Irrigazione automatica

Vantaggi dell'irrigazione automatica

Installare un impianto d'irrigazione automatica offre, sotto svariati punti di vista, una serie notevole di pro e nessun contro. Tale sistema consentirà d'avere il proprio giardino suddiviso in svariate zone, che saranno tutte innaffiate adeguatamente, ma soprattutto automaticamente, a intervalli regolari. Avere dalla nostra parte tale impianto a tenere in vita il proprio giardino può risultare utile in svariate situazioni, come ad esempio quando non siamo presenti in casa per breve tempo, o magari siamo in vacanza e per questo costretti ad abbandonare il nostro giardino alle bizze del tempo.

irrigazione automatica

Claber 78060-64 90764 Kit-Drip 20 Vasi Kit Rainjet Goccia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,9€
(Risparmi 6€)


Scelta dell'impianto

Scelta dell'impianto:

Prima di poter scegliere l'impianto che meglio si confà alle proprie esigenze occorre osservare attentamente il proprio giardino, analizzandolo al meglio e studiandone le dimensioni. Gli elementi da tenere in conto sono principalmente, oltre alle dimensioni del giardino, il clima cui esso è sottoposto, ovvero se l'ambiente circostante risulta generalmente secco o ricco di precipitazioni, e il tipo di terreno. Questo infatti potrebbe essere di tipo argilloso, e dunque, in caso di un'abbondante irrigazione, generare dei ristagni, o magari di tipo sabbioso, il che vorrebbe dire che è in grado di assorbire degli enormi quantitativi d'acqua molto più velocemente degli altri terreni.

Occorre poi tener conto sia della portata dell'impianto che della pressione. Per poter misurare quest'ultima si deve utilizzare un manometro, il quale va applicato al rubinetto che è direttamente connesso con l'impianto d'irrigazione. Per quanto riguarda la portata invece è necessario sapere che questa diminuisce parallelamente con le dimensioni del tubo dell'impianto. Dunque la semplice equazione è che più piccolo risulta essere il tubo minor quantità d'acqua sarà profusa alle nostre piante.

  • cambiare guarnizione rubinetto Chiamare un idraulico solo per sostituire una guarnizione potrebbe costarci molto più del previsto, vediamo quindi come risolvere il problema da soli con un poco di manualità....
  • lavandino Più è ampia la gamma a disposizione e più la scelta diventa difficile e la varietà di articoli sanitari sul mercato è davvero numerosa. Come spesso accade, la cosa migliore è quella di mediare tra il ...
  • piatto doccia Gli incidenti in casa succedono e la possibilità che un piatto doccia si rompa o si scheggi non è così remota. Il danno potrebbe essere causato dalla caduta di oggetti pesanti e il piatto doccia potre...
  • installare cassetta wc Spesso ci si affida ad un idraulico ma, grazie a questa guida, potrete scoprirvi maestri del fai da te e cambiare da soli la vostra cassetta wc senza problemi. Il lavoro sembra complesso ma basterà se...

Papillon 93182 Programmatore Irrigazione Analogico Meccanico Centralina Timer

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€
(Risparmi 1,21€)


Pianta dell'impianto di irrigazione

impianto irrigazione Scelta dell'impianto:

Prima di poter scegliere l'impianto che meglio si confà alle proprie esigenze occorre osservare attentamente il proprio giardino, analizzandolo al meglio e studiandone le dimensioni. Gli elementi da tenere in conto sono principalmente, oltre alle dimensioni del giardino, il clima cui esso è sottoposto, ovvero se l'ambiente circostante risulta generalmente secco o ricco di precipitazioni, e il tipo di terreno. Questo infatti potrebbe essere di tipo argilloso, e dunque, in caso di un'abbondante irrigazione, generare dei ristagni, o magari di tipo sabbioso, il che vorrebbe dire che è in grado di assorbire degli enormi quantitativi d'acqua molto più velocemente degli altri terreni.

Occorre poi tener conto sia della portata dell'impianto che della pressione. Per poter misurare quest'ultima si deve utilizzare un manometro, il quale va applicato al rubinetto che è direttamente connesso con l'impianto d'irrigazione. Per quanto riguarda la portata invece è necessario sapere che questa diminuisce parallelamente con le dimensioni del tubo dell'impianto. Dunque la semplice equazione è che più piccolo risulta essere il tubo minor quantità d'acqua sarà profusa alle nostre piante.


Sistema Colibrì

Questo rappresenta un'ottima alternativa nella vasta gamma di irrigatori automatici. Sviluppato dall'azienda Claber, questo sistema sfrutta dei microirrigatori a scomparsa, dall'installazione alquanto semplice. Si tratta di una soluzione decisamente conveniente, in particolar modo per i giardini dalle piccole dimensioni, le cui misure vadano dai cinquanta ai duecento metri quadrati, sfruttando degli irrigatori interrati con gittata regolabile che operano sia a 90° che a 180° che a 360°.


Installazione dell'impianto di irrigazione

centralina irrigazionePer poter installare questo impianto non è necessario scavare alcun fossato. Tutto ciò che serve è un semplice solco, senza dunque danneggiare seriamente il proprio terreno. Inoltre tale sistema non prevede in alcun modo l'utilizzo di particolari attrezzi per completare il lavoro o di eseguire dei collegamenti elettrici, che potrebbero risultare complessi soprattutto se a operare è un amante del bricolage e non un professionista. Nel terreno andranno inseriti dei paletti, dove poi andranno installati gli irrigatori. Questi dovranno essere in seguito collegati con un filo. Si deve poi far passare il tubo attraverso il solco e collegarlo agli irrigatori, che intanto avranno preso il posto dei paletti provvisori.


Irrigazione automatica: Considerazioni finali

Gli irrigatori a scomparsa sono consigliabili per ogni tipologia di giardino, dal momento che non intralciano in alcun modo il taglio dell'erba, limitano i consumi d'acqua e risultano l'ideale per poter innaffiare al meglio un intero giardino con bassa pressione.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO