Faretti da incasso

I faretti da incasso

Illuminare gli ambienti con i faretti da incasso è un aspetto molto interessante: sotto pensili della cucina, stanze, l’interno degli armadi, valorizzati con, ad esempio, una luce "spot", senza creare alcuna sporgenza dalla superficie che ospita il punto luce, diventa una scelta moderna e ragionata. Se poi, oltre ad usare lampade dicroiche o alogene, si punta sulle nuove lampade a LED, che hanno una ridotta produzione di calore, il faretto da incasso può essere alloggiato in arredi che hanno un’alta sensibilità al calore. A questi vantaggi delle lampade a LED, si sommano l’alta resa, l’efficienza e la capacità di produrre un rilevante risparmio energetico. Inoltre, non emettono calore e non si surriscaldano, quindi si possono orientare su superfici chiare, senza preoccuparsi di segni e aloni, classici delle lampade a incandescenza. Altro dato da considerare, le lampada a LED non contengono mercurio o altre sostanze dannose per la salute. Questi faretti da incasso hanno una durata di circa cinquanta volte superiore alle classiche lampadine, e una resa che può arrivare anche a 50.000 ore.
faretti da incasso

Liqoo Faretti LED Incasso GU10 6 × Luci da Incasso Cartongesso Plafoniere LED Soffitto Orientabile con Porti Luce Bianco Caldo 6 W Pari a 40 W 3000 K 530 LM Angolo a Fascio 120 Gradi AC 220-240V

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,99€


Scegliere il faretto da incasso

Scegliere il faretto da incassoPrima di tutto occorre scegliere il faretto. Normalmente il faretto da incasso è composto di un cilindro, che poi va introdotto nel foro che si farà nella struttura, una ghiera più ampia per occultare l’immancabile spazio tra il foro e il cilindro e, infine, l’attacco dove sarà inserita la lampada. Anche se di solito, nelle istruzioni di montaggio, è indicato il diametro del foro per il montaggio del faretto, in sua assenza si dovrà misurare il diametro della ghiera e del cilindro e preparare un foro di diametro intermedio fra quello della ghiera e del cilindro. L’offerta è abbondante: faretti LED con luce bianca naturale, calda o fredda, con ghiera quadrata o rotonda; luci da incasso di potenze e dimensioni diverse, adatte a illuminare il salotto, l’ingresso o la camera; faretti con luce fissa o orientabile con vari angoli di apertura.

  • faretti incassati La fase di progettazione del sistema di illuminazione di incasso da realizzare in un ambiente è fondamentale per avere il sistema adatto alle circostanze. Bisognerà valutare preliminarmente il luogo e...
  • controsoffitto in cartongesso con faretti Come fare per montare un controsoffitto in cartongesso con faretti? Seguendo i giusti consigli e le nostre indicazioni l'operazione risulterà piuttosto semplice, basterà procurarsi tutto il materiale ...
  • consumo led La sigla LED sta per "diodo ad emissione di luce" e nasce agli inizi degli anni sessanta grazie alla mente geniale di Nick Holonyak Jr il quale sfruttò le proprietà ottiche di un dispositivo semicondu...
  • Faretti led incasso Sono tante le buone ragioni per cui acquistare e installare un faretto led ad incasso può essere la scelta giusta. Innanzitutto essi occupano davvero pochissimo spazio, e si possono posizionare anche ...

KIT 10 PLAFONIERE FARETTI LED TONDO O QUADRATO DA INCASSO CON ALETTE REMOVIBILI E CORPO IN ALLUMINIO BIANCO DA 6W = 60W PANNELLO LUCE BIANCO FREDDO 6000K O BIANCO CALDO 3500K 390 LUMEN LUNGA DURATA LED DI ULTIMA GENERAZIONE, ULTRA LUMINOSI ED EFFICIENTI CON LED DRIVER

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,16€


Il montaggio dei faretti da incasso

montaggio faretti da incassoInnanzitutto, se si vuole installare un faretto da incasso a soffitto, si dovrà rilevare la struttura di quest’ultimo. Infatti, potrebbe essere in muratura, in legno o un controsoffitto in cartongesso. Ovviamente, di qualunque materiale sia realizzato il soffitto, si saranno previsti i punti luce, ossia i punti dove fuoriescono i fili elettrici. Generalmente, questi ultimi, sono di colore blu, per la fase, nero, per il neutro e, se presente, giallo-verde per la terra. Stabilito il diametro del foro, dovrà essere realizzato sulla superficie di supporto del faretto. Si dovrà, cioè, allargare il foro del punto luce dove escono i fili elettrici alle misure richieste dal faretto da incasso. Poiché i normali trapani non possono usare punte di tali dimensioni, si dovrà utilizzare la cosiddetta "punta a tazza", che può essere ospitata nei mandrini dei trapani più comuni. La punta a tazza dovrà essere realizzata con materiale adatto al supporto da forare: cartongesso, muro, legno. Per fissare i faretti da incasso, questi sono provvisti di mollette che, una volta penetrato il cilindro nel foro, si allargano da sole ancorando il faretto nella posizione ottimale, con la ghiera a contatto della superficie del supporto dove è inserito il faretto.


Faretti da incasso: I collegamenti del faretto a incasso

collegamenti faretto a incassoUna volta montato il faretto, ci saranno da collegare i fili elettrici – dopo aver interrotto l’energia elettrica. Si devono collegare i fili blu e neri ai terminali che saranno poi ancorati allo zoccolo della lampada, mentre il filo di terra, quello giallo-verde, andrà fissato alla parte metallica del faretto. A questo punto si deve inserire la lampadina, a LED o alogena. L’attacco di questo tipo di lampada, solitamente, è a baionetta di tipo GU10 oppure di tipo GU5.3. Gli attacchi a vite sono ormai quasi scomparsi. Importante è la tensione con la quale sono alimentate queste lampade. Le lampade con attacco GU5.3 hanno una tensione di alimentazione di 12 V, mentre le altre sono alimentate tramite la tensione di casa, 220 V. Per le prime occorre, quindi, utilizzare un trasformatore con in ingresso 220 V e in uscita 12 V, potenza adatta per alimentare i faretti da incasso.



COMMENTI SULL' ARTICOLO