piastrelle in resina

Caratteristiche tecniche

Le piastrelle in resina si differenziano da quelle più tradizionali in cotto, in grés o in ceramica per non avere commenti da stuccare una volta posate. Grazie a questa peculiarità singolare il pavimento o la superficie interessata diventa visivamente più grande e spaziosa.

Le resine possono avere qualsiasi colorazione o decorazione e ben si adattano ad esser sistemate in qualsiasi luogo chiuso o all’aperto. Il loro peso specifico è irrilevante ai fini del calcolo della mole sopportabile da un solaio. Hanno uno spessore che varia da 0,1 centimetri fino ad un’altezza massima di un 1 centimetro e queste altezze variabili consentono di portare a livello tutte le pavimentazioni di casa senza problemi e pareggiare eventuali pendenze anche se sono molto accentuate, cosa che non si può fare con gli altri tipi di mattonelle.

Le piastrelle in resina possono essere applicate direttamente su qualsiasi superficie di supporto preesistente, parquet escluso, con gli appositi collanti. Sono utili per ricoprire pavimenti oramai logori e consumati dal calpestio continuo senza il bisogno di dover smantellare quello precedente evitando così lavori a lunga scadenza.

I pavimenti fatti con questo tipo di piastrelle sono completamente impermeabili all’acqua e a qualsiasi altro tipo di sostanza oleosa e sono antiscivolo nonostante la loro superficie sia molto levigata e lucida. Possono essere collocate in ambienti con un alto tasso di umidità senza che ciò comporti danni al materiale di rivestimento ne’ spiacevoli infiltrazioni fra la resina e il supporto d'appoggio.

piastrelle in resina

CASETTE GARDEN COTTAGE EVO 100/1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 283,98€


Manutenzione delle piastrelle in resina

piasterlle in resina Tramite appositi sistemi di lavorazione le resine utilizzate per le pavimentazioni risultano totalmente atossiche. I pavimenti, una volta terminati, si possono pulire facilmente grazie al fatto che non sono presenti le vie di fuga fra una piastrella e l’altra. Bisogna avere solo l’accortezza di non utilizzare prodotti abrasivi ma è sufficiente detergerlo con i normali detersivi per pavimenti diluiti in acqua nelle modalità indicate sulla confezione.

Se accidentalmente si provocano lesioni alla resina si possono far riparare al personale specializzato senza che poi resti visibile ad occhio nudo il punto interessato. Con il passare degli anni è opportuno farli lucidare di nuovo con appositi macchinari per ridonarli tempestivamente la lucentezza originale e la brillantezza dei colori.

Per quanto riguarda la resistenza all’usura e ai graffi di questa tipologia particolare di pavimentazione bisogna tenere in conto le stesse cautele che si hanno con il parquet.


  • piastrelle Occuparsi di fai da te può essere un' operazione allo stesso tempo divertente, in quanto richiede creatività e permette di rilassarsi, ma allo stesso tempo particolarmente utile, in quanto permette di...
  • piastrelle a mosaico Sempre più persone scelgono di dedicarsi al fai da te, ovvero ad un hobby che permette di soddisfare le esigenze di tutti, in quanto comprende tantissimi lavori in tutti i campi. Inoltre si tratta di ...
  • piastrelle cucina Quando ci si occupa di fai da te è possibile trarre da questo hobby moltissimi vantaggi , cosa che fa si che il bricolage sia un' occupazione molto amata e praticata , che quindi riscuote molto succes...
  • pavimento in uno spettacolare gres porcellanato Grazie al fai da te è possibile occuparsi di vari hobby, ognuno in un determinato settore e campo. Di conseguenza, tutti possono avvicinarsi al mondo del fai da te, in quanto ognuno può trovare in que...

PRETEX 20 feltrini (Ø 22 mm) in grigio da avvitare (taglio a croce) | 2 anni di garanzia di soddisfazione | feltrini per parquet, feltrini per sedie, feltrini per mobili

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,8€
(Risparmi 6,1€)


Posa

piastrelle in resina Questo particolare tipo di piastrelle vengono ottenute con processi chimici in fabbriche apposite e sono completamente sintetiche, costituite principalmente di resina epossidica. Il nostro paese è uno dei produttori principali a livello mondiale di pavimenti e rivestimenti in resina sia in ambito abitativo che industriale. Per i pavimenti più belli e preziosi si utilizzano resine trasparenti prive di odore e impurità di ogni sorta nelle quali vengono inclusi materiali diversi per dare un aspetto originale alla veduta d’insieme.

Le piastrelle di resina possono essere posizionate senza alcun problema sopra i pannelli riscaldanti e grazie alla loro buona trasmissione termica diffondono in maniera perfetta il calore in tutto l’ambiente circostante. Si possono impiegare per creare pavimentazioni nuove e per rivestire intere pareti di ogni ambiente abitabile.

Per fissare le piastrelle alla superficie interessata prima si stende con un rullo un primer fissativo e poi vengono applicate sopra una ad una in maniera rapida e veloce senza il bisogno di stuccare poi i commenti visto che non ci sono linee di fuga fra un pezzo e l’altro. Se si ha una buona manualità si può risparmiare sul costo del professionista addetto alla messa in posa e dedicarsi al fai da te.


Costo

Le piastrelle in resina epossidica hanno un prezzo che si aggira attorno ai sessanta settanta euro il metro quadrato e se non hanno trovato ancora un largo impiego nelle abitazioni civili è proprio a causa del loro costo. Esistono infatti sul mercato materiali dalle caratteristiche migliori e più competitivi sul prezzo di vendita.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO