intonaci premiscelati

Introduzione

Spesso la scelta dell'intonaco ha diviso le opinioni del mondo della muratura. Esistono infatti diversi tipi di intonaco, ma i principali sono l'intonaco tradizionale e l'intonaco premiscelato, entrambi con i loro pregi e difetti.

Ci concentreremo qui sugli intonaci premiscelati e sulle loro modalità di lavorazione ed applicazione, che hanno quasi del tutto soppiantato quelli tradizionali.

Diversamente dagli intonaci tradizionali, prodotti in cantiere miscelando sabbie e leganti, ed in certi casi anche additivi, gli intonaci premiscelati vengono prodotti su impianti che impastano sabbie selezionate e macinate, inerti accoratamente scelti secondo una provenienza comune e leganti (quali cemento, calce, gesso) scelti in funzione alle caratteristiche desiderate per l'intonaco. In tal modo viene garantita una certa continuità granulomentrica e di formulazione che assicura un lavoro di intonacatura senza difformità e senza rischio di facile degrado.

Gli intonaci premiscelati prodotti industrialmente possono definirsi, quindi, 'standard', in quanto seguono tecniche e modalità di lavorazione finalizzate ad ottenere una certa continuità e riproducibilità di caratteristiche e valori che assicuriao performance che rispettino la normativa vigente.

Per tale motivo, l'intonaco premiscelato risulta più semplice da lavorare e più omogeneo alla vista in quanto viene acquistato in sacchette in cui i componenti sono già dosati industrialmente.

I costi, inoltre, saranno piuttosto certi, seppur lievemente superiori a quelli tradizionali, in quanto sono il risultato di materie prime in quantità fisse e di facile reperibilità e mano d'opera. L'applicazione, inoltre, che è per lo più meccanica, migliora la produttività e, al contempo, permette una serie di scelte. Il premiscelato può essere infatti applicato a mano, a macchina, o su impianto collegato a macchina.

intonaco premiscelato

Signstek 4 confezioni super potente ventosa gancio in acciaio INOX, supporto per bagno, cucina, asciugamano gancio portaoggetti e cromo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€
(Risparmi 6,01€)


Lavorazione

L'intonaco premiscelato, come già detto, ha i componenti già dosati e mescolati industrialmente. La polvere va quindi semplicemente miscelata con acqua.

Le granulometrie vengono scelte in base all'effetto finale desiderato: più fine o più grosse. In caso di intonaco a granulometria grossa, questo va rifinito con uno stato sottile di premiscelato fine.


  • Quando si vuole costruire o anche ristrutturare una casa, non si può non partire dall’ intonaco, che permette di pitturare la pittura in modo completamente confortevole. L’ intonaco, infatti, è un pro...
  • Sappiamo benissimo che, in una casa, la pittura è tutto. Ma la pittura non è possibile se la parete non è intonacata, quindi, alla base sia di una buona resa estetica che funzionale della pittura, ci ...
  • intonacare parete L'intonaco serve a ricoprire un muro grezzo per migliorarne l'aspetto estetico rendendolo più liscio, ma anche per proteggere lo strato sottostante dall'umidità e dall'impatto degli agenti atmosferici...
  • intonaco per esterni L'intonaco per esterni, considerato un tempo materiale di consumo di frequente utilizzo (si era abituati a pitturarlo nuovamente con una certa continuità) attualmente, dati i costi dello stesso e dell...

Bosch PFS 5000-E Sistema di Verniciatura a Spruzzo, 1000 ml, Verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 192,51€
(Risparmi 7,44€)


intonaci premiscelati: Applicazione

intonaco Prima di intonacare vanno analizzate le condizioni del muro e, consequenzialmente, vanno posti dei punti di riferimento. Saranno sufficienti delle righe di alluminio a base quadrata e della stessa lunghezza della parete. Si stenderà una striscia di impasto premiscelato su cui verrà appoggiata la barra in verticale, posizionata a piombo con l'aiuto della livella, attendendo il completo indurimento della fascia. L'operazione va ripetuta per le due estremità della parete.

Successivamente vanno tirati due cordini che vanno da una barra all'altra, uno in alto e uno in basso, in modo da ottenere l'allineamento per le fasce intermedie, per le quali si procederà come fatto in precedenza per quelle laterali, aiutandosi con i cordini.

Indurite le fasce, le righe vanno staccate ed eliminati eventuali materiali in eccesso.

Terminata questa fase di preparazione, vanno riempiti gli spazi. Per far ciò possono essere utilizzati dei macchinari specifici o si può procedere manualmente, con l'ausilio di righe in alluminio.

Completata tutta la parete bisogna lasciar seccare l'intonaco. In seguito si agirà su di esso con un attrezzo simile ad una grattugia per eliminare le parti sporgenti e levigarlo per bene.

Si passa poi alla stesura di patina di premiscelato fine, con l'ausilio del frattone, un attrezzo composto da un manico ed una barra piatta sulla quale viene posta una certa quantità di prodotto da stendere poi sulla superficie, con un'inclinazione variabile dello strumento a seconda dello strato che si desidera rilasciare: più è perpendicolare al muro, più sarà sottile lo strato che verrà steso.

La cura e l'esperienza renderanno la stesura liscia ed omogenea.

Bisognerà completare in tal modo tutta la parete, procedendo sezione per sezione. Nel caso in cui, completata una sezione e prima di procedere alla successiva, il prodotto steso dovesse asciugarsi troppo velocemente, si può ovviare al problema con il cosiddetto frattazzamento, ovvero una tecnica di finitura con frattazzo di spugna che permette di spianare la superficie eliminando eventuali imperfezioni. I movimenti saranno circolari e non molto ampi, per una resa finale precisa ed esteticamente valida.



COMMENTI SULL' ARTICOLO