Tettoie fai da te

Cosa occorre sapere

Avere in giardino una tettoia sotto la quale riparare legna, attrezzi o l'auto dalle intemperie è una comodità che tutti vorrebbero. Partiamo dal fatto che una tettoia, essendo una struttura fissa, ha bisogno di una progettazione precisa e che questa venga approvata dall'ufficio tecnico comunale prima di iniziare i lavori. In fin dei conti si sta modificando la propria casa. Se si vogliono evitare iter burocratici e attese si può sempre ripiegare su dei gazebi che, in quanto strutture completamente amovibili, non hanno bisogno di alcuna autorizzazione a procedere coi lavori. In entrambi i casi la struttura di base è abbastanza semplice. Molteplici sono i materiali e i metodi di costruzione: legno, acciaio, ferro zincato, coperture in tegole o teli più o meno rigidi. Le possibilità e le varianti sono veramente tantissime e per tutti i gusti, basta fare una piccola e generica ricerca su Google e si scoprirà un piccolo mondo da cui trarre ispirazione.
Tettoia fai da te semplice

Pensilina Da Esterno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 51,9€


L'occorrente

Tettoia copertura tela Supponiamo di voler costruire la tettoia in legno e in appoggio al muro esterno della propria casa. Occorrono ovviamente i pali: almeno due, a sezione quadrata, di misure 15x15 e lunghi 270 cm. Questi pali andranno piantati e ancorati al terreno. Supponiamo di volere che la tettoia debba essere alta 230 cm nel punto più basso. Occorrerà quindi piantare questi pali per 40 cm in un massetto di cemento. L'alternativa sarebbe ancora nel massetto un portapalo e tagliare i pali direttamente all'altezza voluta di 230 cm. Occorre prestare attenzione al fatto che se si vuole ottenere una tettoia di larghezza superiore ai 3 m bisognerà valutare l'impiego di un'ulteriore palo di sostegno. Da valutare con attenzione è anche il numero di traverse che partendo dal muro esterno dell'abitazione vanno ad appoggiarsi sui pilastri e la relativa trave di sostegno. Tutto sommato, una soluzione che punti al risparmio economico si aggira intorno ai 350€ di spesa per una tettoia completamente in legno e con le staffe portapalo.

  • tettoia Con una tettoia lo spazio esterno a propria disposizione può essere tranquillamente protetto dal sole e dalle intemperie, e può così diventare un ottimo luogo in cui trascorrere le nostre giornate. ...
  • Copertura in policarbonato per tettoia Una delle soluzioni più all'avanguardia per la copertura delle abitazioni, e delle tettoie in particolare, è il policarbonato. E' una materia plastica facilmente lavorabile fino a farle assumere diver...
  • Tettoia in legno Realizzare una tettoia in legno fai da te permette di avere uno spazio esterno coperto e riparato dalle intemperie, da sfruttare per molteplici utilizzi, sia come riparo per l'automobile che come semp...
  • esempio di tettoia in legno Nel caso in cui fosse necessario preservare la luminosità della nostra casa, potremmo optare per una struttura in legno con copertura trasparente. I materiali più utilizzati a questo scopo sono il ple...

Blinky 96899-20 Pensiline in ABS Bronzato, Alveolare, 100x150 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,17€
(Risparmi 14,83€)


Tipi di copertura

Teli stoffa La scelta del tipo di copertura è fondamentale per la riuscita del nostro lavoro e per far sì che la tettoia svolga propriamente il suo. Essa infatti, dovendo essere sostenuta dai pilastri che abbiamo detto prima, a causa del suo peso determina la struttura di base della tettoia stessa. In genere per coprire una superficie di 8-9 mq con tegole occorrono circa 85€. Come per i materiali di partenza, anche per la copertura ci sono tante possibilità da valutare, dipende tutto dall'utilizzo che si deve fare della tettoia. Per essere utilizzata come semplice ombreggio basterebbe una struttura leggera con una copertura semirigida o un telo. Per coprire la legna sarebbe invece ideale una copertura in legno, oggi è disponibile sul mercato una vasta gamma di impregnanti che consentirebbero alla struttura in legno di resistere alle intemperie e non essere attaccata dagli insetti.


Tettoie fai da te: Consigli per ottimizzare lo spazio

Tettoia fotovoltaica Oggigiorno è fondamentale riuscire ad ottenere il massimo da ogni cosa che ci circonda. Realizzare una tettoia può rivelarsi anche abbastanza costoso ma, con un po' di lungimiranza e pazienza, essa potrebbe trasformarsi in un investimento. Potrebbe valere la pena, infatti, di realizzare una struttura particolarmente solida, anche in muratura con in legno la sola copertura, da utilizzare non solo per riparare dalle intemperie qualcosa ma anche per utilizzarne la superficie rialzata. Grazie alle recenti politiche di incentivazione statali ed europee, con un piccolo investimento, si può avere accesso a dei finanziamenti per l'installazione di un impianto fotovoltaico o di pannelli solari. Questa ovviamente costituisce una spesa iniziale più grande, è vero, ma che può produrre vantaggi sul medio periodo. La cosa non è da sottovalutare.



COMMENTI SULL' ARTICOLO