cassetta scarico wc

Cassetta wc, differenze con il passato

Oggi le cassette per il wc vengono realizzate in plastica, non più in porcellana, il che vuol dire che risultano, soprattutto in fase di montaggio, molto più leggere e maneggevoli da trattare. Inoltre, in caso di danneggiamento, i danni subiti da water sottostante o, eventualmente, da uno dei componenti dalla famiglia, sarebbero decisamente minori, dato che il contatto con un pezzo di plastica è decisamente meno dannoso rispetto a uno di porcellana. Inoltre la plastica è molto più economica, e dunque una nuova cassetta risulta decisamente più abbordabile, economicamente parlando, di un modello classico e datato.

La cassetta può essere installata annettendola interamente all'interno del muro, realizzando sulla parte visibile di questa un intonaco coprente. Tutto ciò che sarà visibile, una volta che sarà ultimata la posa in opera, sarà una semplice placca in plastica. Quest'ultima può essere semplicemente incastrata nella cassetta o avvitata a essa, con la possibilità, in entrambi i casi, d'essere eventualmente rimossa. Inoltre sarà possibile ridipingerla a seconda dei colori dominanti nel bagno.

La possibilità di rimuovere la placca in plastica consente, qualora servisse, di effettuare un'operazione di manutenzione in maniera molto più semplice. Infine l'ultimo vantaggio offerto dalle nuove cassette in plastica riguarda i due tasti che sono presenti su quasi tutte le placche odierne. Questi due regolano la fuoriuscita dell'acqua al momento dello scarico.

cassetta scarico wc

Negrari 1034 Export Cassetta WC a Zaino, ABS, Bianco, Capacità 9 Litri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,15€
(Risparmi 2,85€)


Sostituire la cassetta

cassetta wc Per effettuare una sostituzione è possibile reperire facilmente tutti i materiali necessari in commercio. Per completare tale lavoro sarà necessario soltanto seguire attentamente la seguente guida, senza dunque doversi rivolgere a esperti del settore. L'importante è avere la giusta dose di pazienza e passione per il bricolage.

La prima cosa da fare è procurarsi una sagoma per cassetta dello scarico, così da sostituirla alla placca in plastica al momento della rimozione della stessa, così da rilevarne l'ingombro. Queste sagome sono definite dime. In questo modo sarà molto più facile, grazie anche a una semplice matita, rilevare le dimensioni della placca.

Utilizzando una sega circolare, di quelle adatte a tagliare le mattonelle, si dovrà rimuovere quella fetta di rivestimento posta alle spalle della placca. E' possibile inserire facilmente la nuova cassetta attraverso lo spazio ritagliato per la placca. Inoltre è possibile trovare in commercio delle cassette dall'ingombro ridotto, così da rispettare al meglio le proprie esigenze.

  • cambiare guarnizione rubinetto Chiamare un idraulico solo per sostituire una guarnizione potrebbe costarci molto più del previsto, vediamo quindi come risolvere il problema da soli con un poco di manualità....
  • lavandino Più è ampia la gamma a disposizione e più la scelta diventa difficile e la varietà di articoli sanitari sul mercato è davvero numerosa. Come spesso accade, la cosa migliore è quella di mediare tra il ...
  • piatto doccia Gli incidenti in casa succedono e la possibilità che un piatto doccia si rompa o si scheggi non è così remota. Il danno potrebbe essere causato dalla caduta di oggetti pesanti e il piatto doccia potre...
  • installare cassetta wc Spesso ci si affida ad un idraulico ma, grazie a questa guida, potrete scoprirvi maestri del fai da te e cambiare da soli la vostra cassetta wc senza problemi. Il lavoro sembra complesso ma basterà se...

Cassetta Di Scarico Wc Esterna Con Tasto Economizzatore Per Lo Scarico Dell'Acqua. Capacità Di Scarico Lt. 9. Completa Di Tubo Di Cacciata Ø 40 E Manicotti. Colore Bianco. Dimensione Cm 44X33.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,53€


cassetta scarico wc: Cassette a ingombro ridotto

Per il montaggio delle cassette che prevedono un ingombro minimo basta semplicemente collegare adeguatamente tutti gli attacchi appartenenti alla precedente cassetta installata. In questo modo sarà possibile svolgere un lavoro con il minimo sforzo, ma soprattutto adoperando nella minor misura possibile della malta cementizia, dal momento che si sfrutteranno ampiamente le basi dell'installazione avvenuta in precedenza.

In seguito occorrerà preparare dell'ulteriore malta cementizia. A questa inoltre andrà affiancata della colla specifica per mattonelle. Il tutto servirà a riempire quel vuoto che si verrà a creare tra la cassetta stessa e il muro all'interno del quale sarà alloggiata. L'operazione sarà infine completata con la posa in opera di mattonelle, che dovranno ovviamente essere similari a quelle utilizzate in precedenza e che erano state rimosse.

Quest'operazione richiede solitamente un paio d'ore al massimo, se a effettuare i lavori è un esperto del settore. In caso invece di amanti del bricolage, alla conta si potrebbe aggiungere qualche ora, come ad esempio un altro paio, ma il risultato, se la sostituzione sarà effettuata senza fretta e con la giusta attenzione, sarà allo stesso modo soddisfacente, ma soprattutto meno dispendioso.

Soluzione più semplice:

In alternativa a quanto detto è possibile sceglier una cassetta con annesso coperchio, di quelle visibili dall'esterno. Dato però che l'estetica è importante, è possibile scegliere il coperchio che meglio si adatta al bagno.



COMMENTI SULL' ARTICOLO