Pavimenti gres porcellanato effetto legno

Caratteristiche principali

Il gres porcellanato effetto legno è il giusto compromesso fra innovazione e tradizione. Dal punto di vista dell’estetica riproduce in maniera fedele qualsiasi essenza legnosa comprese quelle più pregiate come il mogano e il Douglas senza incrementi di prezzo. Per dare alla pavimentazione un aspetto più simile a quello del parquet invece delle solite mattonelle quadrate o rettangolari si può acquistare il ges effetto legno con un taglio a listello.

All’estetica del legno si aggiungono le caratteristiche del gres come ad esempio la compattezza, la resistenza agli agenti chimici e la sua estrema versatilità.

Pavimenti gres porcellanato effetto legno

Piastrelle in Plastica con Finitura ad Effetto Legno 37,7 x 18,6 cm da Interno, Esterno e Giardino, Beige, Versatili e Autobloccanti PEZZI 14

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37€


Pro e contro

Pro e contro gres porcellanato Prima di scegliere se rivestire un solaio con un parquet o un gras porcellanato effetto legno è opportuno prendere in considerazione tutti i pro e i contro di entrambi i materiali.

Il gres porcellanato ha un prezzo di mercato nettamente inferiore a quello del legno ed è possibile ricreare nella propria abitazione pavimentazioni del tutto paragonabili al parquet realizzato con il costoso mogano, il ciliegio o con la più pregiata essenza d’olivo senza che il prezzo subisca inflessioni importanti come invece accadrebbe per il vero legno.

Il gres porcellanato è molto più resistente al calpestio, non si graffia facilmente ed è estremamente stabile. La luce diretta del sole non cambia la sua colorazione originaria e prima di percepire ad occhio nudo i primi segni dell’usura passano anni dalla sua messa in posa.

Inoltre il gres è estremamente facile da pulire e per la sua detersione non è necessario ricorrere a prodotti specifici ma vanno bene quasi tutti quelli che si trovano comunemente in commercio nelle catene della grande distribuzione. Grazie ai procedimenti di lavorazione, questo materiale risulta particolarmente resistente anche agli urti accidentali.

Il gres porcellanato a effetto legno presenta anche qualche piccolo svantaggio se paragonato al parquet. Un gres troppo economico potrebbe non avere la stessa resa ottica del legno vero. Inoltre le pavimentazioni realizzate con questo materiale non trattengono il calore come il legno né riescono a isolare gli ambienti dal caldo durante la stagione stiva. Il legno riesce a mantenere caldi i locali in inverno e freschi in estate contribuendo a far risparmiare sui consumi energetici domestici relativi al riscaldamento e all’eventuale condizionamento.

    Guaina liquida bituminosa impermeabilizzante ELASTIK 1,2 kg EDILCHIMICA Dielle

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,13€


    Come viene prodotto

    Il gres porcellanato effetto legno viene realizzato con un processo noto col nome di metallurgia delle polveri o sinterizzazione. Questo particolare processo compatta materiali che in un primo momento vengono polverizzati. Si tratta di un processo termico che nel gres porcellanato interessa diverse tipologie di materiali quali la ceramica, i feldspati, sabbia e rocce sedimentarie di vario tipo. Dopo che è stata eseguita la sinterizzazione, la base dell’impasto viene introdotto nei forni e dopo una cottura ad altissime temperature si ottiene un prodotto finale ceramizzato. Il colore naturale del gres porcellanato è il grigio chiaro ma il materiale di base può essere colorato in ogni tonalità che si desideri e quindi può assumere senza problemi l’aspetto di qualsiasi altro materiale come ad esempio il legno.


    Pavimenti gres porcellanato effetto legno: Posa in opera

    Posa in operaChi ha una buona competenza nella messa in opera delle pavimentazioni non avrà molte difficoltà nel montare quella in gres porcellanato effetto legno ma in caso contrario è meglio rivolgersi a chi fa da anni questo mestiere con comprovata esperienza per evitare di commettere errori difficili da rimediare successivamente.

    Per la messa in posa delle piastrelle o dei listoni è necessario stendere della malta cementizia al di sopra del solaio. Se la superficie interessata dovrà sopportare forti sollecitazioni diviene indispensabile gettare uno strato di malta non inferiore ai sei millimetri.

    La posa dei listoni va iniziata dal centro della stanza per proseguire poi in direzione opposta della porta d’ingresso e successivamente verso i lati. Dopo aver steso uno strato di malta con la cazzuola che basti perlomeno per posizionare due file di listoni si procede a mettere in posa il gres porcellanato.

    Fra una piastrella e l’altra è necessario mettere le crocette in plastica per distanziare uniformemente le fughe che andranno rimosse appena si sarà terminato di pavimentare tutta la superficie. Dopo dodici ore si può completare l’opera stuccando tutte le fughe con un’apposita malta.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO