Montaggio lavabo

Il lavabo è la prima cosa che si vede entrando in un bagno, è posizionato davanti ad uno specchio con una luca sopra che lo illumina. Si capisce, quindi, l’importanza di questo oggetto d’arredamento che, oltre alla funzione estetica, ha sicuramente una primaria destinazione pratica.

Di lavabi ne esistono di ogni forma e dimensione, con appoggi in marmo e materiali pregiati, piuttosto che piani di vetro, ceramiche, mosaici… Quali che siano le caratteristiche, tuttavia, la cosa fondamentale, se si pensa di cambiare il proprio lavabo o di installarne uno nuovo in maniera autonoma, è rispettare le distanza dagli altri sanitari in modo da poterlo utilizzare comodamente. Questo fattore incide inevitabilmente sulla tipologia di modello da scegliere e sulla sua forma. Attenzione anche all’apertura delle porte e delle finestre, che non devono interferire con l’area nella quale si pensa di installare il sanitario.

Fatte queste premesse, vediamo quali sono i passaggi fondamentali per la posa in opera di un lavabo, nella sua versione più semplice con colonna d’appoggio a pavimento.

lavabo

KES Rubinetto a Cascata Singola Maniglia Bagno Lavabo Montaggio a parete, Cromo, L3200

Prezzo: in offerta su Amazon a: 55,8€
(Risparmi 84,2€)


Rimozione vecchio lavabo

Per prima cosa bisogna proteggere la superficie del pavimento e degli oggetti circostanti onde evitare danni causati da eventuale materiale caduto e possibili rotture. Cartoni e teli di plastica vanno benissimo per questa operazione. Quindi, rimuovendo il vecchio lavabo, bisogna fare attenzione a eventuali rotture del vecchio sanitario, magari installato diversi anni prima, che, data la natura della sua funzione e la costante presenza di acqua, sono poco igieniche e facile bersaglio di sporcizia e batteri.

Qualcuno penserà sia ovvio ma, prima di iniziare le operazioni di smontaggio, bisogna ricordarsi di chiudere le tubature principali. Quindi, svitati i bulloni che ancorano il lavabo alla parete, si può sfilare il lavabo dalle barre che lo sostenevano: attenzione, il lavabo è un oggetto molto pesante, e per sostenerlo è sicuramente meglio farsi aiutare da un’altra persona. Se i buchi in cui erano inserite le barre non servono più, si può coprirli con un po’ di stucco.


  • cambiare guarnizione rubinetto Chiamare un idraulico solo per sostituire una guarnizione potrebbe costarci molto più del previsto, vediamo quindi come risolvere il problema da soli con un poco di manualità....
  • lavandino Più è ampia la gamma a disposizione e più la scelta diventa difficile e la varietà di articoli sanitari sul mercato è davvero numerosa. Come spesso accade, la cosa migliore è quella di mediare tra il ...
  • piatto doccia Gli incidenti in casa succedono e la possibilità che un piatto doccia si rompa o si scheggi non è così remota. Il danno potrebbe essere causato dalla caduta di oggetti pesanti e il piatto doccia potre...
  • installare cassetta wc Spesso ci si affida ad un idraulico ma, grazie a questa guida, potrete scoprirvi maestri del fai da te e cambiare da soli la vostra cassetta wc senza problemi. Il lavoro sembra complesso ma basterà se...

Wolfpack, Miscelatore monocomando per lavabo, montaggio a parete

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,32€
(Risparmi 0,27€)


Montare il nuovo lavabo

nuovo lavabo Per mettere il nuovo sanitario, bisogna accertarsi, come prima cosa, delle misure corrette, sempre riportate sulla scheda del prodotto. Con un pennarello, o l’apposita matita, si segna l’asse verticale centrale del lavabo, che fungerà da riferimento per il corretto posizionamento dello stesso. Come per la rimozione, anche per il posizionamento del sanitario è necessario farsi aiutare da qualcuno, sia per sostenere il peso, sia per verificare la correttezza del posizionamento.

Una volta segnati i corretti punti di fissaggio, con un trapano si procede a effettuare i buchi nel muro ai quali verranno poi applicati i tasselli destinati alle barre che sorreggeranno il lavabo.

Dopo aver infilato il lavabo in posizione, va fissato con rondelle e dadi, senza, però, stringere in maniera definitiva. Quest’ultima operazione è da effettuare solo una volta che, posizionato il lavabo, sarà anche stata incastrata sotto alla sua vasca la colonna di sostegno. Ad ogni passaggio è bene controllare con la livella a bolla che il prodotto sia orizzontale e che non ci siano asimmetrie. Se lo si desidera, con del silicone bianco si può sigillare il lavabo in modo da scongiurare qualsiasi tipo di perdita.