Battiscopa ceramica

La scelta del battiscopa

E’ importante pensare al battiscopa sia come elemento decorativo sia come elemento funzionale, infatti il suo ruolo non è solo quello di abbellire e rendere più armoniosa la parete, ma ne esistono altri altrettanto importanti:

- Protegge la parete nella sua parte inferiore, quella più soggetta a urti nelle operazioni di pulizia quotidiana

- Funge da barriera per la polvere

- Copre il raccordo tra pavimento e parete che nella maggior parte dei casi presenta delle imperfezioni e anomalie

- Copre il taglio delle piastrelle della pavimentazione

- Può essere utilizzato come intercapedine per far passare i cavi elettrici.

Per tutti questi motivi la scelta è molto importante. Il battiscopa in legno è quello più diffuso perché può essere abbinato a qualunque materiale, ma la scelta migliore è quella del battiscopa in ceramica, sia a livello estetico che per motivi di migliore manutenzione, durata e pulizia.

Il battiscopa in ceramica è esteticamente la migliore scelta abbinata alle pavimentazioni ceramiche, che sono oggi le più diffuse. Inoltre è un materiale molto versatile e personalizzabile con il quale è possibile realizzare un battiscopa con decorazioni personalizzate o con forme particolari.

Battiscopa ceramica

'trecor sughero finito Parquet "Porto con ceramica verniciatura – Spessore 10,5 mm – 3 mm strato – dimensioni: 905 X 295 X 10 mm – Si acquista 1 m²

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€


Le caratteristiche del battiscopa

Il battiscopa può avere molte forme diverse, ad esempio:

- A becco di civetta: è il più diffuso, ha il bordo superiore arrotondato per rendere esteticamente il profilo più morbido e adattarsi a qualunque tipo di ambiente e a qualunque stile di arredamento

- A spigolo vivo: la sua forma è squadrata, il suo profilo diritto, la sua associazione ideale è quella con ambienti grandi e arredati in stile minimalista, moderno o contemporaneo

- Dotato di piedino: il profilo del battiscopa descrive un leggero arco con una linea morbida che nella parte inferiore si protende verso l’esterno, creando così un contatto graduale e progressivo verso la pavimentazione.

Le misure possono essere scelte e personalizzate secondo il proprio gusto e le proprie necessità. Ad esempio l’altezza del battiscopa è generalmente compresa tra sei e otto centimetri ma è possibile sceglierla di misura leggermente inferiore oppure fino a 15 centimetri, più alto è il battiscopa e migliore è la sua funzione di protezione del muro. La scelta del colore è determinante quando si è in presenza di pareti di altezza insolita, infatti se si sceglie il battiscopa in contrasto di colore scuro su parete chiara, maggiore è l’altezza del battiscopa e minore appare l’altezza della parete.

Lo spessore dipende dal materiale e varia da poco più di un centimetro a poco più di due. Va considerata la distanza da coprire tra il muro e il pavimento ed è opportuno tener presente che maggiore è lo spessore e più la presenza del battiscopa si nota nella stanza.

La lunghezza dei moduli di battiscopa dipende dai modelli, è importante collocare i pezzi in modo tale che il punto di giunzione si trovi in una posizione poco visibile o nascosta dall’arredamento.

  • battiscopa in legno Il battiscopa è un bordo che viene applicato alla parte inferiore di una parete interna, con lo scopo di preservare questa parte dall' azione della scopa che, durante le azioni della pulizia compiute ...
  • battiscopa alluminio Oggi giorno , sempre più spesso, si sceglie di dedicarsi al fai da te nel proprio tempo libero, poiché si considerano i moltissimi vantaggi che questa occupazione comporta. Infatti, attraverso il fai ...
  • battiscopa in pvc Il fai da te è un obby semprepiù apprezzato, a cui molte persone aderiscono di anno in anno, trovando in esso la possibilità di sfruttare moltissimi vantaggi per se stessi, per l' ambiente e per le co...
  • riscaldamento a battiscopa Il fai da te è una pratica molto amata e conosciuta,che permette di ottenere moltissimi vantaggi dalla sua pratica. In primo luogo, bisogna dire che è sbagliato parlare di fai da te come un hobby: si ...

Fugenial "Fuginator®" Spazzola per fughe tra le piastrelle - Per pulire le fughe ed eliminare la muffa superficiale - set 2 pezzi - Setole rosse / Setole gialle (WC, orinatoio / altre zone bagno)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,5€


La posa del battiscopa in ceramica

battiscopa in ceramica Il fissaggio al muro è un’operazione piuttosto semplice che può essere eseguita autonomamente utilizzando un semplice collante. E’ molto importante applicare il collante solo su una delle due superfici di contatto, o sul muro o sul retro del battiscopa: nel secondo caso sarà molto più semplice distribuire il collante in maniera uniforme per mezzo di una spatola e asportare le eventuali eccedenze. In alternativa è possibile mettere il collante in piccole quantità in punti equidistanti.

E’ importante non eccedere con le quantità di collante perché lo caratterizzano un grande potere riempitivo e una notevole forza adesiva sin dal momento dell’applicazione. Si appoggia il battiscopa al muro e si assesta con piccoli colpetti con il martello in gomma, poi si asportano immediatamente le eccedenze utilizzando lo spigolo della spatola.


Battiscopa ceramica: Gli interventi di manutenzione del battiscopa

Può capitare che uno dei moduli del battiscopa si stacchino dalla loro sede. Niente panico, c’è una soluzione per tutto: è opportuno utilizzare del silicone, facendo attenzione a sceglierlo dello stesso colore dello stucco. Per prima cosa è opportuno rimuovere buona parte della colla che è rimasta attaccata dietro al battiscopa, e poi si può riattaccare la parte che si è staccata applicando una quantità di silicone. Il battiscopa va alloggiato nella sua posizione e va fatta un po’ di pressione, eventualmente anche utilizzando un martello in gomma, asportando infine il silicone in eccesso che fuoriesce da sopra.



COMMENTI SULL' ARTICOLO