Cambiare una piastrella

Cambiare una piastrella: Come cambiare una piastrella

cambiare piastrella

Può capitare che una piastrella si scheggi, è una situazione abbastanza comune, un oggetto pesante che la colpisce, una distrazione in più e addio piastrella. Pazienza, sono cose che succedono, ma si può rimediare con uno sforzo minimo. Intanto è bene prendere delle precauzioni, vale a dire, quando si posano delle piastrelle in un ambiente, teniamone sempre qualcuna di riserva in più, altrimenti potrebbe risultare difficile trovarne successivamente di uguali per poter riparare il danno. Va anche detto che solitamente le piastrelle non vengono vendute una ad una, quindi rischieremmo di doverne comprare un'intera scatola per sostituirne magari solamente una. E' bene quindi essere prudenti e tenerne sempre qualcuna da parte.

Perché dovremmo tanto preoccuparci di voler sostituire la piastrella rotta, alla fine non ci da poi così fastidio. Apparentemente è così, ma anche se non vogliamo curarci troppo del, punto di vista estetico, il problema potrebbe essere successivo. Il danno può infatti causare un'infiltrazione di umidità che con il tempo porterebbe a rovinare il muro sottostante il rivestimento, imponendoci un'opera di manutenzione successiva ancora più impegnativa e dispendiosa.

E' bene quindi, nel caso in cui una piastrella si rompa, provvedere quanto prima alla sua rapida sostituzione, senza bisogno di dover rimuovere tutto il rivestimento. Cosa che potremmo essere obbligati a fare in seguito se manchiamo di intervenire prima.

Chiamare un esperto per la sostituzione di una sola mattonella, si può anche fare volendo, ma ne vale davvero la pena? Tempi e costi potrebbero essere eccessivi, considerando che con poco impegno possiamo intervenire da soli, risolvendo in breve tempo il problema.

Se come dicevamo prima, siamo stati prudenti e abbiamo conservato delle piastrelle identiche, tanto meglio, altrimenti non ci resterà che rivolgerci al nostro rifornitore di fiducia affinché ci procuri quello che ci serve.

Trovata la piastrella nuova da sostituire, prima di iniziare con il lavoro occupiamoci di proteggere bene quanto sta intorno e potrebbe essere danneggiato, intasato, sporcato dalla caduta di detriti, sanitari, vasca da bagno, lavello, mobili, dipende da dove è posizionata la piastrella. Basterà coprire quanto si trova nei paraggi con un naylon o con dei vecchi stracci, cercando di riparare bene tutte le superfici esposte.

Al fine di proteggere in nostri occhi, è consigliabile utilizzare degli occhiali protettivi, in modo da evitare qualsiasi tipo di ferita.

Per prima cosa dobbiamo praticare tre o quattro fori all'interno della superficie dell'elemento da sostituire utilizzando un trapano. Questo servirà per poterla successivamente spezzare senza difficoltà e rimuoverla.

Prima di procedere alla foratura con il trapano, assicuriamoci che non passino proprio in quel punto delle tubature, in modo da non peggiorare ulteriormente la situazione, creando un danno ancora più grande.

A questo punto, procediamo prendendo un cacciavite e utilizziamolo facendo leva nei fori per staccare la piastrella rotta dal muro. Nel compiere questa operazione, procediamo dal centro verso l'esterno, facendo bene attenzione a non scalfire le piastrelle circostanti.

Una volta rimosse tutte le parti, bisogna togliere la colla residua dal muro, raschiandola via attentamente.

Una volta messa a nudo la parte di muro interessata, controlliamo che questa non risulti umida, in caso contrario, sarà necessario lasciarla asciugare completamente, anche per diversi giorni.

Una volta che il muro è pulito e asciutto, possiamo passare a cospargerlo con l'apposita colla per piastrelle. In alternativa, possiamo optare anche per l'utilizzo del silicone, che andrà invece applicato sul retro della nuova piastrella.

Possiamo ora andare a posizionare il nuovo pezzo al suo posto. Per farlo aderire al meglio, battiamolo con cura con un listello di legno e facciamolo aderire per bene, curandoci di controllare l'allineamento con il resto della piastrellatura.

Dobbiamo di nuovo attendere che il tutto si asciughi per bene, quindi possiamo passare a riempire gli spazi tra la nuova piastrella ed il resto del rivestimento, adoperando del mastice. Abbiamo praticamente finito, non ci resta che pulire il tutto dai residui utilizzando una spugna.

Tile-makeover - Confezione da 10 adesivi a mosaico per piastrelle da bagno, colore: Lilla e prugna Per cambiare rapidamente l'aspetto del bagno o il rivestimento della cucina, autoadesivo, rapido, nessun caos eseguendo il lavoro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,28€


Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO