Avvitatore

Piccolo e compatto, ma di grande aiuto

Pur avendo in realtà una potenza minore rispetto a quella di un trapano tradizionale, l'avvitatore è in grado comunque di eseguire delle piccole forature.

Molto adatto per piccoli lavori di bricolage, l'avvitatore è un utensile molto apprezzato che non può mancare nel "corredo" di un appassionato del fai da te.

avvitatore

BLACK+DECKER BDCHD18K-QW Trapano Avvitatore a Percussione, 18 V, al Litio, 1.5 Ah, in Valigetta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 97,9€
(Risparmi 27,05€)


Tipologie e modelli in commercio

modelli di avvitatore L'avvitatore è provvisto di tutta una serie di accessori ed inserti come il riduttore. Il riduttore consente di ridurre appunto la velocità dei giri, a seconda che serva in modalità avvitatore(gira più lentamente) o modalità foratura(in questo caso gira più velocemente).

Inoltre tutti gli avvitatori hanno un tasto che inverte il senso di rotazione del mandrino, permettendo a questo pratico utensile di avvitare e svitare una vite a seconda delle esigenze.

Inoltre alcuni modelli sono provvisti di un particolare meccanismo a frizione, che regola la forza con la quale avviene l'avvitatura, evitando di danneggiare la filettatura della vite stessa.

Quasi tutti gli avvitatori sono commercializzati in pratiche custodie fornite di adattatori e bussolotti per ogni tipologie di viti, batterie di ricambio e kit elettrico per attaccare il caricatore della batteria alla presa domestica, tramite trasformatore.

Gli avvitatori comunque si distinguono in diverse tipologie, a seconda della modalità con la quale viene alimentato il motorino. Abbiamo così avvitatori elettrici, a batteria e addirittura ad aria compressa.

-Avvitatore elettrico

E' un avvitatore provvisto di filo e spina che si collega tradizionalmente alla presa elettrica. Solitamente è un apparecchio robusto e potente.

-Avvitatore a batteria

E' il classico avvitatore ricaricabile presente in commercio in vari modelli dai vari prezzi.

Comodissimo per il bricolage, può fungere sia da avvitatore che da trapano.

Le batterie sono generalmente al Litio, qualitativamente le migliori, e poi al Nichel, notoriamente, meno prestanti.

La tensione e la potenza erogate della batteria va dai 7,2 ai 12, fino a 24 volt.

-Avvitatore ad aria compressa

E' un avvitatore grosso ed utilizzato non per il fai da te, ma per lavori che richiedono un utensile più performante. Viene anche chiamato avvitatore ad impulsi perchè non gira ma batte dei colpi che permettono la rotazione dell'inserto.

E' alimentato da un compressore e viene utilizzato ad esempio dai gommisti per avvitare i bulloni sulle ruote delle automobili.


  • Quando ci si dedica al faida te è molto importante disporre di tutti gli attrezzi necessari per la realizzazione del proprio progetto: se non si opera con determinati attrezzi, ovvero con gli attrezzi...
  • Trapano avvitatore L'impugnatura, in genere, è a pistola e il comando è a grilletto, anche se esistono avvitatori dalla forma a cacciavite ma che non hanno molta potenza. Un avvitatore di qualità ha una potenza superior...
  • Avvitatore pneumatico Come è facile intuire dal nome, un avvitatore è un utensile atto ad avvitare/svitare le viti.Questo strumento è, dunque, una versione a motore del classico giravite, anche se, dal punto di vista str...
  • Avvitatore elettrico Gli avvitatori elettrici hanno una forma a pistola sia per facilitare l'impugnatura che per renderli più maneggevoli. Esistono anche avvitatori a forma di cacciavite, molto meno potenti e meno comodi ...

BLACK+DECKER ASD184KB-QW Trapano Avvitatore Autosense, con Doppia Batteria, 18 V, al Litio, 1.5 Ah

Prezzo: in offerta su Amazon a: 123,57€
(Risparmi 56,38€)


Quale avvitatore scegliere?

avvitatore come scegliere Qualcuno ha affermato che ci sono più avvitatori sul mercato che gusti di gelati!

Ecco perchè la scelta risulta difficile. Basta però assicurarsi che l'avvitatore sia corredato di un kit ben assortito di accessori, una forma ergonomica con un'impugnatura comoda, dando un occhio di riguardo alla potenza, perchè è quella che fa la differenza nel prezzo e nelle potenzialità d'utilizzo.

Consideriamo anche la velocità, facendo attenzione al numero di giri riportato nelle specifiche tecniche. E poi c'è il peso, il design e, ovviamente la "vita" della batteria.

Quì entra in gioco lo scopo per cui sarà chiamato il nostro avvitatore: a seconda che dobbiamo assemblare un mobile Ikea, o che dobbiamo farne un uso più professionale, ecco un piccolo specchietto riassuntivo con i parametri minimi che un buon avvitatore dovrebbe avere:

una potenza che sia almeno di 9 volt,; 1000 giri al minuto; capacità di foratura di almeno 10 millimetri per metallo e 25 millimetri per il legno; peso al di sotto dei 2 kili; e poi buon materiale antiscivolo, kit di accessori ecc.

Nel caso di un avvitatore professionale ovviamente la potenza, i giri e le prestazioni della batteria salgono, proporzionalmente anche al prezzo di acquisto.

Da ricordarsi che un buon avvitatore anche se performante, non potrà mai sostituire un trapano tradizionale, arrivando alle stesse performance. Questo discorso vale sia per il professionista che per l'amante del fai da te. Un buon avvitatore può ad esempio lavorare bene sul legno, forare su mobili, legno da barca ecc, ma non potrà mai garantire lo stesso risultato di un trapano, forando ad esempio, una parete fatta di mattoni!


Avvitatore: Avvitatori e Brand più comuni

Diverse sono le case produttrici di utensili sia per uso professionale che per il bricolage domestico: moltissimi Brand che commercializzano prodotti che non si differenziano molto fra loro in termini di specifiche tecniche.

Fra questi i più comuni e noti sono la Black & Decker, Bosch, Newton, Würt, Makita, AEG e tantissimi altri.



COMMENTI SULL' ARTICOLO