Come caricare la batteria dell'auto

Il ruolo dell'alternatore

Tutte le auto sono provviste di un alternatore, il cui compito è quello di generare elettricità mentre la vettura è in funzione. Tale processo si sviluppa tramite il movimento della cinghia, che mette in collegamento una puleggia dell'alternatore con una del volano. Può però succedere che, mentre l'auto è in moto, la batteria si scarichi, non ricevendo più energia. In questo caso la spiegazione è univoca, ovvero che l'alternatore non è più in grado di svolgere il proprio compito, producendo magari un quantitativo di energia esiguo, e dunque non sufficiente. Nel caso la vostra auto dovesse spegnersi per questo motivo, non è detto che non possiate sfruttare un asso nella manica per riuscire a farla ripartire. In questo caso infatti si consigli ala partenza all'americana, ovvero spingere la propria auto in discesa, tentando così di far ripartire l'alternatore. Una volta fatto questo però dovrete girare per circa 30 minuti, dando così il tempo alla vettura di accumulare abbastanza energia da tornare autonoma e garantire un corretto servizio anche dopo essere stata spenta. Mentre si è in giro per far caricare l'auto, si dovranno spegnere tutti i dispositivi elettrici che non sono indispensabili, come ad esempi radio e luci.
caricare la batteria dell^auto

WEONE OD 25 millimetri CNC Plum albero accoppiatore di collaudo delle attrezzature 6.35 mm x 6.35mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,69€
(Risparmi 9,3€)


Caricare con i cavi

Caricare con i caviIn particolar modo se siete in possesso di un'auto con cambio manuale, si consiglia di riattivare la vettura con i cavetti. Per prima cosa occorre parcheggiare un'auto con la batteria carica dinanzi a quella con la batteria scarica. Le parti frontali delle due vetture dovranno essere l'una di fronte all'altra, senza però che le plastiche si tocchino in alcun modo. A questo punto potrete aprire entrambi i cofani, ricordandosi di spegnere i due motori e anche tutti i dispositivi elettronici interni alle auto. Ora potrete prendere i cavetti, collegando il morsetto del cavo con carica positiva, contraddistinto dal colore rosso, al terminale con carica positiva della batteria scarica. L'altro morsetto positivo, anch'esso rosso, andrà poi collegato al terminale con carica positivo della batteria carica. Il morsetto negativo invece è di colore nero, e dovrà essere collegato al terminale con carica negativo della batteria carica, ripetendo la stessa operazione con l'altro morsetto, collegandolo alla batteria scarica.

L'unica auto che dovrà essere accesa è quella con batteria carica, lasciando il motore in funzione per svariati minuti, consentendo all'altra batteria di caricarsi a sufficienza. Dopo cinque minuti o poco più potrete tentare di accendere l'altra auto. Se questa non dovesse riuscire ad accendersi allora occorrerà attendere qualche altro minuto e riprovare.

I cavi vanno rimossi soltanto dopo che l'auto con batteria scarica sarà riuscita ad accendersi. La loro rimozione però dovrà essere eseguita in maniera inversa a quanto fatto in precedenza. Dunque sarà prima il cavo negativo ad essere rimosso. Una volta che i cavi non sono più connessi con la batteria, si dovrà tentare di accendere nuovamente l'auto e verificare se l'alternatore è in grado di funzionare senza l'ausilio dei cavi.

  • manutenzione automobile In tempi come questi, il fai da te è una cosa che aggrada sempre di piu, quando si tratta della propria automobile poi, è ancora meglio. In questa sezione infatti troverai tantissimi articoli relativi...
  • cambio di olio Il fai da te comprende davvero moltissimi settori, a partire dal giardinaggio e per finire alla creazione di bigiotteria. Si tratta di operazioni molto utili, spesso anche divertenti, in cui esprimere...
  • lucidare auto Attraverso il fai da te è possibile dedicarsi a tantissime operazioni, ognuna delle quali in un campo diverso, in quanto il fai da te è una tecnica che permette di eseguire tantissime operazioni, adat...
  • esempio di filtro benzina Molte sono le operazioni che è possibile eseguire grazie al fai da te. In alcuni casi il fai da te può essere un ottimo alleato per eliminare, o almeno diminuire, le spese necessarie per la manutenzio...

Tubi Auto Tubo Di Benzina Pinza Comune Filtro Chiave A Tubo Benzina Pinza

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,97€


Caricabatterie

Caricabatterie Alcune batterie possono essere ricaricate attraverso una presa domestica. In pratica si sfruttano dei particolari caricabatterie, che sono in grado di eseguire una carica lenta, rapida o di mantenimento. In alcuni casi questo metodo può anche far rivivere delle batterie datate e malfunzionanti.


Come caricare la batteria dell'auto: Consiglio

Può capitare che il terminale della batteria presenti un accumulo bianco, dovuto principalmente alla corrosione. Se si nota questo accumulo tra il morsetto e il terminale, esso può essere la causa del mancato trasferimento dell'elettricità, e di conseguenza dello scaricamento della propria batteria. Per tentare di rimuovere questa corrosione dannosa è possibile raschiare delicatamente il terminale, utilizzando una spazzola in metallo o magari della lana d'acciaio. Se non doveste avere nulla di tutto ciò, o non voleste spendere dei soldi per acquistarle, un tentativo con qualsiasi liquidi acido (anche le bibite analcoliche) potrebbe risolvere questo piccolo ma dannoso fastidio.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO