Cartongesso fai da te

vedi anche: Cartongesso

Cartongesso fai da te: come dipingerlo?

La pittura degli elementi in cartongesso può aggiungere interesse visivo a qualsiasi stanza della vostra casa. Questo materiale solitamente è bianco, e il processo di installazione potrebbe far risaltare le piccole imperfezioni. Tenete presente che la stanza sarà inagibile per almeno 48 ore. Per cominciare, procuratevi il materiale necessario: pittura, sigillante, pennelli di varia misura, carta vetrata, un rullo e vernice impermeabilizzante.

Pulite le pareti con un panno privo di lanugine, cercando di rimuovere tutta la polvere e la sporcizia. Se necessario, sabbiate leggermente la zona per far penetrare meglio il colore. Stendete quindi il sigillante sul cartongesso, lasciandolo riposare per 24 ore. Trascorso il tempo necessario, incominciate a dipingere la parete con un rullo, procedendo per sovrapposizione. Eseguite movimenti leggeri e uniformi, perché il cartongesso tende ad avere una superficie irregolare. Più è liscia la vernice applicata, migliore sarà il risultato finale. Stendete una seconda mano, utilizzando la stessa identica procedura. Ora dovete occuparvi degli angoli, che sono i più vulnerabili alle scheggiature di stucco presenti sulla bordatura in metallo. Aiutatevi a stendere la pittura in questi punti con un pennello a setole morbide e di piccola dimensione.

Cartongesso fai da te

Einhell 2210110 Banco da Lavoro WB 50

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,2€


Paraspigoli per cartongesso: come ripararli

Paraspigoli per cartongesso Cominciate a rimuovere le eventuali zone danneggiate. Rimuovete i paraspigoli levando i chiodi con un martello, e utilizzate un cacciavite per pulire i fori. Inserite quindi le nuove viti nei punti in cui l'angolo della bordatura metallica si scosta dalla parete. Applicate uno strato di stucco, lisciandolo con la spatola e aspettate che si asciughi completamente. Ci vorranno circa 24 ore. Levate il prodotto in eccesso con la carta vetrata, quindi stendete un secondo strato per colmare le lacune e le depressioni lasciate nella prima passata. Ora potete stendere il primer, che va lasciato asciugare per un paio di ore. Fatto questo, eseguite una delicata sabbiatura e procedete a ridipingere il paraspigolo.

  • parete attrezzata in cartongesso Come si può facilmente dedurre dal nome, il cartongesso è ottenuto dal gesso minerale, un materiale molto diffuso nel campo dell’ edilizia fin dai primi tempi dell’ architettura, e infatti molte sono ...
  • controsoffitto in cartongesso Contrariamente ai tempi antichi, quando le controsoffittature venivano realizzate con tela di sacco opportunamente tesa su telai di legno, oggi invece con le nuove tecniche ci sono dei sistemi molto p...
  • Alcune note L’alzalastre cartongesso rappresenta un’ottima possibilità nell’ambito di tutte quelle attrezzature che servono ad effettuare una serie di lavori all’interno delle nostre abitazioni e non solo. A cont...
  • Alcune note Il cartongesso design rappresenta una buona soluzione. A conti fatti sono tante le soluzioni che possono andare bene come isolante termico e acustico all’interno di alcune stanze di casa nostra come, ...

Wolfcraft 4055000 - Portainserti con magnete e arresto in profondità

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,47€
(Risparmi 9,53€)


Pannelli cartongesso per esterni: come installarne uno

Pannelli cartongesso per esterniI pannelli di cartongesso permettono di creare bellissimi giardini in verticale, e se dotati di grate e tralicci, vi si possono appendere delle piante, per un ottimale effetto decorativo anche con poco spazio a disposizione.

Delineate lo spazio in cui volete inserire il pannello. Potete aiutarvi con una corda e dei paletti. Misurate ogni sezione ed assicuratevi che i pezzi siano messi in sede in maniera sicura e simmetrica rispetto al terreno. Scavate una buca di 10 cm di larghezza e 2,5 metri di profondità. Al suo interno andrete a versare della ghiaia. Sopra essa, inserirete una miscela di calcestruzzo e acqua, mescolandola bene fino a che non ci saranno più grumi. Aggiungete piano piano ulteriore acqua fino a che la consistenza non sarà cremosa. Questa sarà la base nella quale vanno fissati i pannelli, che dovranno essere perfettamente a filo rispetto le guide precedentemente messe in opera. Successivamente, andrete ad inchiodare i pannelli di cartongesso tra loro, fino a formare la struttura desiderata. Per creare una sorta di portico, poggiate e fissate sopra essi una tettoia semirigida di adeguato spessore e peso. Dopo che il cemento si è completamente solidificato, potete dipingerlo con il colore che preferite. Dato che è una struttura esterna, è meglio stendere prima una mano di primer e successivamente un doppio strato di vernice impermeabilizzante. Ora potete implementarlo con tutto ciò che vi serve per appendere piante e varie decorazioni. Dato che questo materiale è abbastanza irregolare, tenete a portata di mano dello stucco, che vi servirà per riparare eventuali crepe o buchi lasciati dai supporti. Non caricate il pannello con pesi eccessivi. Una buona idea è quella di ricoprirlo con una semplice ma estremamente decorativa pianta rampicante. Con poca spesa e fatica, avrete un risultato davvero ottimale. Per innaffiare le piante su esso, non utilizzate il getto della canna da giradino, perché il cartongesso si impregnerebbe di acqua e rischierebbe di rovinarsi. L'ideale è un piccolo innaffiatoio manuale che fornisca una leggera e benefica pioggerella alle vostre piantine.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO