Legno pregiato

In generale

Il legno pregiato è definito tale in base ad alcune delle sue caratteristiche. Le particolarità che lo distinguono dai cosiddetti legni comuni sono: durezza elevata, un buon grado di resistenza rispetto alle sollecitazioni, longevità, stabilità, facilità nella lavorazione, e presenza di sfumature e venature in diversi colori che contribuiscono ad esaltare l'aspetto estetico della superficie.

Un'altra caratteristica importante del legno pregiato è quella di prestarsi molto bene ad essere colorato. Si lascia penetrare in modo agevole dal colore e non pone limiti alle possibilità di sfumature che gli si possono attribuire.

I legni da considerasi pregiati sono di diverso tipo, i più noti vanno dal castagno al ciliegio, al rovere, all'ebano, al faggio, tutti dall'estetica particolarmente apprezzabile, grazie ai colori e alle venature che li contraddistinguono.

Tuttavia, affinché un legno sia considerato pregiato, la sola specie non è sufficiente, anche il tipo di taglio, la provenienza, la conservazione e la stagionatura, sono parametri che ne determinano la qualità.

Una stagionatura di tipo tradizionale, ad esempio, può sembrare una scelta antieconomica. Il metodo tradizionale richiede infatti tempi lunghi che comportano maggiori costi e accumulo di materiale con risultante immobilità di capitale. Per contro, è da considerare che, una stagionatura effettuata secondo i dettami delle antiche tradizioni, contribuisce ad arricchire il legno con caratteristiche che ne aumentano il valore, è una scelta che ripaga non immediatamente, ma a lungo termine.

In ultimo, un legno pregiato deve essere ricavato da una pianta cresciuta nel clima che più le si addice e le sua esposizione agli agenti atmosferici non deve essere traumatica.

Legno pregiato

Esschert Design - Rastrelliera porta-attrezzi da giardino, fissabile saldamente a parete, da circa 10 x 27 x 28 cm, in pregiato legno di frassino, colore: Naturale frassino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,73€
(Risparmi 2,15€)


Il legno di castagno

Legno pregiatoTra i legni pregiati, il legno di castagno si caratterizza per essere resistente e al tempo stesso leggero. Ha durezza media, presenta una venatura molto fitta che lo rende non troppo semplice da lavorare. Taglio e piallatura possono risultare difficoltosi e non sempre, da queste fasi di lavorazione, si ottiene il risultato ottimale. L'elevata resistenza all'umidità e la spiccata capacità di far fronte agli agenti atmosferici, ne fanno un legname particolarmente adatto alla realizzazione di infissi.

    Ultranatura Baule da Giardino, Serie Canberra, Legno di Eucalipto Pregiato e di Alta Qualità Certificato FSC, 125 x 55 x 61 cm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 114,93€
    (Risparmi 0,65€)


    Il legno di noce

    legno di noce Il legno di noce si presenta di colore bruno e con delle venature molto scure, quasi nere. E' uno dei legni pregiati più utilizzati per la costruzione di mobili e complementi d'arredo. La sua durezza non è particolarmente elevata, si presta quindi facilmente a subire le varie fasi di lavorazione, è facile da tagliare, piallare e levigare. Questa particolarità lo rende anche molto adatto ad essere assemblato, senza troppa difficoltà, tramite colla, viti o chiodi, dando vita a strutture durature, stabili e ben rifinite. Il legno di noce è uno dei più adoperati e ne esistono diverse varietà che crescono in diverse parti del mondo. Il noce nazionale è caratterizzato da un colore molto apprezzato, un bruno che sfuma verso il grigio segnato da venature tendenti al nero, che migliorano ancor più il loro aspetto con l'invecchiamento.


    Il legno di faggio

    legno di faggio Il faggio ha un colore che va dal rossiccio al biondo, è molto resistente, ha una durezza media ed è pesante. Il legno di faggio è compatto ed è facilmente lavorabile, per contro è soggetto all'attacco di funghi e tarli se non viene trattato nel modo opportuno. In falegnameria, è adoperato per la realizzazione di mobili rustici e altri accessori per l'arredamento quali, ad esempio, sedie impagliate, cassettiere, poltrone, mensole, divani ed elementi interni degli armadi. Il legname di faggio è abbondante e quindi piuttosto economico, lo si può trovare anche come legna da ardere. La sua scarsa impermeabilità e attaccabilità da parte dei parassiti, lo rende del tutto inadatto ad essere collocato all'esterno.


    Legno pregiato: Il legno di palissandro

    legno di palissandro Grazie alla lenta crescita della pianta, il legno di palissandro risulta essere molto duro. E' di colore marrone ed ha striature di un rosso tendente al nero. E' un legno poroso, ha un'ottima durabilità e si presta molto bene a buone finiture.

    Il palissandro non è un legname di facile lavorazione, ma è resistente alle sollecitazioni esterne e si difende molto bene dagli attacchi di funghi e parassiti. Il palissandro è adoperato per la creazione di mobili pregiati, pavimenti, strumenti musicali e lavori di ebanisteria.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO