Cartongesso per esterni

vedi anche: Cartongesso

Lavori fai da te

Il fai da te è un hobby aperto a tutti, quindi a cui tutti possono appassionarsi indipendentemente dalla propria età, dalle proprie conoscenze e dalle proprie necessità, così come dai propri interessi. Infatti le moltissime operazioni che è possibile praticate attraverso la tecnica del fai da te, fanno si che chiunque possa trovare in quest’ ultimo un buon posso per trascorrere il proprio tempo libero: chi ama le piante, ad esempio, può dedicarsi al giardinaggio e chi vuole perfezionare o cambiare un ambiente e il suo stile, può dedicarsi al campo edile.

Ma quali sono i vantaggi che è possibile trarre dal fai da te? Innanzitutto, grazie al fai da te, è possibile imparare nuove tecniche e migliorare le proprie capacità manuali e pratiche in un settore di proprio interesse.

Uno dei vantaggi più apprezzati del fai da te, è sicuramente quello che riguarda il lato economico. In questo modo, è possibile evitare di affrontare le spese della manodopera, che spesso e volentieri sono anche molto costose e arrivano a costituire anche circa l’ 80% della spesa totale.

Sicuramente molto importante, al fine di ottenere il risultato sperato, è occuparsi della scelta dei materiali, che sono molto importanti in ogni lavoro, in quanto costituiscono la sostanza stessa di quest’ ultimo, e quindi ne definiscono la qualità, la durata e tutte le altre caratteristiche.

cartongesso

Yuzet Rotolo Di Materiale Isolante In Alluminio A Bolle, 30 Metri Quadrati, 1,2 M X 25 M

Prezzo: in offerta su Amazon a: 84,77€


Cartongesso

lastre cartongesso Il cartongesso è un materiale edilizio molto utilizzato per la realizzazione di vari lavori inerenti all’ edilizia leggera. Questo, ovviamente, per le sue caratteristiche, che lo rendono un materiale molto versatile e capace di costituire un’ ottima soluzione per varie evenienze. Benchè si tratti di un materiale proveniente dal gesso, il quale era stato sempre utilizzato nel campo delle costruzioni, il vero e proprio cartongesso è nato negli ultimi decenni del diciannovesimo secolo, precisamente negli Stati Uniti, dove in alternativa alle modalità con le quali prima veniva commercializzato questo prodotto, era stato prodotto un materiale costituito da gesso rivestito ai lati da fogli di cartone.

Il materiale che ne venne fuori fu tanto apprezzato che entrò subito in produzione e ottenne largo successo già dai primi anni dalla sua nascita. La lastra fu quindi brevettata, e fu portata in Europa nel corso della prima guerra mondiale, quando la sua diffusione fu maggiore nelle regioni settentrionali. Oggi come oggi, il cartongesso è un materiale largamente utilizzato in edilizia in tutta Italia, così come in quasi tutti gli altri Paesi del mondo.


  • Alcune note I controsoffitti in cartongesso sono sempre più conosciuti all’interno delle nostre abitazioni. Ovviamente, in maniera intuibile, se da un lato possiamo assicurare che i controsoffitti in cartongesso ...
  • Alcune note I pannelli cartongesso per esterni sono una di quelle soluzioni oggi sempre più apprezzata, prova ne sia che potrebbero essere tranquillamente essere considerati come una delle strategie migliori per...
  • cartongesso Il cartongesso è un materiale molto leggero e facilmente maneggiabile, pertanto molto diffuso nell' edilizia. E' costituito da gesso di cava, un materiale facilmente reperibile, compresso tra due fogl...
  • parete attrezzata in cartongesso Come si può facilmente dedurre dal nome, il cartongesso è ottenuto dal gesso minerale, un materiale molto diffuso nel campo dell’ edilizia fin dai primi tempi dell’ architettura, e infatti molte sono ...

Premium sportello inserto GKBI manutenzione ispezione patta kamilux pressione chiusura in alluminio - alluminio gesso cartone cartongesso piastrelle di ispezione, 600 x 600 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,9€


Produzione cartongesso

cartongesso esterni La grandissima diffusione e disponibilità del cartongesso si deve, ovviamente, alla grande disponibilità di gesso minerale che è presente in natura e che è alla base di ogni applicazione in campo edile.

I depositi naturali son presenti un po’ in tutto il mondo e anche in Italia ve n’è sicuramente una grande disponibilità, e per lo più di gesso di buona qualità. Naturalmente molti di questi giacimenti sono oggetto di attività estrattive. Il gesso che se ne ricava tramite queste attività, viene depositato in aree di stoccaggio in prossimità degli impianti di trattamento, ove esso viene sottoposto a determinate lavorazioni, al fine di renderlo un materiale utilizzabile. Tra tutti questi trattamenti, una è la disidratazione, ovvero la sottrazione di acqua al materiale, che avviene all’ interno dei forni, dove appunto il gesso viene “asciugato” tramite cottura con una temperatura di circa 160 °. I trattamenti che seguono la disidratazione, che può essere considerata un punto di partenza necessario, sono per lo più volti alla lavorazione del prodotto e influiscono poi sulle sue caratteristiche, quindi determinandone anche gli impieghi.

Tali trattamenti sono: il raffreddamento, che avviene dopo la cottura e ha il compito di permettere la stabilizzazione, in modo uniforme, del prodotto; la macinazione, attraverso la quale il materiale compatto viene portato al livello di granulometria necessari per rendere il prodotto adatto all’ uso che se ne farà; l’ additivazione, processo in cui si mescolano le varie tipologie di gessi oppure vengono aggiunti altri elementi in varie quantià, in modo da modificare le caratteristiche del prodotto.


Cartongesso per esterni

cartongesso lastra Il cartongesso, date le sue caratteristiche e la sua versatilità, può essere applicato sia per interni che per esterni. Il cartongesso per esterni, per classificarsi come tale, deve essere in grado di resistere alle sollecitazioni degli agenti atmosferici, quindi deve garantire la propria stabilità di fronte all’ umidità o all’ acqua.

In realtà il questo è un materiale che anche se viene sottoposto a sbalzi termici, o se assorbe acqua, non si altera, e queste e altre caratteristiche lo rendono adatte anche all’ uso in locali aperti. Esso, infatti, ha una buona resistenza agli urti e alla compressione.

Può, grazie alla sua lavorabilità, costituire un materiale di decorazione per gli ambienti esterni e può garantire una protezione dall’ umidità per le pareti.

Inoltre esso permette anche un ottimo isolamento termico e acustico, così come contribuisce all’ estetica dell’ ambiente su cui viene applicato, sia perché può fare egli stesso da materiale di rivestimento, come è stato specificato sopra,sia perché può essere rivestito con altri materiali, come piastrelle, creando così un effetto “muratura”. La sua economicità, poi, lo rende un materiale particolarmente idoneo per qualsiasi tipo di intervento e alla portata di tutti.


Posa in opera cartongesso per esterni

cartongesso per esterno Spesso può risultare necessario utilizzare il cartongesso per esterni in modo tale da usufruire dei molti vantaggi e delle possibilità che questo materiale offre a chi lo utilizza, come ad esempio l’ isolamento termoacustico, o anche la garanzia di una protezione dall’ umidità,nonché una buona resa estetica dell’ ambiente.

Per quanto riguarda il montaggio di questo materiale, bisogna tenere in considerazione che quest’ ultimo non va applicato singolarmente, ma necessita dell’ applicazione di specifici profili metallici , che fungeranno poi da “struttura”, o meglio “ da scheletro” della struttura.

Successivamente, a questi profili, verranno assicurati i pannelli, attraverso l’ utilizzo di viti zincate autofilettanti. I giunti sfalsati, poi, vanno rifiniti con opportune malte coprigiunti. Per maggiori informazioni, è possibile leggere l’ articolo sul cartongesso, seguendo le istruzioni sulla posa in opera, in quanto il cartongesso per esterni necessita dello stesso procedimento per quanto riguarda la sua applicazione.


Cartongesso per umidità

cartongesso idropellente La costruzione di pareti in cartongesso è spesso impiegata per poter contrastare gli effetti dell'umidità sulle pareti interne di casa. Di solito, si procede con la realizzazione di una controparete in cui verrà inserito del materiale isolante che consentirà di aumentare il comfort termico ed energetico della propria abitazione.

In commercio poi esistono particolari lastre di cartongesso idropellente, particolarmente indicato per gli ambienti in cui il tasso di umidità è più elevato, come bagno, cucina, locali di servizio e cantine. Questo tipo di lastra solitamente ha uno spessore un poco più elevato rispetto ad una lastra normale, infatti passa da 10 a 13 mm. Per una miglior resistenza le lastre possono essere accoppiate ad una barriera al vapore in alluminio.




COMMENTI SULL' ARTICOLO