piante grasse cactus

Composizione, clima e origini geografica della pianta

I Cactus, affascinanti piante ornamentali e talvolta da raccolto, sono piante della famiglia Cactaceae ma appartengono al vasto ordine delle Caryophyllales, che comprende una straordinaria varietà di piante.

Il cactus è una Pianta Grassa, nota anche come Pianta Succulenta, a causa della presenza al suo interno di Tessuti succulenti che ne rendono possibile l'accumulo d'acqua. Ciò le rende piante molto adattabili, che vivono bene anche nelle zone desertiche o comunque in ambienti aridi.

Tali piante non necessitano di specifiche stagioni per crescere bene, ma sono definite piante perenni, adatte a ogni periodo dell'anno. Ne esistono centinaia di tipi distinguibili tra loro anche per le forme bizzarre che tendono ad assumere. Un elemento comune a tutti i Cactus è la caratteristica delle spine acuminate alle estremità, cioè la presenza di glochidi, foglie con spine setolose il cui solo contatto con lo strato cutaneo di una persona può provocare irritazioni.

Le origini geografiche della pianta sono da collocarsi esclusivamente nel continente americano, laddove il Cactus è nato e si è sviluppato. Situato perlopiù nelle aree desertiche, nonché nelle steppe e nelle praterie, il Cactus è sempre stato esteso dall'area della Patagonia al Canada. Solo un'unica variante si può definire originaria dell'Africa centrale, ovvero il Rhipsalis baccifera. Nel corso dei secoli è stato l'uomo a introdurre progressivamente svariate categorie di cactus in Europa, Asia e Australia, dove però si è ben presto adattato.

cactus

PIANTE GRASSE VERE RARE 20 PIANTE PICCOLE 5,5 VASO COLTIVAZIONE SENZA SPINE SUCCULENTE MINI SET PRODUZIONE VIGGIANO CACTUS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,9€


Tipologie di cactus

cactusEsistono molte tipologie di cactus, classificati innanzitutto per la forma della pianta. Se ne trovano di Forme Colonnari, Appiattite, Globose, Singole o sviluppate in Gruppi. In generale è possibile individuare quattro grandi sottocategorie di cactus, a loro volta ripartite in più piccoli gruppi di piante grasse, ovvero:

- le Pereskioideae, le quali presentano un fusto che tende a diventare sempre più legnoso con il tempo. Hanno foglie lucenti dotate di lamine che si richiudono su sé stesse in caso di aridità, così da evitare sprechi d'acqua. Questa sottocategoria contiene dalle venti alle cinquanta diverse specie al suo interno.

- le Maihuenioideae, le quali si mostrano come piante dall'arbusto corto e molto cespugliose. Ne fanno parte circa dieci specie. Questo tipo di pianta presenta piccole foglie con frutti carnosi e fiori che crescono sulla parte più esterna.

- le Opuntioideae, che sono una delle categorie più vaste dopo le Cactoideae, includendo circa trecento specie al loro interno. Esse sono composte da un grosso arillo legnoso con foglie dotate di particolari spine.

- le Cactoideae, in assoluto la tipologia con il maggior numero di specie al suo interno, racchiudendo fino a duemilacinquecento specie, anche molto diverse tra loro.

Citare tutte le varietà di cactus esistenti sarebbe impossibile, poiché essi differiscono per molti fattori, dalla forma alle dimensioni. Tra i soggetti più particolari non si può non nominare i cosiddetti Cactus giganti e i Cactus di Natale.

  • piante grasse Le specie di piante presenti sulla terra sono davvero numerosissime, forse di numero illimitato, se si considera che ogni giorno vengono effettuate ibridazioni tra tipologie e tipologie di piante. C...
  • le piante grasse Le piante grasse costituiscono un genere di piante molto amato e apprezzato, ma in realtà questo è un termine abbastanza “vago”, il cui significato è troppo esteso per comprendere a fondo questo argo...
  • giardino con piante grasse Esistono varie tipologie di giardini, ognuna delle quali è adeguata per una determinata situazione ed è da scegliere in base alle possibilità e i gusti di ciascuno. Esistono, infatti, giardini di rose...
  • Quando ci si occupa di giardinaggio, spesso e volentieri si può avere a che fare con le piante grasse, delle piante particolari, sicuramente diverse da quelle che siamo abituati veder crescere sponta...

Seramis Speciale di substrato per cactus e piante grasse 7 litri granulato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,8€


Cactus giganti

Cactus giganti I Cactus giganti sono esemplari di piante grasse che arrivano a pesare oltre le dieci tonnellate e ad estendersi oltre i dieci metri di altezza. Presenti quasi esclusivamente nelle zone del Nord America, questi cactus hanno una crescita molto lenta. Infatti per giungere ai dieci metri di altezza possono impiegarci anche decenni. Sono molto longevi, vivendo persino più di cento anni. In alcune aree dell'America del nord, anzi, si configurano come veri e propri alberi, producendo anche frutti commestibili e semi utilizzabili per la macina.


Cactus di Natale

Cactus di NataleDi ben altre dimensioni invece sono i cactus ornamentali, come ad esempio i cosiddetti Cactus di Natale. Si tratta di piantine che abbelliscono case e appartamenti, definite natalizie e molto in voga durante il mese di Dicembre per il colore rosso delle sue foglioline. Il termine scientifico per definire questa tipologia di cactus è Schlumbergera, che fiorisce proprio durante il periodo di Natale. Originario delle foreste pluviali del Brasile, questo cactus si contraddistingue per le foglie che non solo si presentano con colori accesi, ma soprattutto si dispongono come una vera e propria cascata di petali che fluisce verso il basso della pianta. I Cactus di Natale sono semplici da curare, basta prendere le giuste precauzioni.


piante grasse cactus: Cura dei cactus

I Cactus sono piante originarie dell'America, pertanto non sono molto abituate ai climi mediterranei e per coltivarle o comunque prendersi cura di esse, bisogna far attenzione ad alcuni semplici ma fondamentali dettagli. Va considerato che essi, proprio come tutte le piante grasse, hanno la capacità di trattenere un grosso quantitativo d'acqua al loro interno. Pertanto quando le si va ad innaffiare si deve ricordare di non eccedere. La cosa migliore sarebbe innaffiare i cactus un paio di volte al mese, in maniera piuttosto abbondante, ma lasciare poi libera la pianta per il resto del tempo. Inoltre non va sottovalutato che in inverno il metabolismo di tali piante rallenta, per cui l'apporto di acqua dato ad essa deve diminuire a sua volta.

Un ulteriore accorgimento per la buona crescita del cactus è la scelta del terriccio. Infatti è necessario adoperare un terriccio specifico, acquistabile preconfezionato, particolarmente friabile e drenato. Risultando per molti piuttosto costoso, si può anche ricorrere a quello fatto in casa, facendo bene attenzione a mescolare correttamente le dosi di torba e sabbia pura, in modo da creare un composto leggero e morbido, ottimo per i cactus.


Guarda il Video
  • tipi di cactus I Cactus fanno parte della famiglia botanica delle Cactaceae, formata da circa cento generi e ben duemila specie. La mag
    visita : tipi di cactus

COMMENTI SULL' ARTICOLO