Metro elettronico

Composizione, utilizzo e tipologie di metri

Il Metro è un attrezzo che ha la funzione di misurare le lunghezze degli oggetti, le altezze, la profondità o anche la distanza da un punto all'altro. Usando una scala di misura in metri, esso può essere tarato in base all'uso che se ne deve fare. Per prendere le misure di oggetti grandi si possono utilizzare infatti risoluzioni che vanno dal metro intero ai dieci metri, mentre per misurare piccole cose la risoluzione sarà di mezzo metro. Dunque molto dipende dalla precisione di misurazione richiesta e di conseguenza dalla grandezza dello strumento usato. Pertanto, al fine di svolgere lavori di precisione e minuzia, non è difficile trovare in commercio metri tarati sui 5 o 6 centimetri, che danno un'ottima indicazione anche dei millimetri.

Solitamente i metri sono strumenti maneggevoli e di facile trasporto, limitandosi o un piccolo nastro numerato avvolto su sé stesso o a piccole scatolette in plastica o metallo dalle quali viene estratto lo strumento di misurazione.

I metri posso essere di varia tipologia, anche in base al loro impiego. Si può in effetti distinguere tra Metri rigidi e Metri flessibili, ma esistono anche altre varianti di questo strumento, comprese le sue evoluzioni più avanzate tecnologicamente. In generale si tende a identificare alcune categorie di Metro:

- il Righello metrico, uno strumento molto piccolo e comodo da utilizzare per la misurazione di piccoli oggetti o brevi distanze. Molto utilizzato da studenti e bambini, si può tradurre senza troppe difficoltà nel comune righello adoperato per tracciare linee e disegnare figure geometriche.

- il Metro da sarto, un attrezzo fondamentale per chi svolge questo mestiere. Dovendosi adattare alle forme del corpo e seguire la sinuosità di fianchi e gambe, questo tipo di metro è solitamente consistente in un lungo nastro di tela flessibile, adatto a modellarsi sul corpo dei clienti di sartoria.

- il Flessometro, tipicamente usato da officine, falegnamerie e nel campo dell'edilizia. Questo tipo di metro è molto rigido, costituito da un nastro metallico graduato che viene tenuto arrotolato per facilitarne il trasporto sul luogo di lavoro.

- il Metro ripiegabile, piuttosto rigido, viene adoperato nel settore della falegnameria in alternativa al flessometro. Anch'esso è tenuto ripiegato su sé stesso ed è formato da un lungo nastro con dei listelli sulla superficie, in maniera tale da tenere ben saldi gli estremi e unirli tra loro al momento della rilevazione metrica.

- il Metro a nastro, costituito da un nastro flessibile arrotolato. Solitamente adoperato per grandi misurazioni, può raggiungere la risoluzione dieci o addirittura cinquanta metri.

- l'Asta metrica, strumento piuttosto superato ormai, costituito da una rigida asta graduata accompagnata da una pertica piuttosto spessa. Esso è molto adoperato da muratori e costruttori.

metro

Misuratore Laser Portatile, Aomaso Metro Digitale Professionale con Distanza di Misurazione Fino a 60m (Accuratezza di Misurazione: +- 2.0mm con Schermo LCD, Resistenza a Schizzi e Polvere Certificata IP54) per Misurare Volume/Area/Trigonometria e Misurazioni Continue

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,99€
(Risparmi 10€)


Usi e vantaggi del metro flessibile

Tra le varie tipologie di metro, quella più comunemente usata è il Metro flessibile. Esso è piuttosto diffuso a causa della semplicità del suo utilizzo, essendo uno strumento pratico, flessibile e adattabile a qualunque circostanza. In effetti sono in molti a prediligere il Metro flessibile, sia i professionisti che si trovano a utilizzarlo per motivi lavorativi, sia gli inesperti che lo adoperano per operazioni domestiche e piccoli lavoretti di casa.

Il modello più diffuso di metro flessibile è formato da una sorta di piccola scatola in plastica dalla quale fuoriesce un nastro elastico. Talvolta più che uno strumento elastico si preferisce anzi un nastro metallico con un gancio di metallo o di plastica alla sua estremità, in maniera tale da costituire un sistema di bloccaggio del metro durante la misurazione. Adoperarlo non è difficile, basta infatti tirare il nastro fuori dal suo involucro ed agganciare la parte estrema al bordo di ciò che desideriamo misurare. In tal modo sarà molto più semplice ottenere una visione precisa della lunghezza di cui abbiamo bisogno, senza necessariamente dover ricorrere all'ausilio di altri strumenti o di una persona che ci assista nel fissaggio del mezzo alla parete o all'oggetto da misurare.

Questo tipo di metro dispone solitamente di un sistema di Ritorno automatico del nastro, così, una volta terminata la misurazione, si può procedere al riavvolgimento del nastro attraverso il semplice clic di un tasto posto sull'involucro.

Nella maggior parte dei casi il Metro flessibile presenta colori scuri per l'involucro, mentre il nastro è giallo con numeri neri, al fine di rendere più leggibile la sua numerazione.

  • Con il termine metro ci riferiamo a quello strumento per la misurazione delle lunghezze che ha una scala di riferimento espressa in metri. Si tratta, ovviaemtne, di un attrezzo abbastanza conosciuto, ...
  • termometro laser Il primo strumento in grado di misurare la temperatura di un corpo e le sue variazioni fu realizzato da Galileo Galilei nel 1607.Poco più di un secolo dopo, tra il 1709 e il 1714, Daniel G. Fahrenhe...
  • arredo newyorkese Si fa prima ad immaginare di vivere negli ambienti casalinghi che ripropongono continuamente nei grandi schermi, oppure nelle più famose serie televisive che a spiegare la bellezza dello stile newyork...
  • Alcune note La livella torica rappresenta un oggetto, o forse in questo specifico caso è più giusto parlare di livella torica come di uno strumento di lavoro, particolarmente utile in molti casi e, elemento assol...

Tacklife A-LDM01 Telemetro Distanziometro Laser Misuratore di Distanza con Display Retroilluminato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,99€
(Risparmi 19€)


Usi e vantaggi del metro elettronico

metro elettronico Il Metro elettronico è invece uno strumento piuttosto recente, che svolge esattamente le stesse funzioni dei tradizionali metri presenti in commercio, ma lo fa in maniera molto più precisa ed efficiente. Inoltre, un vantaggio di questa tipologia di metro è che esso può coprire anche le grandi distanze, senza richiedere un grosso sforzo fisico da parte di chi dovrebbe invece svolgere tale misurazione manualmente.

Il Metro elettronico consiste in un apparecchio dotato di onde che, trasmettendosi entro un determinato campo d'azione, si diffondono e rimbalzano lungo le pareti da misurare. Captando questo segnale, l'attrezzo metrico è capace di individuare fin dove si sono spinti i raggi e rielabora questi elementi in una misurazione metrica. Esistono due tipi di Metro elettronico:

- il Metro elettronico ad ultrasuoni, uno strumento che consente di prelevare misurazioni piuttosto attendibili. Alimentato a batterie ricaricabili, si presenta come una sorta di telecomando con un tastierino che, opportunamente programmato, emette ultrasuoni. Tali ultrasuoni si propagano nell'aria e, una volta incontrato un ostacolo o una barriera, tornano indietro convertendo la distanza dal punto di partenza all'ostacolo in metri. Il valore della misurazione viene mostrato sul display elettronico dello strumento. Molto utile per la rilevazione della profondità e del volume degli ambienti, il Metro a ultrasuoni è utilizzato da professionisti per calcolare le misure di grandi aree, soprattutto per le pavimentazioni e tinteggiature di edifici.

- Il Metro elettronico a laser, detto anche Telemetro laser, agisce secondo lo stesso principio del Metro a ultrasuoni. Esso emette infatti un laser a bassa frequenza e un cronometro interno allo stesso dispositivo conteggia il tempo intercorso tra l'avvio della rilevazione e l'incontro del raggio laser con una barriera fisica. A differenza del precedente metro, quest'ultimo è particolarmente adatto alle rilevazioni in campo militare, essendo molto utilizzato come illuminatore di bersaglio e arma a guida laser.


Metro elettronico: Prezzi

metroI prezzi del metro non sono troppo onerosi, rappresentando infatti una spesa economica per uno strumento talvolta indispensabile. Reperibili nei più forniti supermercati di ogni piccola e grande città, essi costano davvero poco e sono disponibili in svariate forme e dimensioni. I Metri flessibili hanno un costo decisamente esiguo, che va dai 3 ai 7-8 euro. Invece i Metri elettronici comportano chiaramente una spesa maggiore, anche se restano comunque in un'aura di convenienza. Il loro prezzo oscilla, a seconda delle marche scelte, dai 10 euro ai 30 euro.



COMMENTI SULL' ARTICOLO