pavimenti sopraelevati per esterni

pavimenti sopraelevati per esterni: Pavimenti sopraelevati per esterni

pavimenti esterni sopraelevati

Pavimentare i tessuti esterni, è un’operazione spesso complessa e dispendiosa, che richiede una tempistica notevolmente lunga e comporta una serie di limiti, dovuti alla scarsa pragmaticità relativa al lavoro stesso. I pavimenti, danneggiati dal tempo, dalle infiltrazioni d’acqua, da escursioni termiche, lesionati, scoloriti, vanno sostituiti mediante un processo di demolizione e stratificazione, processi che includono un dispendio economico e temporale eccessivi. La soluzione a questa problematica, viene presa in prestito da una tecnica già collaudata per le pavimentazioni interne, che prevede la costruzione di una pavimentazione sopraelevata, una tecnica moderna, che attutisce e scarta in automatico le problematiche comportate da un lavoro manuale su presa diretta della pavimentazione, e rende possibile la creazione di integrazione di impianti elettrici e idrici, nello spazio che si viene a creare tra il pavimento stesso, e il nuovo spazio di calpestio. Questo tipo di intervento, può essere effettuato prevalentemente su pavimentazioni molto ampie, e soprattutto non danneggiate da eventuali infiltrazioni e perdite d’acqua. La superficie su cui si intende operare, deve essere dunque ampia e in condizioni tali da poter realizzare un lavoro di pavimentazione sopraelevata. Questo tipo di operazione, consente principalmente di ridurre i costi sul piano economico e ammortizza notevolmente i tempi di lavorazione, con una resa finale d’effetto. I pavimenti sopraelevati, vengono messi in posa, tramite un sistema di appoggio, che prevede l’utilizzo di perni, sui quali vengono fissate le varie lastre che poi costituiranno la pavimentazione. I perni di appoggio, sono assolutamente sicuri, costituiti da un materiale plastico e delle viti a cui vengono applicate le lastre. Sui perni, viene appoggiata una ghiera, ovvero un’intercapedine a cui si mantiene la pavimentazione stessa, che consente allo stesso tempo di elevare di qualche centimetro in più il pavimento. Le lastre sono composte di un materiale duro e compatto, simile all’acciaio, rivestite poi di gres porcellanato. Il materiale di queste pavimentazioni, presenta delle caratteristiche uniche, quali la resistenza, la compattezza, la lucentezza; oltre che sul piano estetico, queste lastre, hanno ottime caratteristiche funzionali, in quanto sono costituite da materiale non gelivo, che supporta gli sbalzi termici, anti graffio e anti scolorimento. Il pavimento sopraelevato, comporta una riduzione di costo, una posa semplice e sicura, comporta inoltre la possibilità di rimozione del pavimento stesso, una buona resistenza, un ottimo isolamento termico, e un effetto estetico notevole.
pavimenti esterni sopraelevati

Gartenwelt Riegelsberger - Piedistallo di supporto per pavimenti sopraelevati da esterni, materiali: legno composito (WPC), alluminio, BPC

Prezzo: in offerta su Amazon a: 203,4€


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO