sanitrit

L'evoluzione degli scarichi domestici

Sostanzialmente è un pratico brevetto che consente di realizzare dei bagni, laddove ci sia la necessità per motivi strutturali o estetici, anche lontani dalla colonna di scarico principale.

Il funzionamento è molto semplice: le tubazioni di scarico del bagno, arrivano al serbatoio di raccolta del Sanitrit dove i liquami vengono triturati e pompati verso la colonna fecale per essere evaquati.

Il sistema può adattarsi quindi agli scarichi di un bagno come a quelli della cucina.

Sono sotto gli occhi di tutti i potenziali vantaggi di un sistema del genere, che permette di svincolare la tradizionale collocazione di un bagno o una cucina, che fino a pochi anni fa dovevano necessariamente essere realizzati nelle immediate vicinanze di una colonna fecale di scarico di scarichi di acque bianche.

sanitrit

Aquamach Trituratore Maceratore per WC 600W - Lame Acciaio Inox per Lavabo Bidet Doccia 3 attacchi disponibili

Prezzo: in offerta su Amazon a: 127€


Vantaggi e benefici

Innanzitutto, come dicevamo, la possibilità di poter ubicare un bagno in qualunque posizione dell'appartamento offre soluzioni planimetriche innovative e diverse.

Inoltre l'installazione di un Sanitrit apporta un beneficio effettivo ai condotti di scarico condominiali: immettendo nelle colonne solo liquami già triturati, si elimina il rischio di intasare le tubature comuni con eccessive masse fecali.

Resta assodato che tutti i benefici di questo particolare dispositivo sono effettivi solo se vengono rispettate le linee guida dettate dalla relativa scheda tecnica d'installazione. Potrebbe apparire una cosa ovvia ma in realtà non lo è affatto.

Ad esempio è buona norma, impermeabilizzare l'area della parete e del pavimento che si troveranno a contatto con il Sanitrit, applicando dei prodotti impermeabilizzanti, soprattutto nelle vicinanze del primo tratto di tubazione che è assoggettato ad una maggiore pressione. Nel 90% dei casi in cui si verificano le perdite, la maggior parte rientra in questo punto.

Ci sono diversi tipi di Sanitrit in commercio: quelli tradizionali che hanno le dimensioni di una piccola valigetta e vanno installati a vista dietro al vaso, e quelli che possono essere installati ad incasso in un incavo murale profondo circa 12 cm.

Questi ultimi sono i più utilizzati dagli architetti in quanto consentono di realizzare un bagno dall'aspetto tradizionale, senza comprometterne l'estetica.

  • cambiare guarnizione rubinetto Chiamare un idraulico solo per sostituire una guarnizione potrebbe costarci molto più del previsto, vediamo quindi come risolvere il problema da soli con un poco di manualità....
  • lavandino Più è ampia la gamma a disposizione e più la scelta diventa difficile e la varietà di articoli sanitari sul mercato è davvero numerosa. Come spesso accade, la cosa migliore è quella di mediare tra il ...
  • piatto doccia Gli incidenti in casa succedono e la possibilità che un piatto doccia si rompa o si scheggi non è così remota. Il danno potrebbe essere causato dalla caduta di oggetti pesanti e il piatto doccia potre...
  • installare cassetta wc Spesso ci si affida ad un idraulico ma, grazie a questa guida, potrete scoprirvi maestri del fai da te e cambiare da soli la vostra cassetta wc senza problemi. Il lavoro sembra complesso ma basterà se...

Sanipro TURBOFLUSH - Wc turbo compatta rettifica 500w

Prezzo: in offerta su Amazon a: 327,24€


sanitrit: Occhio agli svantaggi

sanitrit in bagno Assodato che anche nei Wc tradizionali non vanno gettate cose non consone, con il Sanitrit, non è possibile gettare nel wc nient'altro al di fuori degli scarti organici prodotti dall'uomo. E' consentita al massimo la carta igienica per forza di cose.

Se ne raccomanda quindi un uso responsabile e una certa cura, non gettando assolutamente pannolini, assorbenti, cicche o altro, altrimenti il trituratore si potrebbe danneggiare.

Il Sanitrit è azionato da un motorino elettrico e quindi produce rumore. Può essere però attutito coibentando l'area in cui viene installato con del materiale fonoassorbente.

L' alimentazione elettrica del sistema è un forte handicap: chiaramente se si dovesse verificare un temporaneo black-out elettrico, non sarà possibile usufruire del bagno.

Sarebbe consigliabile per questo motivo installare il Sanitrit solo magari nel doppio servizio lasciando il bagno principale alle tecniche costruttive tradizionali.

Sarà così sempre utilizzabile in caso di emergenze.

Ancora, in caso di malfunzionamento o di blocco del Sanitrit, il liquame purtroppo può fuoriuscire dal dispositivo, in quanto non è costruito a tenuta stagna.

Le conclusioni sono come già accennato prima, che il sanitrit venga installato soltanto per il secondo bagno della casa.

Almeno uno dei bagni, laddove sia possibile, è opportuno che abbia lo scarico tradizionale per una semplice questione di sicurezza.

Certamente si tratta di decidere se privilegiare la scelta estetica o piuttosto avere la sicurezza di un funzionamento rodato e certo, per quanto anche un bagno con tubature comuni, sia soggetto a rotture e perdite.

Il costo del solo dispositivo meccanico, senza conteggiare il vaso, la posa in opera, materiali, ed installazione, può oscillare fra i 400 euro fino ai 600 euro a seconda della tipologia( installazione retro-vaso a vista o nascosta a muro) e della potenza del motore scelto.



COMMENTI SULL' ARTICOLO