Lampade a risparmio energetico

Lampade a risparmio energetico

La lampada del futuro è quella a risparmio energetico. E' facile trovarla in commercio, ma non ci si deve far spaventare dal costo, 10 volte superiore alle classiche lampade. La ragione è presto detta, dal momento che, insieme al prezzo, aumenta anche la durata (di circa dieci volte). Mentre diminuisce sostanzialmente il dispendio d'energia. In breve spariranno tutte le lampade a incandescenza, dal momento che l'Unione Europea ha stabilito che la loro produzione dev'essere interrotta. Stando alle direttive europee si calcola che entro il 2016 spariranno, sia dalle case che dai negozi, tutte le lampade ad alto consumo, siano essere a incandescenza o alogene. Per alcune tipologie di lampade a incandescenza va detto per che vige un divieto di vendita fin dal 2012. Ad ogni modo, per essere certi di non contravvenire ad alcun legge, ottenendo in cambio un netto risparmio energetico, è possibile trovare su tutti gli scaffali dei negozi specializzati lampade fluorescenti e alogene, rispettivamente a risparmio energetico ed alta efficienza. Qualcuno opta invece per quelle con tecnologia a Led, ma occorre precisare che queste sono ancora reputate in fase di sperimentazione.
Lampade a risparmio energetico

Philips G10Y23B1 Lampadina a Risparmio Energetico, 23W (Corrispondenti a 100W), Attacco Grande E27, Luce Bianca Calda

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,31€


Pregi

Pregi Lampade a risparmio energetico Il principale vantaggio che gli acquirenti noteranno è inerente la durata vitale delle proprie lampade, anche se, in un conteggio annuale, sarà possibile riscontrare una diminuzione in bolletta di 20 euro totali. L'Unione Europea però insiste particolarmente su tale tema per il risparmio complessivo che questo cambio generazionale comporta. I numeri indicano 10 miliardi risparmiati grazie alle emissioni di Co2 che risultano nettamente inferiori, e per la precisione di ben 38 milioni di tonnellate.

  • pannelli solari Attraverso il fai da te è possibile prendersi cura della propria abitazione e di qualsiasi altra struttura, o anche di oggetti e di piante. Occuparsi di fai da te permette di trascorrere del tempo div...
  • risparmiareenergia In tempo di crisi il risparmio è d’obbligo e riguarda tutti gli aspetti della vita quotidiana. Uno dei principali ambiti del risparmio è quello energetico. I costi delle forniture di energia elettric...
  • I serramenti in legno lamellare vanno bene in quasi tutte le case I serramenti in legno lamellare stanno trovando una diffusione maggiore all’interno delle nostre abitazioni soprattutto negli ultimi tempi. Le ragioni di un fenomeno del genere quale per l’appunto la ...
  • caldaia a condensazione L’inquinamento ambientale, ha sollevato negli ultimi tempi, una fortissima sensibilizzazione nei riguardi della salvaguardia del pianeta e delle specie, incentivando alla progettazione di nuove forme ...

Bro.Light Lampadina LED E27, 30 W Lampade Equivalenti a 250W, 2700 lumen, Luce Bianca 6000k Lampadine Led a Risparmio Energetico, Angolo di Diffusione di 360°, non dimmerabile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€
(Risparmi 9,01€)


Difetti

Molti non conoscono esattamente le caratteristiche di queste nuove lampade, e di conseguenza neanche i loro limiti. Va infatti detto che le lampade fluorescenti non offrono la stessa intensità delle vecchie lampade, proiettando una luce più fredda, adatta ad esempio per l'illuminazione di una stanza da bagno ma non di uno studio. Esistono, però, delle alternative, ovvero le lampade alogene, in grado di sprigionare una luce più morbida. Si potrà inoltre notare una profusione di calore nettamente inferiore. Ciò è dovuto al fatto che le vecchie lampade a incandescenza convertivano ben il 95% dell'elettricità utilizzata in calore, mentre unicamente il 5% diveniva luce. Questo particolare funzionamento comporta un innalzamento della temperatura casalinga in inverno (grazie unicamente a 3 lampade), e di conseguenza a un maggior consumo dei condizionatori in estate. La principale critica mossa alle lampade fluorescenti è quella di contenere mercurio, a differenza di quelle a incandescenza. Quando dunque una di queste lampade a risparmio energetico si rompe lascia fuoriuscire tale sostanza nociva. Gli esperti, in casi del genere, consigliano caldamente di far ventilare la stanza interessata per circa trenta minuti, evitando di toccare i frammenti a mani nude. Una soluzione è quella di adoperare lampade alogene, o acquistare degli appositi rivestimenti che proteggono la superficie della lampada. Occorre confermare anche la presenza nella lampade fluorescenti di radiazioni elettromagnetiche, motivo per il quale sarebbe bene tener lontano queste lampade dalla testa, o optare al loro posto per quelle alogene.


I luoghi adatti

luoghi adatti Come detto le lampade fluorescenti non offrono grande intensità, dunque in locali come la cucina sarebbe bene scegliere un'alogena. La fluorescenti sono consigliate in luoghi n cui non è necessario illuminare ogni minimo dettaglio, come i corridoi o le scale. Questi due esempi sono perfettamente calzanti, dato che le fluorescenti possono restare accese in maniera continuata, garantendo sempre un minimo consumo. Se in alcuni punti della casa si riscontrano degli angoli bui è possibile anche applicare delle particolari strisce "elettroluminescenti", che è possibile incollare ovunque si abbia bisogno.


Costi

Una classica lampada a incandescenza costa un euro ma, con una durata media di 2mila ore, costringe a frequenti sostituzioni. Ciò comporta una spesa annuale di circa 100 euro. Una lampada a risparmio energetico può costare dagli 8 ai 16 euro ma, durando in media 10mila ore, comporta una spesa annuale di circa 20 euro.




COMMENTI SULL' ARTICOLO