Vialetto in giardino con pietre irregolari: come realizzarlo

vedi anche: Giardinaggio

Progettare il vialetto

La fase preliminare, quella del progetto, è sicuramente la più importante perchè è risaputo che alla base di un buon risultato, c'è sempre un valido progetto. L'idea di partenza è lasciata alla fantasia del progettista ma alcune regole di massima ci sono e riguardano la forma del vialetto in primis. L'andamento sinuoso è sicuramente preferibile, per evitare la rigidità delle linee rette e conferire un'idea di rilassamento generale al visitatore del giardino. Per trasmettere questo concetto, potrebbe essere utile l'idea di tracciare un percorso che "accarezza" i vari ostacoli presenti lungo la strada, alberi fontane o fioriere che siano, in modo da valorizzare questi elementi e allo stesso tempo dare un tocco di originalità complessiva. Sinuosità, si badi bene, non è sinonimo di tortuosità e quindi eccedere in questo potrebbe creare l'effetto opposto. Non bisogna mai dimenticare lo scopo ultimo del vialetto.
sentiero per giardino

Inspired - Detergente concentrato per pavimentazione esterne e rivestimenti in pietra, 5 L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,03€
(Risparmi 1,54€)


Come sviluppare la fase progettuale

pietre irregolari Anche quando il luogo da raggiungere sembrerebbe richiedere un viale dritto, creare dei percorsi alternativi può essere un buon espediente. Per ciò che riguarda la larghezza invece, pare opportuno ricordare che il vialetto in giardino con pietre irregolari, non è generalmente destinato ad un attraversamento particolarmente frequente e quindi eccedere oltre 1,30 metri, potrebbe rivelarsi del tutto inutile. Oltre l'aspetto funzionale, la regola di questa tipologia di vialetto prevede che più stretto e snello sia, più piacevole è l'effetto finale. Magari l'inizio e la fine possono anche essere ampliati ad imbuto ma poi devono necessariamente procedere con misure più ristrette. Una volta decisa la forma sarà bene procedere con l'utilizzo di paletti uniti da di filo o nastro, a delimitare l'area.

    SIGILLATERRAZZI PROTETTIVO IDROREPELLENTE IMPERMEABILE PER BALCONI, TERRAZZI E PAVIMENTI

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 34€


    La scelta dei materiali

    vialetto Fondamentale è la scelta del materiale del vialetto in giardino con pietre irregolari e da questa decisione dipenderà molto il risultato. Partendo dalle più comuni beole, che sono tipiche dei giardini italiani e molto apprezzate per caratteristiche di resa e di maneggevolezza, occorrerà selezionare bene le dimensioni delle singole pietre per le implicazioni che queste comportano nella tipologia di messa in opera. Altre pietre utilizzate per il vialetto in giardino, sono i basoli che di solito sono apprezzati per la superfice calpestabile particolarmente liscia e piacevole ma sicuramente dalle forme più omogenee e meno irregolari. Tra le caratteristiche di queste pietre figura il peso, in genere piuttosto significativo che da una parte è un pregio dall'altra un difetto. Per completare il novero dei materiali utilizzabili, bisogna menzionare le lastre di calcestruzzo e le pietre naturali cosiddette "stratificate" che donano un effetto molto rustico e affascinante al vialetto ma che vanno anch'esse adeguatamente selezionate nelle dimensioni e soprattutto nello spessore.


    Vialetto in giardino con pietre irregolari: come realizzarlo: La messa in opera

    sentiero Abbiamo finora descritto le fasi decisionali del progetto del vialetto in giardino con pietre irregolari ma passando alla fase applicativa, descriviamo come realizzarlo con poche e semplici mosse. In via preliminare sono da considerare due opportunità di scelta e quindi optare rispettivamente o per la tipologia di pietra grande e masiccia oppure per quella più piccola. In entrambi i casi le pietre vanno comunque smussate e le forme vanno omogeneizzate per rendere l'effetto "incastonamento". Difatti, aldilà dei singoli gusti, la scelta più apprezzabile è quella di realizzare un vialetto che dia il senso della continuità e dell'armonia tra le pietre che lo disegnano e per far questo è fondamentale la scelta di pietre che diano l'impressione di essere una il pezzo mancante dell'altra come fosse un puzzle. In caso di pietre massiccie però basterà scavare il fosso in cui alloggiarle e poi regolare il riempimento con una livella. La base di sabbione è un'opportunità opzionale essendo sufficiente la terra. Differentemente, avendo invece preferito pietre di spessore inferiore e quindi meno stabili al camminamento, proabilmente non sarà sufficiente il semplice scavo poichè il terreno non sarà in grado di annullare da solo l'effetto del movimento, neanche se in futuro si prevede la crescita di una folta gramigna di contorno. Bisogna allora prevedere la necessità di creare un massetto di sabbione sul quale disporre il cemento utile a bloccare le pietre ed a creare un vialetto stabile.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO