Risparmiare energia coi piccoli elettrodomestici

Elettrodomestici e consumi

Pensando alla gestione e al contenimento dei consumi elettrici in casa, la maggior parte delle volte facciamo riferimento agli elettrodomestici cosiddetti bianchi: lavatrice, forno, frigorifero. Per questo tipo di elettrodomestici, ci siamo ormai abituati a leggere le etichette energetiche per gli acquisti che ci accingiamo a fare e questo vale anche, almeno in parte, per i cosiddetti elettrodomestici neri, ovvero quelli che sono adoperati per la registrazione e riproduzione di suoni e immagini: lettori DVD, televisore, impianti Hi-Fi.

Il totale dei consumi energetici di un'abitazione comprende, però, anche quelli relativi a numerosi altri apparecchi definiti piccoli elettrodomestici. Sono chiamati così quegli apparecchi che hanno piccole dimensioni e che si possono trovare in casa, come ad esempio: ferro da stiro, rasoio elettrico, asciugacapelli, tostapane, frullatore e simili.

Data la proposta incessante e sempre maggiore di nuove apparecchiature e nuovi modelli sul mercato, il settore si amplia e si rinnova continuamente.

Anche i piccoli elettrodomestici, se non utilizzati con accortezza, rischiano di influire considerevolmente sulla bolletta. Vediamo quindi quali sono i comportamenti virtuosi che possiamo adottare utilizzando questo tipo di elettrodomestici, per contenere i consumi energetici.

Una regola generale da tenere presente, e che è valida per qualsiasi tipo di apparecchio, è quella di fare attenzione alle eventuali fasce orarie stabilite dal contratto che abbiamo stipulato con il nostro fornitore di energia elettrica, cercando di utilizzare gli elettrodomestici negli orari più convenienti.

piccoli elettrodomestici

Owl Micro W/Less Electricity Monitor Misuratore di Risparmio di Energia Elettrica Wireless

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,89€


Aspirapolvere e ferro da stiro

Aspirapolvere L'aspirapolvere ha solitamente una potenza elettrica media molto elevata: può andare da 1100 a più di 2000 watt. Quando si va a scegliere l'aspirapolvere da acquistare, siamo indotti a pensare che a una maggiore potenza elettrica corrisponda una maggiore capacità di aspirazione. È bene sapere che questo non è sempre vero: la capacità di aspirazione non dipende solamente dalla potenza, ma è legata anche al tipo di spazzole, al sistema di filtraggio e al tubo aspirante. Volendo effettuare l'acquisto in modo intelligente, l'ideale sarebbe poter leggere sull'etichetta anche le informazioni circa le varie parti che compongono l'elettrodomestico, ma attualmente tali informazioni non sono indicate da tutti i produttori, dal momento che non è obbligatorio farlo. L'unica strategia applicabile, per risparmiare energia adoperando l'aspirapolvere, è farne un uso oculato.

La prima indicazione è quella di utilizzare l'aspirapolvere, solo quando è strettamente necessario e non possiamo farne a meno e, se possibile, azionarlo alla potenza minima. Molto importante è anche la regolare sostituzione dei filtri, secondo le indicazioni fornite dall'azienda produttrice.

Il ferro da stiro è un altro elettrodomestico che solitamente ha una potenza elevata: dai 1000 fino ai 2600 watt, nel caso di modelli a istantanea generazione del vapore. Anche in questo caso possiamo limitarne l'utilizzo, cercando ad esempio di stendere accuratamente i panni, in modo che si formino meno pieghe possibili. Pantaloni e gonne andrebbero sempre stesi appendendoli, dopo averli accuratamente sbattuti, per il punto vita; i maglioni e le magliette devono essere invece appesi a testa in giù; le camice dovrebbero essere sistemate su di una gruccia. Bisogna inoltre fare attenzione a non lasciare il ferro da stiro acceso quando non serve, ad esempio mentre si piegano i panni.

  • elettrodomestici Il fai da te comprende anche i lavori di manutenzione e di riparazione degli elettrodomestici. I primi sono certamente più semplici dei secondi, perché chiaramente indicati nei manuali di acquisto de...
  • Aumentare la durata del ferro da stiro Senza dubbio il ferro da stiro è uno degli elettrodomestici di maggiore diffusione all’interno delle nostre abitazioni. Occorre però fin dalle primissime battute comprendere alcuni elementi di base ch...
  • Alcune note di base Uno degli elettrodomestici più diffusi all’interno delle nostre abitazioni è senza dubbio la lavastoviglie. Non si raggiungono di certo i picchi di diffusione di elettrodomestici di tipo differente, c...
  • Alcune note La sicurezza in cucina è oggi uno dei must all’interno delle nostre abitazioni. Senza dubbio occorre fare un chiarimento iniziale e comprendere a cosa è giusto fare riferimento ogni qual volta sentiam...

Pannello radianti a infrarossi TIH 700 S + Piedi di appoggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 214,97€


Risparmiare energia coi piccoli elettrodomestici: Asciugacapelli e macchina del caffè

L'asciugacapelli è un altro piccolo elettrodomestico ad elevato consumo di energia: può arrivare a 1800 - 3000 watt e, in alcuni casi, anche a 2300 watt. La domanda da porsi è se sia veramente indispensabile adoperare l'asciugacapelli ad una potenza tanto elevata, considerando che a maggiore potenza corrisponde maggiore temperatura. Le temperature troppo elevate sono nocive per la salute dei capelli, un utilizzo moderato, a temperatura e potenza non eccessive, non solo permette di abbassare i consumi di energia elettrica, ma anche di prenderci cura al meglio dei nostri capelli.

La macchina per fare il caffè è presente in molte case e, per risparmiare energia, un'accortezza fondamentale è quella di non tenerla costantemente accesa. Esistono modelli dotati di timer che, dopo un certo tempo di non utilizzo, si spengono automaticamente. In questo modo, contribuiremo anche ad allungare la vita dell'elettrodomestico, che si avvantaggerà del non avere pompe e guarnizioni costantemente calde.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO