Come costruire un controsoffitto in cartongesso

vedi anche: Cartongesso

Controsoffittature in cartongesso

Contrariamente ai tempi antichi, quando le controsoffittature venivano realizzate con tela di sacco opportunamente tesa su telai di legno, oggi invece con le nuove tecniche ci sono dei sistemi molto più pratici e soprattutto duraturi.

I vecchi sistemi infatti richiedevano un grande dispendio in termini di tempo e con risultati poco soddisfacenti, in quanto bastava un qualsiasi spiffero di vento proveniente da qualche buco negli intonaci esterni per gonfiare la tela costringendo gli abitanti della casa a delle vere e proprie opere di ricucitura per rimediare.

Nel corso degli anni l’evoluzione ha portato quindi alla realizzazione di pannelli in cartongesso di ultima generazione, molto resistenti, ignifughi, perfettamente levigati, prefiniti ed ideali non solo per creare una controsoffittatura elegante e stabile ma utilissima per risolvere problemi termoacustici.

Infatti i pannelli in cartongesso si prestano con l’aggiunta di lana di roccia o polistirolo espanso ad insonorizzare il soffitto. Il vantaggio dei pannelli in cartongesso è quello di poter essere tinteggiati direttamente con cementite o pittura murale.

Il lavoro con il cartongesso costituisce un sistema pulito, pratico ed elegante; inoltre la struttura di cui sono composti (gesso pressato tra fogli di cartone) li rende stabili, indeformabili e possono essere tagliati e modellati per qualsiasi soffitta anche non perfettamente squadrata. Infine un’altra nota piacevole dal punto di vita estetico è che la griglia che li sostiene ha una doppia faccia, che consente di ottenere una gradevole visione se applicata. Ecco una breve guida su come costruire un controsoffitto in cartongesso.

controsoffitto in cartongesso

Tres grifería 20018005 - Tre rubinetti - miscelatore doccia dotati kit soppalco con cerniera e controllo di flusso. · incluso · corpo incasso doccia in acciaio 160x550 mm. (299.903.06). · presa a muro di sostegno (1.34.250.01). · mobile doccia anticalcare (034.639.01). · flexo raso (91.34.609.15).

Prezzo: in offerta su Amazon a: 661,4€


Controsoffitto cartongesso

fare controsoffitto in cartongesso Dopo aver rimosso la vecchia controsoffittatura oppure abbassandone il livello senza rimuovere quella preesistente, si può iniziare con la fase di preparazione per costruire un controsoffitto in cartongesso.

Se si opta per una struttura uniforme allora l’intelaiatura viene realizzata con delle aste di alluminio ad "elle" in modo da formare una griglia dove vengono avvitati di volta in volta i vari pannelli.

In alternativa, molte persone preferiscono la posa di un tipo di controsoffittatura utilizzando delle aste di alluminio (disponibili in diversi colori) che sono visibili, e la posa dei pannelli avviene semplicemente poggiandoli su apposite calettature senza utilizzare nè chiodi nè ganci per cui diventa a tutti gli effetti una controsoffittatura removibile.

Nel nostro caso ci occupiamo invece della controsoffittatura uniforme che richiede un tipo di intervento più elaborato ma ugualmente di facile realizzazione con ottimi risultati.

  • controsoffitto in legno Attraverso il fai da te è possibile imparare tecniche nuove, divertirsi, esprimere la propria creatività in piccole azioni, fare in modo che ciò da cui si è circondati, dai piccoli oggetti alle strutt...
  • controsoffitti Diciamo subito che i motivi per cui qualcuno decide di installare dei pannelli per controsoffitto possono essere essenzialmente di due categorie: di ordine pratico o di ordine estetico.Non bisogna, ...
  • Alcune note I controsoffitti fai da te sono sempre più diffusi all’interno delle nostre abitazioni. Ovviamente, in maniera intuibile, le differenze del caso ci sono così come anche le eccezioni in quanto possiamo...
  • Alcune note I controsoffitti in cartongesso fai da te sono sempre più diffusi all’interno delle nostre case. Ovviamente, in maniera intuibile, le differenze del caso ci sono così come ogni tipo di eccezione perch...

UEETEK Viti di legno in acciaio inox da 0,5 kg. Kit da viti a testa piatta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,29€
(Risparmi 10,29€)


Soffitti in cartongesso

posa controsoffitto in cartongesso Dopo aver fissato con viti di una lunghezza di circa cinque centimetri le aste di alluminio ai quattro angoli della stanza, e con intermezzi in orizzontale ed in verticale dando vita ad una griglia, iniziamo l’applicazione dei pannelli in cartongesso.

Per facilitare il lavoro di fissaggio utilizziamo i pannelli in cartongesso di tipo standard che misurano 120X200 centimetri con uno spessore di 10 millimetri. Iniziando da un angolo della stanza si posa il primo pannello, utilizzando delle viti di circa tre centimetri di lunghezza, che se applicate con un trapano avvitatore diventano veloci da inserire ed accelerano il lavoro di posa della controsoffittatura.

Affiancando successivamente gli altri pannelli, si raggiunge l’angolo opposto della stanza completandola per tutto il perimetro. Eventuali piccoli pezzi possono essere sagomati e tagliati a misura utilizzando un seghetto alternativo. E’ inoltre importante ricordarsi che al centro della stanza in corrispondenza del gancio del lampadario deve fuoriuscire un filo elettrico opportunamente allungato che servirà per agganciare nuovamente la fonte luminosa (lampadario o plafoniera).


Cartongesso fai da te

finitura cartongesso Ultimata la posa di tutti i pannelli in cartongesso sull’intelaiatura di alluminio, si procede con un ulteriore fissaggio di viti su più punti in modo da ancorare perfettamente i pannelli alla struttura metallica.

A questo punto non ci resta che utilizzare la garza plastificata, che serve per coprire le giunture che si creano tra i vari pannelli.

La sua applicazione avviene a mezzo di collante, dopodiché non appena essiccata va intonacata con stucco per pareti fino a coprirla del tutto poi, va lasciata asciugare e carteggiata a mano o (se disponibile) con una levigatrice orbitale che velocemente contribuisce a levigare la superficie dei pannelli in cartongesso.

Una passata di isolante specifico per questo tipo di pannelli e una o più mani di pittura murale (applicabile a pennello o con rullo) completano l’opera di costruzione di un controsoffitto in cartongesso.


Perchè fare un controsoffitto in cartongesso

controsoffitto in cartongesso Realizzare un controsoffitto in cartongesso ha degli svantaggi e dei vantaggi che vanno considerati per decidere se è la soluzione più indicata.

Fra gli svantaggi, oltre ovviamente al tempo perso per i lavori, al costo ed al disagio, abbiamo sicuramente il fatto che l'altezza terreno-soffitto si riduce di un po'. Se questi sono gli svantaggi, i vantaggi sono invece molto più interessanti e nel dubbio vi convinceranno sicuramente a scegliere questa soluzione per sistemare casa vostra.

Uno dei vantaggi principali del controsoffitto è la possibilità di nascondere in una sola mossa tutti gli impianti ovvero tubature, fili elettrici, impianti di climatizzazione e di riscaldamento o quant'altro.

Muri e soffitti di cartongesso sono sempre la migliore soluzione, la più economica e veloce da utilizzare quando decidiamo di rinnovare gli impianti di casa. In questo modo infatti possiamo nascondere tutti gli impianti senza intervenire in maniera importante sui muri della casa. Un altro motivo per il quale spesso viene realizzato un controsoffitto in cartongesso è la volontà di cambiare l'illuminazione e di dare un tocco più fashion alla casa, spesso realizzando delle geometrie e dei livelli particolari sul soffitto.

Un altro motivo per il quale vengono realizzati dei controsoffitti è l'isolamento acustico. Realizzando un piccolo controsoffitto in cartongesso infatti è possibile isolare le stanze dal piano superiore, inserendo del materiale isolante che attutisca e riduca i rumori.

La ricerca dell'isolamento può essere anche per motivi termici, andando a creare una specie di cappotto sul soffitto per ridurre la dispersione di calore.


Controsoffitto con led

soffitto con led Sempre più apprezzati al giorno d’oggi sono gli ambienti eleganti, puliti, basici soprattutto salotti e zone relax. Per realizzare un soggiorno moderno ed essenziale, una soluzione ottimale è quella di impiegare l’illuminazione a led.

I controsoffitti con faretti led risultano essere la scelta vincente in grado di soddisfare anche le esigenze e i gusti più difficili. La luce tenue renderà la stanza romantica, morbida, delicata e inoltre la lunga durata delle luci a led permetterà di evitare di dover cambiare ripetutamente i faretti come può accadere con le tradizionali lampadine.

Per realizzare un controsoffitto in cartongesso con faretti led è bene rivolgersi ad un professionista dopo aver scelto con cura il colore dell'ambiente e dell'illuminazione. Questo provvederà all'installazione dell'impianto e dei pannelli che andranno a formare il vostro soffitto stellato.


Come costruire un controsoffitto in cartongesso: Controsoffitti in cartongesso prezzi

controsoffitto in cartongesso Ovviamente non è possibile dare un prezzo preciso per quanto riguarda i controsoffitti in cartongesso in quanto ogni caso prevede delle varianti e ogni situazione ha delle problematiche differenti.

Certamente però è possibile dare delle indicazioni per i prezzi che vi aiuteranno a capire quanto potrebbe costarvi un'operazione di questo genere.

Se decidete di realizzare il vostro soffitto da soli, allora in quel caso potrete rivolgervi ad uno dei numerosi brico presenti sul territorio in cui potrete trovare diverse tipologie di cartongesso, tra cui scegliere quella che più si adatta alle vostre esigenze. Esistono pannelli semplici, quelli ignifughi e quelli impermeabili. Ovviamente i prezzi variano in relazione alla tipologia di cartongesso che sceglierete.

Diciamo che per una lastra semplice il prezzo può partire da circa 3 euro al metro quadro per salire progressivamente scegliendo spessori o tipologie più particolari. Ovviamente a questo andranno aggiunti i costi delle strutture di sostegno e dei materiali di finitura.

Se vi affiderete a delle ditte specializzate il prezzo per la realizzazione al metro quadro potrà partire da circa 20/22 euro per arrivare anche a 50 euro per realizzazioni particolari.


Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO