Cosa fare in caso di terremoto

I terremoti

L’Italia, per la sua configurazione geofisica, è un paese definito a rischio terremoti. Il terremoto è il frutto di vibrazioni o di oscillazioni improvvise della crosta terrestre che vengono originate dallo spostamento di una massa rocciosa nel sottosuolo. Ogni giorno, scosse telluriche di lieve entità vengono registrate dalla Rete Sismica Nazionale, che ha il compito di monitorare ogni evento di questa natura che, ovviamente, non è assolutamente pronosticabile e quindi, difficilmente può essere preavvisato.

Esiste una mappatura che viene costantemente aggiornata, e che è ricavata dalla somma dei dati storicamente acquisiti di terremoti avvenuti e questa mappa, evidenzia le zone più sensibili a tali eventi che, in molti casi, sono di natura anche violenta e provocano catastrofi e distruzioni con morti e feriti. In Italia, sono purtroppo tristemente famosi i terremoti di Messina del 1908, dell’Irpinia del 1980 e quello della città dell’Aquila del 2009 che provocarono molti morti ed incalcolabili danni materiali.

Per questa ragione, una corretta informazione sul cosa fare e come comportarsi prima, mentre e dopo un sisma, è cosa da tenere ben presente. La Protezione Civile ha fornito dei consigli a tal proposito che, se seguiti con diligenza, possono essere di aiuto nella circostanza di essere presenti quando avviene un terremoto.

terremoto

Pixnor 30M chiaro cristallo come perline dal rotolo per la decorazione di partito di nozze fai da te

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,59€


Cosa fare prima del sisma

sismaE’ importante conoscere la classificazione sismica del luogo dove si risiede. Infatti esistono posti maggiormente sensibili di altri e sapere dove si vive può essere un valido aiuto su quali misure adottare.

E’ necessario sapere dove sono e come si chiudono gli erogatori centrali di acqua, gas e luce perché, in caso di necessità, si sappia dove andare per chiudere la distribuzione di tali risorse.

Prevenire la caduta di oggetti in caso di sisma è possibile, sia evitando di collocare oggetti pesanti su scaffali particolarmente alti, sia fissando al muro arredamenti e complementi di arredo di una certa pesantezza.

E’ bene prevedere che in casa sia preparata una cassetta di primo pronto soccorso insieme ad una radio a transistor, una torcia elettrica ed un piccolo estintore: materiali questi che tutti i componenti della famiglia devono conoscere la loro ubicazione per prenderli in caso di necessità.

Sul posto di lavoro (o a scuola) verifica se sia stato predisposto un piano di emergenza e impara le istruzioni che sono riportate per sapere come devi comportarti.

  • casa antisismica Quando si prende in affitto o si acquista una casa, è consigliabile raccogliere informazioni sulle caratteristiche geologiche del luogo dove si vive, se è una zona a rischio di terremoti. E' consigl...
  • dispositivo di allarme per terremoto Da sempre la prevenzione, in ogni campo, è sempre stato il metodo migliore per limitare i danni causati da un evento catastrofico come per esempio un terremoto. Gli edifici antisismici non sempre sono...

Lettino in resina verde pieghevole arredamento esterno spiaggia giardino relax IPNOS-V

Prezzo: in offerta su Amazon a: 46,9€


Cosa fare mentre avviene il sisma

Se arriva un terremoto mentre sei dentro ad un luogo chiuso, cerca protezione all’interno di un muro portante o sotto una trave (in caso di crolli, può risultare una buona protezione). In alternativa, cerca riparo sotto ad un tavolo ricordandoti che è pericoloso stare vicino a finestre, vetri, specchi, mobili non fissati che potrebbero rompersi o caderti sopra.

Se stai scappando, usa le scale e mai l’ascensore che potrebbe bloccarsi lasciandoti intrappolato.

Se il terremoto avviene mentre sei in macchina, non fermarti vicino a ponti, terreni per loro natura franosi o spiagge: i ponti potrebbero crollare come i terreni franosi collassare, mentre stare vicino al mare potrebbe essere rischioso per via di tsunami che si formerebbero a causa del sisma.

Cerca di non stare vicino a linee elettriche e altre costruzioni ma trova riparo in una zona aperta che sia lontana da eventuali fabbriche o stabilimenti industriali.

Evita di usare il cellulare e l’automobile, così come di andare a curiosare in giro ma raggiungi l’area di attesa indicata sul piano di emergenza. Se non sai cosa fare, attendi i soccorsi e le indicazioni che ti saranno date dalle autorità che saranno allertate per la circostanza.


Cosa fare in caso di terremoto: Cosa fare dopo un terremoto

Dopo esserti accertato di stare bene, vedi qual è lo stato di salute delle persone vicine e prodigati per aiutarle in caso di necessità ma evita di muovere chi è ferito in modo grave.

Segui le istruzioni che ti verranno date dalla Protezione Civile o dalle autorità, in modo da non ostacolare le operazioni di soccorso. Piccole regole che possono aiutarci davvero nella circostanza di essere vittime di un terremoto.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO