Spatola

Campi di applicazione

Ogni volta che bisogna manipolare sostanze pastose è necessario dotarsi di una spatola. Il manico può essere in legno, in plastica, oppure in metallo. Le spatole in acciaio sono le più evolute. Le varietà di spessore dell’acciaio impiegato per la fabbricazione permettono alle lame di ottenere più flessibilità. Le spatole per stuccatori non hanno l’impugnatura. La lama è in acciaio con due angoli smussati. Lo stesso modello viene utilizzato anche dai carrozzieri. I vetrai invece usano la spatola con la lama curva. Le spatole trovano diverse applicazioni. Nella pittura servono per mescolare i colori poggiati sulla tavolozza. Nella metà del XIX secolo qualche pittore usava le spatole per applicare il colore direttamente sulla tela. In cucina le spatole hanno il manico di plastica, (a volte sono tutte di plastica), e servono per mescolare composti, oppure stendere e livellare creme sui dolci. Alcune spatole più larghe, ma più corte servono per girare gli hamburger sulla griglia, uova e crepes. Le spatole da carrozziere vengono impiegate per stuccare la carrozzeria, sono in acciaio rettangolari, molto flessibili e di piccole dimensioni. E’ nell’edilizia che le spatole trovano il loro massimo utilizzo. Ve ne sono in commercio di varie dimensioni e forme: quelle per stendere la colla con il bordo dentellato; quelle per manipolare stucchi e malte.
spatola

CON:P B27653 - Set spatole in acciaio INOX, 3 pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,92€


Tipi di spatola

spatola Le persone che usano abitualmente gli attrezzi li custodiscono gelosamente, sono riluttanti a prestarli e non li chiedono mai in prestito. Gli attrezzi sono molto personali, così la loro scelta è altrettanto personale. Non vi sono due professionisti che abbiano in dotazione gli stessi attrezzi, lo dimostra il fatto che spesso per effettuare lo stesso lavoro scelgono attrezzi diversi, ad eccezione della spatola la cui presenza è essenziale.

In edilizia esistono diversi tipi di spatole: spatole per vernici e per carta da parati, spatole da stucco. Le spatole per vernici e per carta da parati sono spatole larghe e robuste. La lama delle spatole rimuove le vernici ammorbidite e le carte da parati impregnate. Le spatole migliori hanno lama in acciaio di alta qualità, fissata con ribattini all’impugnatura in palissandro. Con lame larghe da 10 a 12,5 cm si possono rimuovere le carte da parati; se la lama non supera i 2,5 cm si può rimuovere la vernice dai telai di porte e finestre.

La spatola da stucco assomiglia a quella da pittore, ma ha la lama flessibile per forzare lo stucco nelle crepe del legno e dell’intonaco. Le larghe crepe delle superfici delle pareti si stuccano con il frattazzo metallico.

La spatola dentellata è in acciaio, larga con i lati dentellati. Incide le carte da parati impermeabili permettendo all’acqua o alla soluzione apposita di penetrare più rapidamente. Inoltre serve per stendere l'adesivo per posare le mattonelle.

  • Pavimento in resina in soggiorno I pavimenti in resina si stanno diffondendo sempre di più negli ultimi anni perché conferiscono agli ambienti stile e luminosità. La resina consente il rivestimento di ogni tipo di pavimento, è imperm...
  • Effetti pittura decorativi Per decorare in modo originale e unico la propria casa si possono adottare effetti pittura alle pareti: si hanno a disposizione diverse tecniche, ognuna delle quali permette di avere risultati diversi...
  • Alcune note La livella torica rappresenta un oggetto, o forse in questo specifico caso è più giusto parlare di livella torica come di uno strumento di lavoro, particolarmente utile in molti casi e, elemento assol...
  • utilizzo cannello a gas Il cannello a gas è un attrezzo alimentato, per l’ appunto, a gas, che ha la funzione di riscaldare superfici per fare in modo che si prestino a vari tipi di lavorazione, come ad esempio la piegatura,...

STANLEY 0-28-206 Spatola Multiuso "6 in 1"

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,59€
(Risparmi 0,31€)


Utilizzo della spatola

Ci sono spatole che servono per rimuovere della vecchia carta da parati. Il modo è molto semplice. Con un pennello imbevuto d'acqua s'inumidisce la carta da parati. Si lascia agire per qualche minuto, il tempo necessario per permettere alla colla di ammorbidirsi. Poi con una spatola metallica si rimuove la carta.

Molti lavori in casa possono essere effettuati senza ricorrere all'intervento di personale specializzato. Serve semplicemente informarsi sul materiale che occorre, nelle diverse fasi di lavorazione, oltre che avere una discreta manualità e buona volontà. Se bisogna ripulire le mura di casa, prima di tutto è importante sapere come stuccare la parete. Per poterlo fare è bene procurarsi gli arnesi giusti. In questo caso non serve soltanto lo stucco, ma anche la spatola in metallo e carta vetrata. Si prende lo stucco e si posa una discreta quantità sulla spatola, quindi si stende lo stucco fino a rendere uniforme la parete da rappezzare. Si lascia asciugare e successivamente si passa alla carteggiatura fino a riportare la parete com’era all’origine: liscia e levigata.


Spatola: Prezzi

spatola Le spatole non costano molto. Quelle in acciaio sono le più care. Anche se non si è dei professionisti, ma semplicemente dei dilettanti è sempre meglio acquistare gli attrezzi migliori e di qualità superiore, non solo perché forniscono ottime prestazioni, ma se usati, curati e conservati correttamente durano per moltissimi anni, perché nel tempo si mostrano sempre un investimento oculato. Per quanto riguarda le spatole, nonostante in commercio ce ne siano di tutti i tipi, non si acquista mai la dotazione completa di questi attrezzi in una volta sola. E' più sensato comperarli quando servono. In media una spatola normale costa intorno ai 2 euro, poi dipende dal modello, ma in genere per l’acquisto di una spatola professionale non si i superano i 10 euro.



COMMENTI SULL' ARTICOLO