Drenaggio acqua

Se la quantità di acqua presente è maggiore rispetto alla capacità di assorbimento del suolo, questa può arrecare seri danni, sia che per quanto riguarda l’agricoltura, sia in campo civile. Il drenaggio delle acque è un sistema molto diffuso nel nostro paese, ed era già in uso nell’antichità. Esistono diverse tecniche che permettono di drenare, naturalmente o artificialmente, l’acqua in eccesso da un determinato terreno, tecniche la cui applicazione dipende da molteplici fattori. Drenare le acque in eccesso è importante per sfruttare al meglio un terreno. Per realizzare un impianto di drenaggio efficiente occorre che si tenga conto delle caratteristiche del suolo e del luogo in cui questo andrà realizzato, dello scopo che dovrà raggiungere e dei problemi che dovrà risolvere e che, soprattutto, si segua il giusto iter di realizzazione e si utilizzi l’equipaggiamento e il materiale più idoneo a portare a termine il lavoro. Ogni tipo di impianto di drenaggio ha, però, dei vantaggi, degli svantaggi e dei rischi, che riguardano soprattutto i pericoli derivanti dall'alterazione del percorso naturale dell'acqua. Perciò è importante che la realizzazione di qualsiasi impianto di drenaggio sia eseguita da personale specializzato, che saprà come eseguire il lavoro e a quale normativa fare riferimento per evitare di incorrere in contenziosi legali o altri problemi.
drenaggio acqua

POMPA SOMMERSA IMMERSIONE ACQUE CHIARE E ACQUE SPORCHE DRENAGGIO 550W IN ACCIAIO INOX *POMPSOMMAS*

Prezzo: in offerta su Amazon a: 52€


Cosa influenza la scelta del tipo di drenaggio da realizzare

materiale per drenare acquaPrima di realizzare un sistema di drenaggio delle acque, sia per quanto riguarda il campo agricolo, sia per quanto riguarda il campo civile, bisogna prendere in considerazione alcuni fattori. Inizialmente bisognerà individuare le caratteristiche geologiche del terreno da sottoporre a drenaggio, e in particolare sarà necessario verificarne la stratigrafia e la granulometria di ciascuno strato. A questo punto sarà necessario capire quali sono le caratteristiche della falda acquifera, e più specificamente il suo livello, la sua portata e la sua pressione. Infine bisognerà assicurarsi intorno all’area da sottoporre all’intervento ci sia spazio sufficiente a garantire il convoglio, il trasporto e lo smaltimento dell’acqua in eccesso. Dopo aver verificato queste condizioni, si potrà procedere nella scelta del sistema di drenaggio più consono alle proprie necessità.

  • cambiare guarnizione rubinetto Chiamare un idraulico solo per sostituire una guarnizione potrebbe costarci molto più del previsto, vediamo quindi come risolvere il problema da soli con un poco di manualità....
  • lavandino Più è ampia la gamma a disposizione e più la scelta diventa difficile e la varietà di articoli sanitari sul mercato è davvero numerosa. Come spesso accade, la cosa migliore è quella di mediare tra il ...
  • piatto doccia Gli incidenti in casa succedono e la possibilità che un piatto doccia si rompa o si scheggi non è così remota. Il danno potrebbe essere causato dalla caduta di oggetti pesanti e il piatto doccia potre...
  • installare cassetta wc Spesso ci si affida ad un idraulico ma, grazie a questa guida, potrete scoprirvi maestri del fai da te e cambiare da soli la vostra cassetta wc senza problemi. Il lavoro sembra complesso ma basterà se...

DAB FEKA 600 M-A - Pompa sommergibile con galleggiante per drenaggio acque reflue ad uso domestico 0,55 kW / 0,75 HP monofase (103022214)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 96,95€


Il drenaggio in agricoltura

drenaggio acquaIn campo agricolo esistono due tipi di drenaggio delle acque, il drenaggio superficiale e il drenaggio sotterraneo. Nel primo caso, utilizzando anche un semplice aratro detto "talpa" viene realizzato, artificialmente, un reticolo molto fitto di affossature a cielo aperto, ovvero degli interstizi che hanno lo scopo di convogliare l’acqua in eccesso in apposite scoline. Questo sistema ha però lo svantaggio di non essere particolarmente duraturo, per cui viene utilizzato, in genere, stagionalmente, in relazione al ciclo delle colture. Nel secondo caso viene invece realizzato il cosiddetto drenaggio tubolare, che consiste nel realizzare, in profondità, una rete di tubi forati (i dreni), che vengono disposti con una pendenza tale da favorire la raccolta e il convoglio delle acque. Lo scopo dei dreni è quello di guidare l’acqua in eccesso nel terreno verso un recipiente finale, che può essere ad esempio un tubo più grande oppure un semplice pozzo.