Pavimento auto livellante

Il problema

Nel caso in cui abbiate avuto esperienza di pavimentazioni mai finite, abbandonate ad esempio solo ad uno strato preparatorio di cemento, sapete benissimo come è difficile rimuovere lo sporco e la polvere che si depositano. Il fondo grezzo e mal rifinito diventa un accumulatore di sporcizia e polvere, e non è facile tenerlo sempre perfettamente igienizzato. Questo problema può anche essere aggravato dalla presenza di macchie, come ad esempio può essere l'olio motore o anche tracce di pneumatici, che sono difficili da rimuovere (anche dopo aver lavato il pavimento svariate volte).
Pavimento auto livellante

Rivestimento da pavimento flessibile, parquet - 2,42 m2 - Confezione di 11 panelli - dimensioni del panello: 122x18cm - PVC - posa a incastro - effetto legno - Marrone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,9€
(Risparmi 10€)


La soluzione

soluzioneE' possibile sicuramente trovare un rimedio a questa problematica così comune nei nostri garage e nelle nostre cantine, grazie alla stesura di una speciale malta sul fondo esistente in cemento che livella la superficie grezza e mal rifinita riempiendo i dislivelli presenti e rendendo molto più semplificata la procedura di pulizia della pavimentazione. A patto, ovviamente, di essere certi di aver rispettato alla lettera i consigli sulla diluizione del prodotto e la procedura di applicazione.

    Ecostar 2K vernice per pavimenti in resina colorata bicomponente conf 5L+0.5L Chimiver

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 143,99€


    Consigli per un corretto utilizzo della malta autolivellante

    malta autolivellante Nella maggior parte dei casi la malta viene venduta sotto forma di polvere in grossi sacchi, e va quindi diluita in acqua (solitamente si utilizzano 6 litri / 6 litri e mezzo di acqua per sacco di malta da 25 kg, ma è altamente raccomandato controllare bene al momento della diluizione le istruzioni dettagliate fornite dal produttore). Anche se la malta ricavata ha tempi di asciugatura non troppo rapidi (è lavorabile in un arco di tempo di circa un'ora dalla diluizione della polvere) consigliamo vivamente di preparare il prodotto un secchio alla volta, in contenitori non troppo grandi ed abbastanza maneggevoli, perché in fase di applicazione bisognerà sollevare il secchio e versare il suo contenuto sulla pavimentazione originaria, ed in seguito stenderlo con un frattazzo per livellare efficacemente la superficie. Per ogni metro quadrato di superficie da ricoprire verrà utilizzato per la copertura circa un chilo e mezzo di malta in polvere con la relativa parte in acqua, quindi fate bene i vostri calcoli per poter ultimare il lavoro. L'asciugatura è abbastanza rapida, e dopo già circa due ore la malta si è indurita abbastanza da poter essere calpestabile. Se avete bisogno di posare piastrelle al di sopra del fondo vi basterà aspettare una mezza giornata. Chiaramente la prima cosa da fare prima di versare la malta sul pavimento è pulirlo a fondo e sgrassarlo, cosicché il fondo possa aggrapparsi uniformemente al cemento. Nei casi più 'disperati' di pavimentazione il consiglio è, ovviamente, quello di stendere un primer che faciliti la presa uniforme della malta. Se poi volete facilitare ancora di più le operazioni di pulizia del pavimento, ma al contempo non volete / non potete andare incontro alla spesa necessaria per una ulteriore piastrellatura, potete recarvi nel centro fai da te più vicino a casa vostra per acquistare dello smalto epossidico, disponibile in molte forme e colori diversi. Un'altra valida soluzione in caso di fondo molto dissestato è l'applicazione di uno strato di latex adatto, per far aggrappare uniformemente la malta al pavimento.


    Pavimento auto livellante: Procedimento

    Per mescolare la polvere di malta auto livellante, sempre seguendo le indicazioni del produttore sul sacco, è chiaramente consigliato utilizzare un trapano elettrico con una frusta montata sul mandrino, per fare meno fatica fisica, impiegare meno tempo nella preparazione del composto ed ottenere al contempo un preparato più fluido ed uniforme. Dopo averlo fatto adeguatamente riposare qualche minuto, lo si può versare sul pavimento interessato. Se il composto è stato preparato nel modo ottimale, sarà abbastanza fluido da colmare in maniera spontanea le differenze di altezze già presenti sul cemento. Tuttavia è chiaramente consigliato stendere l'impasto con il frattazzo ottenendone uno strato molto sottile, e se necessario, previa asciugatura del fondo, versarne strati successivi, sempre sottili, per livellare progressivamente il pavimento ed ottenere uno strato liscio ed uniforme.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO