Forbici per potatura

vedi anche: Potatura

Caratteristiche:

La potatura è un ‘operazione molto importante per chi si occupa di giardinaggio, perché permette di migliorare la produzione e l’ estetica della propria pianta, ma al tempo stesso è particolarmente pericolosa, perché non si tratta di un’operazione naturale, anzi, è spesso piuttosto invasiva, e molte piante infatti non la sopportano, tanto da rischiare un vero e proprio trauma.

Per rendere meno pericolosa l’ operazione del fai da te è bene utilizzare soltanto attrezzi specifici, ben disinfettati e ben limati, in modo da eseguire dei tagli netti senza apportare inutili danni alla pianta, e per evitare anche di trasmettere dei germi e quindi delle infezioni alla pianta.

Le forbici costituiscono l’ attrezzo più utilizzato per la potatura delle piante, in particolare per quelle di dimensioni ridotte.

Le forbici sono un utensile manuale da taglio caratterizzato da due lame tenute insieme da un perno intorno al quale possono ruotare. SI tratta di forbici normali, come quelle che utilizziamo ogni giorno per operazioni di ogni genere, ma che hanno delle lame più corte rispetto al manico, perché devono penetrare anche nelle parti interne delle piante. I primi esemplari di forbici risalgono all’ epoca romana, ma anche in epoca precedente le forbici erano presenti, ma basavano il loro funzionamento sulla leva di terzo genere.Le due lame erano fissate su di una struttura ad U e assumevano la forma dlel’ attuale pinzetta per le ciglia o della pinza per il ghiaccio, con il funcro al vertice della stessa. In funzione della destinazione, poi, oltre alle forbici per la potatura, potevano essere trovate le forbici per il sarto, da barbiere o da elettricista.

le forbici troncarami sono invece forbici più resistenti, con una capacità maggiore, che fanno registrare una lunghezza simile a quella delle forbici tagliasiepi, anche se presentano delle lame più corte , chenon superano il 15% dell’ intera lunghezza e vengono utilizzate per tagliare rami anche grossi con il minimo sforzo. Per rendere l’ operazione piùù confortevole il mercato offre forbici a batteria, elettriche e pneumatiche. Le forbici da potatura elettriche hanno un’ autonomia di circa due giornate e vengono dotate di molti accessori, che servono per rendere il lavoro più semplice, come ad esempio le aste telescopiche da uno a tre m che permettono di raggiungere e tagliare rami non raggiungibili altrimenti dal suolo.

FORBICI DA POTATURA PROFESSIONALI - Cesoie per Potare da Giardino per la Cura di Piante, Siepi ed Alberi da Frutto, Comoda e Versatile Cesoia Manuale ideale per piccoli & grandi Lavori di Giardinaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,07€
(Risparmi 33,92€)


Come si usano:

Le forbici da potatura vengono usate per tagliare rami che presentano un diametro dicirca tre centimetri, e offrono una bassa resistenza al taglio. Le forbici per potatura vengono usate per potare piante, cespugli, siepi, rami di alberi, ma si tratta ovviamente del mezzo più semplice e meno resistente che abbiamo per tagliare: le cesoie, gli svettatoi ecc, sono spesso più indicate, in particolare per tagliare rami di un certo spessore.

Per quanto riguarda le forbici comuni, la cui impugnatura è costituita da due anelli, vengono impugnate con la mano destra ( o anche con la sinistra, ma in questo caso bisogna comperare forbici per mancini), nel classico modo, ovvero inserendo il pollice nell’ anello che fa capo alla lama superiore e il medio in quello che fa capo alla lama inferire. Il tagliasiepi e il troncarami, invece, hanno manici molto lunghi ma non sono dotati di anelli, pertanto in genere vengono impugnati con entrambe le mani.


    GRÜNTEK Cesoie Potatura professionali TUKANE a incudine forbici da giardino 195 mm, Lama in acciaio giapponese SK5, in alluminio con interno di gomma Soft Touch

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,23€
    (Risparmi 5,72€)


    Forbici per potatura: Manutenzione e costi:

    Ovviamente le forbici sono degli attrezzi come tutti gli altri , e sono composti in materiale metallico , pertanto vanno curate proprio come tutti gli altri utensili.

    Nel caso delle forbici da potatura, quando perdono il filo devono essere affilate, non solo per aumentarne l’ efficienza, ma anche perché gli utensili poco affilati sono pericolosi proprio come quelli molto taglienti, anche se l’ efficienza del taglio nelle forbici è più che altro eterminata dalle due lame, che devono avere poco spazio tra di esse e devono essere perfettamente accavallate. Un modo semplice per affilare le forbici è quello di tagliuzzare un frglio di carta vetro a grana sottile con le lame. I tagli da effettuare devono essere circa una quindicina- ventina, e bisogna girare sottosopra il foglio di carta vetro ed eseguire una seconda tranche di altrettanti tagli .

    E’ poi importante che, dopo ogni utilizzo, le lame delle forbici destinate al giardinaggio vengano pulite con eventuali residui di vegetazione,e vengano asciugate con uno straccio, per evitare che avvenga il solito fenomeno di ossidazione e si arrugginiscano. Per l stesso motivo, devono essere conservate in un luogo asciutto ed areato.

    Ricordiamo che è molto importante che le forbici siano ben affilate e disinfettate prima dell’ utilizzo: una forbice infetta può causare infezioni alla pianta, mentre una forbice non ben affilata può causare un taglio traumatico perché non netto.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO