Leggere l'etichetta delle lampadine a risparmio energetico

Sostituzione lampadine a incandescenza

L'Unione Europea ha avviato ormai da tempo la battaglia alle lampade a incandescenza che, sempre più spesso, sono al centro di forti critiche a causa della loro lentezza nel riscaldarsi e del quantitativo di luce che sono in grado di produrre. Lentamente si stanno facendo strada, nella sostituzione di questa tipologia, le lampade a basso consumo (in grado di funzionare sfruttando circa 1/3 dell'energia necessaria per la vecchie lampadine a incandescenza). E' ovvio che un cambio del genere comporti una mutazione nelle nostre abitudini d'acquisto, dal momento che ora occorrerà prestare maggiore attenzione alle etichette poste sulle confezioni, le quali riporteranno numerose indicazioni, tra le quali il quantitativo di luminosità, espresso in Lumen. Considerando il Lumen quale unità di misura per la luminosità di una lampadina, si dovrà essere informati riguardo al suo valore effettivo. Principalmente la differenza consiste nel fatto che, a parità di Watt, una lampada a basso consumo offre un quantitativo di luminosità maggiore rispetto a quelle a incandescenza. Le etichette indicano inoltre la durata che, nel caso di una lampada a basso consumo, è di circa 5mila ore l'anno. Ovviamente tale misurazione non può essere giudicata universale, ma soggettiva alla frequenza di accensioni quotidiane. La stima di 5mila ore annue si basa su una frequenza di tre accensioni al giorno. E' possibile leggere poi anche qual è il colore della luce della lampada acquistata, che in realtà corrisponde alla temperatura di colore. Sotto questo aspetto, a differenza delle lampadine a incandescenza (il cui colore è unicamente bianco), quelle a basso consumo offrono una varietà alquanto ampia di temperature di colore. Sull'etichetta sono sempre riportati i gradi Kelvin della lampadina comprata, che risultano essere inversamente proporzionali alla temperatura di calore espressa. In pratica più alti sono i gradi Kelvin riportati più bassa è la temperatura di calore della luce. Un valore di riferimento è quello della lampadina con luce bianca (quella standard), che presenta 2700 gradi Kelvin.
Sostituzione lampadine a incandescenza

LEDGLE Sensori Di Movimento Kit Luce Notturna - LED Striscia Di Luci Led - 1.5 M - Illumina La Tua Stanza, La Stanza Dei Bambini, L'armadio, Il Bagno, La Toeletta - Spegnimento Automatico - Decorazione Calda E Morbida & Luce Durante La Notte

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€
(Risparmi 23€)


Media di accensioni

Media di accensioni Un dato molto importante è quello delle accensioni stimate prima del verificarsi di un guasto. Per quanto riguarda le lampadine a basso consumo, secondo una stima di tre accensioni quotidiane, il numero in questione varia da 3mila a 6mila. Inoltre occorre precisare che l'aumento di accensioni può accorciare la vita della lampada. A differenziare le vecchie lampadine dalle nuove è soprattutto però il tempo d'accensione. In quelle standard infatti occorrono alcuni minuti per poter ottenere il massimo della luminosità, mentre in quelle nuove è presente il cosiddetto fast start.

  • luci al neon colorate Quando ci si occupa della propria casa, è inevitabile occuparsi anche della sua illuminazione, che deve essere sempre efficiente in quanto deve permettere sempre ad un ambiente di essere luminoso e qu...
  • lampadine Attraverso il fai da teè possibile dedicarsi a tantissime tipologie di operazioni anche molto diverse tra loro, ognuna in un campo diverso dall’ altra. Proprio per questo il fai da te è un occupazione...
  • lampadine ad incandescenza La lampadina ad incandescenza è una fonte luminosa di tipo artificiale, utilizzata da più di un secolo per l’illuminazione di ambienti esterni ed interni. La sua invenzione avvenne a cura di Thomas Ed...
  • lampadine Le lampadine a risparmio energetico hanno un prezzo di vendita nettamente superiore rispetto a quelle più tradizionali a incandescenza ma hanno una durata maggiore nel tempo e consumano molto meno.A...

OmniaLaser OL-KIT4COLOR60 Kit 4 Lampadine Colorate ad Incandescenza Spot, E27, 60 Watt

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,83€
(Risparmi 0,16€)


Modulazione di luce e misure

Molte lampade moderne non prevedono i normali dimmer bensì una modulazione della luce. Proprio per questa ragione sull'etichetta è possibile vedere un pittogramma che spiega al meglio tale funzionamento. E' necessario sapere inoltre che le prestazioni di queste nuove lampadine sono nettamente influenzate dalla temperatura delle stanze nelle quali si trovano. Anche in questo caso l'etichetta risulta utile, dal momento che indica le fasce di temperatura preferibili, aiutando a scegliere il luogo più adatto dove sistemare queste lampadine. Per non dover essere costretti a effettuare un acquisto al buio, con il rischio concreto che la lampada non si adatti al portalampada che si ha in casa propria, l'etichetta dovrà inoltre riportare necessariamente anche le misure del nuovo prodotto.


Leggere l'etichetta delle lampadine a risparmio energetico: Smaltimento

Un fattore molto importante da tenere in considerazione quando si acquista una lampadina è lo smaltimento. Non si può infatti in alcun modo pensare alle lampadine, incandescenti o a basso consumo che siano, come a un qualsiasi altro rifiuto. Proprio per questo occorre informarsi adeguatamente, e ancora una volta giunge in nostro soccorso la confezione delle nostre lampade. Su di essa infatti sarà possibile leggere in che categoria di rifiuti speciali esse rientrano. Nello specifico rientrano tra i componenti elettronici, venendo ovviamente inseriti nello smaltimento differenziato.



COMMENTI SULL' ARTICOLO