Come posare un piatto doccia

Perché sostituire il piatto doccia

Gli incidenti in casa succedono e la possibilità che un piatto doccia si rompa o si scheggi non è così remota. Il danno potrebbe essere causato dalla caduta di oggetti pesanti e il piatto doccia potrebbe subire danni quali spaccature vere e proprie o scheggiature. In ogni caso, quando il piano riporta dei danni evidenti è bene sostituirlo. L'estetica rappresenta certamente un fattore importante, ma non sottovalutiamo la possibilità di ferirci e tagliarci passando con i piedi sui bordi affilati delle fessure. Oltre a questo, si potrebbero creare anche delle infiltrazioni d'acqua che potrebbero con il tempo danneggiare il pavimento sottostante.

Un piatto doccia rotto, con il tempo tende cedere causando un dislivello e questo andrebbe ad incrementare ancora di più sia la possibilità di farsi male sia la possibilità di infiltrazioni d'acqua a livello sottostante.

Per tutte queste ragioni, una volta che un piatto doccia ha subito dei danni accidentali, è bene provvedere quanto prima alla sua sostituzione, in modo da evitare successivi danni che potrebbero comportare un lavoro ed un costo maggiore.

piatto doccia

AGT - Set di 4 valvole termostatiche programmabili per il risparmio energetico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 55,11€


Rimozione del piatto doccia precedente

piatto doccia Al fine di poter posare un nuovo piatto doccia, andrà innanzitutto rimosso quello attualmente presente. Il vecchio piatto doccia non può essere smontato, ma deve esser demolito, se il motivo per cui lo stiamo andando a sostituire è la sua rottura, questo non dovrebbe crearci alcun problema. Prima di procedere con la demolizione del vecchio piatto doccia, assicuriamoci di proteggere il sifone. A meno che non sia danneggiato anche questo e vada quindi sostituito, potremo utilizzare tranquillamente quello già esistente anche per il nuovo piatto. Assicuriamoci di proteggere sanitari circostanti ed il pavimento utilizzando dei teli di plastica, dei cartoni o degli stracci, in modo da evitare lo spargimento di polvere e di detriti che potrebbero causare graffi o altri danni. A questo punto possiamo procedere con la demolizione vera e propria del vecchio piatto doccia.

Puliamo per bene il fondo che abbiamo liberato da tutti i residui di materiale, in modo da poter posare il nuovo piatto su di una superficie il più regolare possibile, per non creare fastidiosi dislivelli. Per controllare che il piano su cui andremo ad operare sia perfettamente orizzontale e non abbia pendenze indesiderate, l'unica soluzione è quella di utilizzare una livella e verificare la posizione della bolla d'aria.

  • La doccia è un elemento che sta entrando sempre di più nelle case degli italiani, e si sta imponendo come una realtà necessaria in tutte le case per una corretta e completa igiene dei vari membri dell...
  • box doccia In commercio esistono svariati modelli di box doccia infatti è possibile scegliere il modello che più si adatta alle nostre esigenze sia riguardo al materiale in cui è realizzato sia riguardo al tipo ...
  • tende doccia L’arredo del bagno viene spesso accantonato, ma bisognerebbe prestare molta più attenzione riguardo le caratteristiche che potrebbero garantire la presenza di un luogo confortevole e rilassante, press...
  • Alcune note sui vetri vasca da bagno Il vetro vasca da bagno si sta diffondendo sempre di più all’interno di molte abitazioni su e giù per la nostra penisola. Diciamo che una serie di considerazioni preliminari sulla validità di un prodo...

VanMe Rubinetto di lavabo Cascata di vetro Lavandini rubinetto Deck montare una maniglia bagno lavandino recipiente miscelatore acqua rubinetti nichel spazzolato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 100,6€


Come posare un piatto doccia: Installazione nuovo piatto doccia

Possiamo adesso andare a posare il nostro nuovo piatto doccia. Inutile dire che se in questa fase non vogliamo avere sgradite sorprese, prima di procedere nell'acquisto ci saremo muniti di metro in modo da prendere le misure esatte dello spazio a disposizione e per poter acquistare una basa delle dimensioni adeguate.

Non ci resta altro che posizionare il piatto doccia nello spazio lasciato da quello precedentemente demolito. Mettiamolo con cura nella sua collocazione e procediamo sigillando i bordi. A tale scopo potremo utilizzare della malta cementizia oppure del gesso che avremo preparato seguendo le istruzioni sulla confezione del prodotto scelto.

Dobbiamo anche ricordarci di fissare sul sifone il corrispondente giunto a tenuta stagna.

A questo punto bisogna attendere almeno quarantottore affinché il materiale utilizzato per il fissaggio si asciughi completamente. Possiamo quindi procedere andando a fissare lo scarico e collocando al suo posto la griglia che serve a lasciar defluire l'acqua.

Per essere sicuri di non avere fastidiose infiltrazioni, è bene completare il tutto andando a sigillare il punto di appoggio dei bordi del piatto della doccia con il silicone. In questo modo ci proteggeremo anche dalla formazione di anti igieniche muffe.

Il nostro nuovo piatto doccia è finalmente pronto all'uso. Se lo spazio a disposizione ce lo permette, possiamo pensare di completare il lavoro circondandolo con un pratico box doccia che ci permetterà di poter evitare di pulire tutto il bagno da cima a fondo ogni volta che vogliamo fare solo una semplice doccia rapida.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO