Gradini in pietra

Gradini in pietra

La costruzione di gradini in pietra è una scelta rispettosa dell'ambiente ed anche economica che ben si addice ad una scala esterna all'abitazione. Questo è vero soprattutto nel caso in cui si scelga di utilizzare del materiale di recupero o in ogni caso risorse reperite nelle zone circostanti, in modo da poter ottenere materiale a basso costo e preservare una certa armonia con l'ambiente.

I gradini in pietra esistono da millenni e ancora oggi sono una interessante soluzione per la realizzazione di una scalinata dall'aspetto imponente o più realisticamente per aggiungere dei gradini rustici al giardino, intervento certamente più semplice anche per chi vuole realizzarlo in autonomia, rispetto ad un'operazione di costruzione o rivestimento di una scala esterna.

Gradini in pietra

Wolf-Garten FKM, Raschietto da giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,5€


Scale esterne in pietra

scale esterne in pietra Una gradinata in pietra potrà avere un aspetto meno regolare e preciso di una classica scala, tuttavia è bene attenersi ad alcuni criteri affinché il risultato sia piacevole alla vista e al tempo stesso funzionale. Per poter ottenere una gradinata fruibile, confortevole e che non rappresenti un rischio per chi la usa, una volta definite le dimensioni dell'alzata e della pedata dovremo mantenerle per ciascun gradino che andremo a costruire. Andando a sistemare i gradini, facciamo in modo che la pedata abbia una leggera pendenza atta a favorire il deflusso dell'acqua.

Nella fase di progettazione consideriamo l'eventualità di dover passare con mezzi a ruota quali tosaerba o carriola, se vogliamo raggiungere agevolmente ogni parte del giardino anche con questi, dovremo prevedere di affiancare una rampa laterale alla scala.

  • scala a chiocciola elicoidale officine Sandrini Le scale a chiocciola sono degli elementi ideati per cercare di andare incontro a quelle che sono le esigenze e, soprattutto, le possibilità delle nuove case, in particolare quelle di città. Aumentan...
  • scala moderna Coloro i quali hanno la fortuna di avere un appartamento con soppalco, oppure un piano superiore o inferiore, possono sentirsi spaesati nello scegliere il rivestimento ideale per la propria scalinata....
  • tipi di scale Innanzitutto per scegliere il giusto tipo di scala per raggiungere il soppalco è necessaria un’attenta valutazione degli spazi a disposizione, ecco le caratteristiche di ogni tipologia di scala:- La...
  • scala E' possibile distinguere tra scala interna e scala esterna, ma in ogni caso la scala è un complemento d'arredo che riesce ad arricchire e valorizzare l'aspetto estetico dell'abitazione; la scala inter...

WENKO 17806100 Power-Loc tira acqua per vasca e doccia Elegance - fissaggio senza trapano, Pressogetto di zinco, 24.5 x 17 x 4 cm, Cromo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,89€
(Risparmi 3,1€)


Scale in giardino

scala in giardino Per poter quantificare il materiale di cui abbiamo bisogno e stabilire il numero di scalini necessari a completare la nostra gradinata, dovremo effettuare qualche semplice calcolo.

Iniziamo con il misurare l'altezza totale della scala, in altre parole il dislivello che c'è tra le due parti da unire. Considerando di far corrispondere l'alzata dell'ultimo gradino con la parte più alta del dislivello, tale misura dovrà essere divisa per la dimensione dell'alzata stabilita per i gradini.

Consideriamo un triangolo rettangolo la cui ipotenusa rappresenti la linea tracciabile lungo la pendenza della scala, i due cateti saranno dati rispettivamente dal numero degli scalini moltiplicato la misura dell'alzata e dal numero degli scalini per la misura della pedata. Giocando sulle dimensioni della pedata e dell'alzata, potremo andare a trovare la dimensione giusta per lo scalino, affinché sia possibile andare a coprire tutto il dislivello con la maggiore precisione possibile.

Teniamo presente che più le dimensioni dell'alzata diminuiscono, più aumenta la quantità dei gradini e viceversa. L'alzata ideale ha una misura che varia tra sedici e diciotto centimetri. Nel calcolare la pedata solitamente si cerca di ottenere un valore tra sessantadue e sessantaquattro andando a sommare la profondità della pedata al doppio della dimensione dell'alzata.

Se siamo in presenza di una elevata pendenza, è opportuno pensare di interrompere la scala inserendo dei pianerottoli, approssimativamente ogni dieci o dodici gradini, in modo da garantire una sicurezza maggiore.


Scale per giardini

esempio di scala per giardino La costruzione della scala inizia con la posa del primo gradino in basso. Come base per il sostegno del primo scalino dovremo realizzare un basamento in calcestruzzo. Sistemiamo le pietre scelte per realizzare l'alzata e colmiamo le parti vuote con della ghiaia. Una volta terminata l'alzata del primo gradino, andiamo a sistemare le pietre che andranno a formare la pedata. Da qui si prosegue con i gradini successivi provvedendo a sistemare prima le alzate e quindi le rispettiva pedate.

Nel passare da un gradino all'altro, una volta che cementiamo un'alzata, prima che il calcestruzzo si solidifichi del tutto agiamo con l'ausilio di un frattazzo in modo da livellarne la superficie orizzontale. In questo modo potremo posizionare correttamente le pietre che andranno a formare la pedata. Ricordiamo di dare ad ogni singola pedata una leggera pendenza e utilizziamo una livella a bolla per verificare l'orizzontalità ed il livello di pendenza di ogni gradino.

Come ultima nota, aggiungiamo che per questo tipo di gradinate la pietra serena e la pietra lavica sono tra le più apprezzate, questo vuole essere però solo un suggerimento e non un vincolo, le pietre da poter utilizzare sono molte e potremo sceglierle a nostro piacimento.


Scalini in pietra

scalini in pietra Molto spesso, la pendenza da colmare nel giardino è molto contenuta, non richiedendo una vera e propria scala, ma alcuni semplici gradini che aiutino a rendere il percorso più comodo e meno accidentato.

In questo caso, è anche possibile pensare di realizzare i gradini in pietra utilizzando direttamente dei blocchi unici, anche non tutti uguali, ma che creino un motivo decorativo interessante. In questo caso, se i blocchi di pietra sono piuttosto pensanti, potrebbe non essere necessario utilizzare del cemento, ma basterà ricavare dello spazio all'interno del terreno dove sistemare i gradini in pietra. La terra andrà poi compattata con attenzione per verificare che le pietre non si possano muovere. In questo modo sarà possibile ottenere un effetto molto naturale, perfetto per i giardini più rustici e tradizionali.




COMMENTI SULL' ARTICOLO