaia di euro di un termometro laser per tecnici professionisti.




COMMENTI SULL' ARTICOLO