viti autofilettanti inox

Le informazioni di base sulle viti autofilettanti inox

Ogni qual volta parliamo in prima persona o sentiamo parlare, semmai ad onor del vero non propria da persone appartenenti al più o meno ristretto cerchio degli addetti ai lavori dei differenti tipi di viti oggi presenti in commercio possiamo cadere nel più classico degli equivoci e delle incomprensioni. In effetti quello che accade è abbastanza facile da capire da un lato ma altrettanto difficile da evitare: perchè, obiettivamente, tutti noi possiamo pensare che i tipi di viti non hanno segreti per la maggioranza di chi ne parla tranne, semmai, solo qualche esempio di tipi di viti molto poco diffuse o comunque difficili da reperire. Eppure, a ben guardare, l'errore è proprio questo, vale a dire sottovalutare la molteplicità di tipi di viti che sono state messe in commercio dalle aziende operative nel settore.
Alcune note

Scatola di 320, , 6, 8 e 10 viti a testa flangia Pozidriv autofilettanti/acciaio INOX A2 – 70,

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,63€
(Risparmi 0,82€)


Le caratteristiche principali delle viti autofilettanti inox

Pregi e difetti Ovviamente, in maniera intuibile, tutti noi possiamo immaginare come il progresso della tecnica applicato alla meccanica e a tutto quanto vi sia più o meno strettamente collegato abbia dato i suoi frutti soprattutto nel corso degli ultimi anni. E questo è senza dubbio un dato tanto intuibile quanto incontrovertibile. Quello che di contro vogliamo sottolineare è che pochi hanno la percezione effettiva di quanto realmente oggi si possa parlare senza tema di essere smentiti di una vera e propria infinità di tipi di viti: esistono infatti viti in ottone, a testa bombata, in alluminio, metriche, speciali, per plastica, per cartongesso, senza testa, imperdibili, per cemento, a pressione, per mobili, per calcestruzzo, a testa piatta e tanti altri esempi di tipi di viti ognuno con le proprie peculiarità specifiche.

  • chiodi e viti Quando ci si occupa di fai da te, qualsiasi sia il campo in cui si sceglie di operare, non basta svegliarsi la mattina e scegliere di mettersi all' opera: affinchè tale lavoro vada a buon fine, bisogn...
  • vite La vite è un oggetto utilizzato in edilizia per fissare fra loro due o più oggetti, e in linguaggio specifico, viene definita “una macchina semplice capace di rendere il moto circolare in moto rettili...
  • esempio di pianta di vite La vite è una pianta che appartiene alla famiglie delle Vitacee, e il genere più diffuso è chiamato proprio Vitis vinifera L, comunemente denominata “vite”, ed è proprio la pianta dalla quale viene ri...
  • viti a brugola Le viti a brugola sono state brevettate e inventate da Allen negli Stati Uniti nell'estate del 1910 ma in Italia portano tale nome perché Egidio Brugola riscoprì l’idea brevettandola a sua volta nel 1...

eBoot Viti Phillips Viti Autofilettanti, 3 Formati, 150 Pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,59€
(Risparmi 3,4€)


Consigli pratici sulle viti autofilettanti inox

Pro e contro Ma, come è nostra buona abitudine consolidata ormai da lungo tempo, procediamo con ordine e iniziamo a considerare alcuni degli elementi di base che più potrebbero esserci di aiuto e di sostegno nel corso della nostra disanima in materia di differenti tipi di viti in generale e di viti autofilettanti inox in particolare, una riflessione la nostra anche abbastanza sintetica ad onor del vero ma che ci auguriamo rimanga sempre e comunque sufficientemente chiara ed esauriente per tutti coloro che ci leggono. In effetti una delle prime considerazioni che ci pare opportuno formulare parlando di differenti tipi di viti e di viti autofilettanti inox più da vicino riguarda proprio alcune delle principali caratteristiche che sono riconoscibili nelle viti autofilettanti inox rispetto a tanti altri prodotti simili. Le viti autofilettanti inox, infatti, sono leggermente differenti rispetto alle viti autofilettanti in alluminio e più simili alle viti autofilettanti per acciaio da cui ereditano una notevolissima durevolezza nel tempo.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO