smalti ad acqua

Caratteristiche

Una volta che la vernice applicata si è asciugata, si vedrà formarsi una pellicola trasparente, che è porosa, e che permette all'umidità formatasi di evaporare del tutto. In questo modo s'impedirà la formazione di eventuali bolle.

Questo tipo di colorazioni sono indelebili. Dunque, quando si dovrà procedere con la pulizia della superficie verniciata, si potrà utilizzare anche soltanto una semplice spugna imbevuta d'acqua.

E' molteplice l'utilizzo che si può fare di questa vernice, che può benissimo essere applicata sia all'interno che all'esterno di un'abitazione. In particolare gli smalti acrilici mostrano una resistenza superiore in caso di verniciatura di persiane e infissi in legno, essendo idrorepellente, ma concedendo al legno di trasparire. Per quanto riguarda i lavori eseguiti all'esterno, su superfici che sono ovviamente soggette alle imperizie del tempo, tale smalto è preferibile soprattutto perché mostra una maggior resistenza ai raggi ultravioletti.

Durante la lavorazione non si dovrà fronteggiare alcuna esalazione tossica, o semplice cattivo odore, dal momento che tutto ciò appartiene soltanto al processo di verniciatura con solvente. Questo dettaglio non è affatto irrilevante, anzi tutt'altro, dal momento che ciò garantisce un'indiscussa libertà d'azione. Ad esempio è possibile operare su qualsiasi superficie senza la necessità di trovare uno spazio che sia ben areato. Si può dunque verniciare con smalto ad acqua anche in ambienti chiusi.

Essendo un prodotto resistente agli agenti atmosferici ed anche a quelli inquinanti, lo smalto acrilico è adatto all'utilizzo su persiane e finestre in PVC. Inoltre i colori restano gli stessi della prima applicazione, dal momento che questi non ingialliscono o subiscono un calo nella brillantezza.

Se si intende lavorare con delle superfici ferrose, quali lamiere o alluminio ad esempio, si dovrà prima proteggerle, per poi passare alla verniciatura. Solo in questo modo si potrà evitare di ritrovarsi con la sgradevole sorpresa della ruggine. E' alquanto facile, per svolgere questo compito, trovare dei cicli all'acqua, che abbiano al loro interno sia primer, che smalti che antiruggine. Così facendo si potranno ad esempio tinteggiare con semplicità ed efficienza ringhiere, grate o intere cancellate.

smalto ad acqua

SMALTO AD ACQUA PER INTERNI ED ESTERNI LITRI 0,5 COLORE BIANCO SATINATO ADICOLOR

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Preparazione

smalti ad acquaPer poter utilizzare gli smalti ad acqua serve nient'altro che un minimo di familiarità con il mondo del fai da te. Ecco dunque quali sono i brevi processi di preparazione prima di poter dare inizio alla vera e propria verniciatura:

1) Seguendo attentamente le istruzioni riportate sulla scatola, si dovrà mescolare prima e diluire poi nell'acqua la nostra vernice.

2) Se si ha che fare con una superficie in legno, questa dovrà essere prima di tutto ben bagnata. Solo in seguito si dovrà procedere con la carteggiatura. Procedendo in questa maniera si potrà far sollevare per bene le fibre, così da eliminarle definitivamente con la carta abrasiva. In questo modo si impedirà alle fibre di comparire in fase di verniciatura, rovinando tutto il lavoro svolto.

3) Tra una mano e l'altra è consigliabile tornare a carteggiare. In questo modo si sarà certi di livellare al meglio la superficie.

4) Una volta iniziata la stesura dello smalto, ci si dovrà ricordare di stenderlo a strati sottili. Solo così la vernice non raggrinzirà.

5) Dopo la prima mano si dovrà attendere che lo smalto si sia seccato del tutto. L'attesa dev'essere di almeno dodici ore, per poi passare alla seconda mano.

6) Lo smalto, qualora non sia stato utilizzato del tutto, dovrà essere riposto, dopo aver ben chiuso la latta, in un luogo che sia ben asciutto ma soprattutto fresco.

  • vernici lavabili Spesso, soprattutto quando si hanno dei bambini piccoli, è possibile che la pittura utilizzata per le pareti si macchi, cosa che può essere antiestetica e sgradevole alla vista. Nel caso si utilizzi...
  • pitturare casa Quando ci si occupa di fai da te spesso e volentieri si iniziano a compiere dei lavori non solo di piccola taglia, ma anche per determinati ambienti, ovvero si inizia a cimentarsi nei lavori di ediliz...
  • Prima di parlare di quelle che sono le caratteristiche dei serramenti in legno, e di tutte le accortenzeche è bene avere affinchè questi siano ben curati e quindi funzionali, non si può che fare un br...
  • pittura per esterno al quarzo Spesso, quando ci si occupa di fai da te, soprattutto nel campo edile, si può avere la necessità di effettuare lavori di manutenzione riguardanti l’estetica di una casa, di un piccolo edificio o di q...

Cassapanca in lamellare - Cerniera Esterna Cod 12 120x45x47 Smalto Ad Acqua Colore Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 151€


Essicazione

Il processo di essiccazione è molto importante, e serve a far evaporare tutta l'acqua presente nello smalto. La velocità di tale operazione varia a seconda della temperatura del luogo in cui viene riposta la superficie verniciata.

Occorre ricordarsi che una temperatura troppo bassa può provocare delle crepe.


smalti ad acqua: Ripulire

smalto ad acqua I pennelli sono facilmente pulibili nel proprio lavandino e, una volta asciutti, si dovrà passare dell'olio minerale, specifico per la lubrificazione, su ogni setola.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO