Legno compensato

Struttura e caratteristiche

Il legno naturale è di per sé molto instabile: tende a rigonfiarsi o a restringersi, solitamente in modo perpendicolare alle fibre. Questo fa sì che un asse di legno possa distorcersi in modo più o meno evidente in dipendenza dal tipo di legname e dal taglio effettuato. A fronte di un'elevata resistenza a trazione nel senso delle fibre, si ha invece una elevata facilità di lacerazione se la forza è applicata in modo trasversale.

I pannelli di legno che vanno a formare il compensato sono posti alternando il senso delle fibre e orientandole a novanta gradi nei pannelli a contatto. Il risultato di questa lavorazione è un pannello finale che tende a compensare il naturale movimento del legno senza subire deformazioni.

La resistenza alla trazione è maggiore quando la forza è esercitata parallelamente al verso delle fibre dei due fogli (piallacci) esterni. Nella realizzazione del compensato si utilizzano strati in numero dispari, almeno tre, in questo modo i due pannelli esterni hanno sempre le fibre nella stessa direzione e i fogli con le fibre orientate in questo senso sono sempre in numero maggiore.

I due piallacci esterni vengono detti facce, nel caso una delle due facce sia di qualità superiore rispetto all'altra nel pannello di compensato si avrà un davanti e un dietro.

Il compensato viene classificato in base alla qualità dei fogli che lo costituiscono, ma anche a seconda del tipo di collante adoperato.

Legno compensato

Pebaro 327/130-5 - Set di 4 tavolette di compensato di betulla per traforo, 12 seghetti inclusi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,74€


Tipi di compensato

Tipi di compensatoIl compensato viene prodotto in diverse parti del mondo, cambiano di conseguenza i legni utilizzati e la qualità del risultato finale. I pannelli esterni e quelli interni (nucleo) possono essere costituiti da legni dello stesso tipo, ma anche da legni diversi tra di loro. Per i compensati realizzati con legni dolci si adopera spesso il pioppo, quando la produzione è nazionale. In caso di importazione è usato frequentemente il pino Douglas o altri pini con caratteristiche simili.

I compensati derivanti da legno duro sono fatti normalmente con legni chiari e duri provenienti da regioni a clima temperato: tiglio, betulla, faggio. Tra i legni tropicali che solitamente sono usati troviamo il meranti, l'obeche e il luan, tutti accomunati dall'avere una colorazione rosa-rossastra.

    5mm legno compensato pannelli multistrati tagliati fino a 150cm: 40x140 cm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,7€


    Compensato per interni

    Compensato per interniI compensati da interni sono prodotti solitamente utilizzando un pannello frontale di qualità superiore rispetto a quello del retro. Il collante che in genere si trova in questo tipo di compensato è la urea-formaldeide. Questi pannelli vengono adoperati negli arredamenti interni e non sono adatti a scopi strutturali. Si utilizzano in applicazioni all'asciutto, tipicamente per realizzare mobili o parti interne di armadi e altri elementi d'arredo. alcune tipologie particolari fanno uso di collanti modificati che possono adattarsi anche a situazioni di moderata umidità.


    Compensato per esterni

    A seconda del tipo di collante utilizzato, il compensato da esterni può essere adoperato anche in parziale o completa esposizione agli agenti atmosferici, anche questo tipo di materiale non fornisce resistenza strutturale. Per il compensato destinato all'esposizione completa il collante che si utilizza è un adesivo fenolico, di questo tipo di materiale si ha una classificazione ben precisa stilata in base a rigorose prove di resistenza. Per l'esposizione parziale si adopera invece la urea-formaldeide melaminica, questo tipo di compensato è adatto per la realizzazione di elementi di arredo destinati alla cucina o al bagno.


    Il compensato marino

    Il compensato marinoIl compensato marino è un materiale di elevata qualità, ha fogli esterni in legno nobile e lo si più utilizzare anche in applicazioni che necessitano di resistenza strutturale. Come il nome suggerisce, è destinato principalmente all'industria navale. Per la sua costruzione si seleziona una limitata varietà di legni con caratteristiche simili a quelle del mogano. I fogli non devono avere vuoti o buchi e per l'incollaggio viene usato un adesivo fenolico molto resistente. Se si vuole, questo tipo di compensato può essere usato anche per la costruzione di mobili da interno. E' costoso e molto durevole.


    Legno compensato: Il compensato nobilitato

    Il compensato nobilitato ha facciate realizzate da fogli di legno selezionati e tagliati non con il metodo rotante, ma di quarto o di piatto. Le essenze che si trovano in commercio sono le più varie si va dalla economica tanganica al pregiatissimo noce nazionale. Tra questi estremi si trovano tutte le varietà più note dai pregiati ai semi-pregiati quali: mogano, rovere, quercia, ciliegio, pino, faggio. La facciata posteriore è generalmente costituita da un piallaccio che può essere dello stesso tipo di essenza, ma di inferiore qualità, oppure anche di un'essenza diversa.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO